Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
3
13
14

INTRODUZIONE
AI SUPPLEMENTI A DANIELE

Caratteristiche principali

Il testo greco del libro di Daniele è stato trasmesso a noi in due forme o traduzioni diverse: quella cosiddetta dei Settanta e quella di Teodozione (un dotto della fine del II secolo d.C.). Esse contengono tre lunghi brani che non si trovano nel testo originale ebraico-aramaico.
Il primo contiene la Preghiera di Azaria e il Cantico dei giovani nella fornace, ed è inserito fra 3,23 e 3,24 del testo aramaico. Nel testo greco appare come 3,24-90.
Il secondo è invece un racconto che narra la vicenda di Susanna e i due giudici. Nella versione greca di Teodozione si trova all’inizio del libro di Daniele, mentre nella traduzione dei Settanta è posto alla fine, come capitolo 13.
Il terzo infine, intitolato Bel e il drago, è formato da due racconti: nel primo si parla di Daniele che dimostra con uno stratagemma la falsità del dio Bel; nel secondo si narra come Daniele uccise il drago che i Babilonesi adoravano. Là dove l’episodio di Susanna e i due giudici è presentato come capitolo 13, il testo di Bel e il drago costituisce il capitolo 14.
Nella traduzione dei tre brani viene seguito il testo greco di Teodozione.