Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4

Gioele 2

Il giorno del Signore

Suonate la tromba e date l’allarme
in Sion, il monte santo di Dio.
Tremate, abitanti di Giuda:
il Figlio dell’uomo è vicino:
sta per arrivare.
Rimandi
2,1 tremore all’avvicinarsi di Dio Es 19,16-20; Ab 3,7-12; Sal 18,8-16. — il giorno del Signore Gl 1,15+.
Note al Testo
2,1 abitanti di Giuda: vedi nota a 1,2.
Sarà un giorno di tenebre e di buio,
un giorno nero e nuvoloso.
Sciami di cavallette avanzano
come quando l’oscurità si spande sui monti.
Non si è mai visto niente di simile
e mai più si vedrà.
Rimandi
2,2 giorno di tenebre Am 5,18; Mc 13,24-25.
Note al Testo
2,2 Sciami di cavallette… sui monti: altri: Come l’aurora, un popolo grande e forte si spande sui monti.
Dove esse arrivano
divorano le piante come fuoco.
Davanti a loro, la terra è come il giardino d’Eden,
ma dopo che sono passate rimane un deserto desolato:
non lasciano nulla.
Rimandi
2,3 il fuoco Gl 1,19+. — il giardino di Eden Gn 2,8-15; Is 51,3; Ez 36,35.
Sembrano tanti cavalli,
passano veloci come cavalli da corsa.
Rimandi
2,4-5 come l’aspetto dei cavalli e il fragore dei carri Ap 9,7-9.
5Sembra di udire il fragore di carri da guerra,
che saltano sulla cima dei monti,
o il crepitio di stoppia bruciata dal fuoco.
Sono come un esercito potente, schierato a battaglia.
6Quando si avvicinano
tutti i popoli si spaventano,
i volti impallidiscono.
7Avanzano come guerrieri,
scalano le mura come soldati.
Seguono la propria strada,
non sbagliano direzione.
8Non si intralciano tra loro,
procedono tutte affiancate.
Si gettano attraverso le frecce:
nessuno può fermarle.
9Piombano sulla città,
scalano le mura,
penetrano nelle case,
entrano dalle finestre come ladri.
Davanti a loro la terra trema,
il cielo si scuote,
il sole e la luna si oscurano
e le stelle non brillano più.
Rimandi
2,10 il sole si oscura Gl 3,4; 4,15; Is 13,10; Am 8,9.
Il Signore dà ordini a questo suo esercito:
sono come truppe numerose e potenti,
e gli ubbidiscono.
Grande e terribile è il giorno del Signore!
Chi potrà mai sopravvivere?
Rimandi
2,11 il Signore dà ordini Is 30,30; 33,3; Sal 18,14; 29,3-5; 46,7; Eb 12,26. — il giorno del Signore Gl 1,15+.
Invito a tornare al Signore

«Perciò, — dice il Signore, —
tornate sinceramente a me
con digiuni, pianti e lamenti.
Rimandi
2,12 tornare a Dio Os 6,1+; 11,5+. — con tutto il cuore, cioè sinceramente Dt 4,29; 6,5; 30,10; 1 Sam 7,3; 1 Re 8,48; Ger 29,13; Sal 119,2; 2 Cr 15,12. — digiuno Gl 1,14+.
Non basta strapparsi le vesti,
bisogna cambiare il cuore!».
Tornate al Signore, vostro Dio.
Egli è buono e misericordioso,
è paziente e mantiene sempre le sue promesse.
È pronto a perdonare piuttosto che a punire.
Rimandi
2,13 strapparsi le vesti Gn 37,29; 2 Sam 13,19; 2 Re 22,11; Mt 26,65; At 14,14. — Dio buono e misericordioso Es 34,6+.
Note al Testo
2,13 strapparsi le vesti: era segno di dolore e di pentimento.
Forse il Signore vostro Dio muterà pensiero
e vi benedirà con abbondanti raccolti.
Allora potrete offrirgli grano e vino.
Rimandi
2,14 Forse… Dio muterà pensiero 2 Sam 12,22; Gio 3,9; cfr. Am 7,3. — vi benedirà Gl 2,19-27; Dt 7,13-15; 28,1-13.
Il solenne digiuno

Suonate la tromba sul monte Sion,
proclamate un solenne digiuno,
convocate un’assemblea.
Rimandi
2,15 Suonate la tromba Gdc 3,27; 6,34; 1 Sam 13,3-4; 2 Sam 2,28; Ger 6,1; Ez 33,3; Os 5,8; Am 3,6; Ap 8,6-7. — digiuno Gl 1,14+.
Radunate il popolo,
preparate una riunione sacra.
Chiamate gli anziani e i giovani,
portate anche i lattanti.
Anche i giovani appena sposati
devono lasciare il loro letto e venire.
Rimandi
2,16 giovani appena sposati Dt 20,7; 24,5.
I sacerdoti che servono il Signore,
piangano nel cortile del tempio tra l’altare e l’atrio del santuario
e rivolgano la loro supplica a Dio:
«Signore, pietà del tuo popolo.
Noi apparteniamo a te.
Non permettere che le altre nazioni
ridano di noi e dicano:
“Dov’è il vostro Dio?”».
Rimandi
2,17 tra l’altare e l’atrio del santuario Ez 8,16; cfr. Mt 23,35; Lc 11,51. — Dov’è il loro Dio? Mic 7,10; Sal 42,4.11; 79,10; 115,2.
Note al Testo
2,17 L’altare (dei sacrifici) era al centro del cortile interno del tempio; l’atrio del santuario restava a ovest di questo altare ed era rivolto a est (vedi Ezechiele cc. 40-43 e illustrazioni).
Il Signore risponde al suo popolo

Il Signore si prende cura della sua terra,
ha compassione del suo popolo
Rimandi
2,18 la cura del Signore per la sua terra Zc 1,14; 8,2.
e gli risponde:
«Vi manderò il grano, il vino e l’olio
e ne avrete a sazietà.
Le altre nazioni non vi disprezzeranno più.
Rimandi
2,19 grano, vino, olio Gl 1,10+.
Scaccerò gli sciami di cavallette venuti dal nord:
andranno a finire nel deserto,
i primi verso il mare orientale,
gli ultimi verso il mare occidentale.
Dovunque si sentirà il loro fetore.
Vi hanno arrecato gran danno,
Rimandi
2,20 venuti dal nord Ger 1,14-15; 4,6; 6,1; cfr. Ez 26,7.
Note al Testo
2,20 gli sciami di cavallette venuti dal nord: altri: quello che viene dal nord; per il nemico che viene dal nord vedi nota a Geremia 1,14. — mare orientale e mare occidentale: sono rispettivamente il Mar Morto e il Mar Mediterraneo.
21ma il Signore vi ripagherà abbondantemente.
Perciò non temere, o terra,
rallegrati e gioisci.
22Anche voi, animali, non temete,
perché i pascoli sono verdi,
gli alberi tornano a dare frutti,
ne sono carichi i fichi e le viti.
Gente di Sion, rallegratevi e gioite,
perché il Signore vostro Dio fa cose buone per voi:
in autunno e in primavera
vi dona la pioggia necessaria
come in passato.
Rimandi
2,23 la pioggia a tempo opportuno Os 6,3+.
24Le aie di nuovo si riempiranno di grano,
i tini traboccheranno di vino e di olio.
Vi risarcirò i danni
per i raccolti divorati dalle cavallette
che io ho mandato contro di voi.
Rimandi
2,25 le cavallette Gl 1,14.
Note al Testo
2,25 cavallette: anche qui per indicare le cavallette si ritrovano i quattro termini già usati in 1,4 (vedi nota).
26Avrete molto cibo, sarete saziati
e loderete il mio nome.
Sono io, il Signore vostro Dio,
che ho fatto meraviglie per voi:
il mio popolo non sarà mai più umiliato.
Allora, Israeliti, saprete che io sono in mezzo a voi.
Sono io, il Signore vostro Dio, non ce n’è un altro.
Il mio popolo non sarà mai più umiliato».
Rimandi
2,27 saprete Gl 4,17; Es 16,12; Ez 2,5; 6,7.10.13.14 ecc.; 7,9; 39,22. — Io sono il Signore Es 6,2; 7,5; Is 42,8; Os 12,10+; Ml 3,6. — non ce n’è un altro Is 42,8+; cfr. Os 13,4+.

Rimandi

2,1 tremore all’avvicinarsi di Dio Es 19,16-20; Ab 3,7-12; Sal 18,8-16. — il giorno del Signore Gl 1,15+.
2,2 giorno di tenebre Am 5,18; Mc 13,24-25.
2,3 il fuoco Gl 1,19+. — il giardino di Eden Gn 2,8-15; Is 51,3; Ez 36,35.
2,4-5 come l’aspetto dei cavalli e il fragore dei carri Ap 9,7-9.
2,10 il sole si oscura Gl 3,4; 4,15; Is 13,10; Am 8,9.
2,11 il Signore dà ordini Is 30,30; 33,3; Sal 18,14; 29,3-5; 46,7; Eb 12,26. — il giorno del Signore Gl 1,15+.
2,12 tornare a Dio Os 6,1+; 11,5+. — con tutto il cuore, cioè sinceramente Dt 4,29; 6,5; 30,10; 1 Sam 7,3; 1 Re 8,48; Ger 29,13; Sal 119,2; 2 Cr 15,12. — digiuno Gl 1,14+.
2,13 strapparsi le vesti Gn 37,29; 2 Sam 13,19; 2 Re 22,11; Mt 26,65; At 14,14. — Dio buono e misericordioso Es 34,6+.
2,14 Forse… Dio muterà pensiero 2 Sam 12,22; Gio 3,9; cfr. Am 7,3. — vi benedirà Gl 2,19-27; Dt 7,13-15; 28,1-13.
2,15 Suonate la tromba Gdc 3,27; 6,34; 1 Sam 13,3-4; 2 Sam 2,28; Ger 6,1; Ez 33,3; Os 5,8; Am 3,6; Ap 8,6-7. — digiuno Gl 1,14+.
2,16 giovani appena sposati Dt 20,7; 24,5.
2,17 tra l’altare e l’atrio del santuario Ez 8,16; cfr. Mt 23,35; Lc 11,51. — Dov’è il loro Dio? Mic 7,10; Sal 42,4.11; 79,10; 115,2.
2,18 la cura del Signore per la sua terra Zc 1,14; 8,2.
2,19 grano, vino, olio Gl 1,10+.
2,20 venuti dal nord Ger 1,14-15; 4,6; 6,1; cfr. Ez 26,7.
2,23 la pioggia a tempo opportuno Os 6,3+.
2,25 le cavallette Gl 1,14.
2,27 saprete Gl 4,17; Es 16,12; Ez 2,5; 6,7.10.13.14 ecc.; 7,9; 39,22. — Io sono il Signore Es 6,2; 7,5; Is 42,8; Os 12,10+; Ml 3,6. — non ce n’è un altro Is 42,8+; cfr. Os 13,4+.

Note al Testo

2,1 abitanti di Giuda: vedi nota a 1,2.
2,2 Sciami di cavallette… sui monti: altri: Come l’aurora, un popolo grande e forte si spande sui monti.
2,13 strapparsi le vesti: era segno di dolore e di pentimento.
2,17 L’altare (dei sacrifici) era al centro del cortile interno del tempio; l’atrio del santuario restava a ovest di questo altare ed era rivolto a est (vedi Ezechiele cc. 40-43 e illustrazioni).
2,20 gli sciami di cavallette venuti dal nord: altri: quello che viene dal nord; per il nemico che viene dal nord vedi nota a Geremia 1,14. — mare orientale e mare occidentale: sono rispettivamente il Mar Morto e il Mar Mediterraneo.
2,25 cavallette: anche qui per indicare le cavallette si ritrovano i quattro termini già usati in 1,4 (vedi nota).