Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

BibbiaEDU-logo

Giobbe 34

Secondo discorso di Eliu

1Eliu disse ancora:
Eliu accusa Giobbe

2«Voi siete saggi e avete esperienza,
prestate orecchio alle mie parole.
3Come noi distinguiamo i gusti col palato
e con l’orecchio le parole,
4così possiamo prendere decisioni giuste
e scoprire assieme quel che va bene.
Giobbe ha detto: “Io ho ragione,
Dio mi ha fatto torto:
Rimandi
34,5 Io ho ragione 31,6+. — Dio mi ha fatto torto 27,2+.
ha mentito per non riconoscere il mio diritto,
ora sono ferito a morte, eppure non ho colpa”.
Rimandi
34,6 ferito a morte 6,4+.
Note al Testo
34,6 ha mentito: così secondo l’antica traduzione greca; il testo ebraico ha: io sono bugiardo, probabilmente per evitare un’espressione blasfema (vedi nota a 1,5).
7Che forza, questo Giobbe!
Per lui offendere è semplice come bere l’acqua,
8va in giro assieme ai delinquenti,
cammina in compagnia dei malfattori.
Giobbe ha detto:
“Non serve a niente cercare la benevolenza di Dio”».
Rimandi
34,9 Non serve a niente cercare la benevolenza di Dio cfr. 27,7-12.
Dio retribuisce l’uomo secondo le sue opere

10«Ora, dunque, voi che siete ragionevoli, ascoltatemi:
sapete bene che Dio, l’Onnipotente,
non fa cose storte e ingiuste.
Dio ci retribuisce per quel che facciamo,
ci ripaga secondo le nostre opere.
Rimandi
34,11 Dio ci ripaga secondo le nostre colpe Ger 32,19; Prv 24,12; Mt 16,27+.
Questo è certo: Dio, l’Onnipotente,
non commette il male, non agisce contro il diritto.
Rimandi
34,12 Dio non agisce contro il diritto 8,3+; 27,2+.
13Chi ha dato a Dio il potere sulla terra?
Chi gli ha affidato l’universo intero?
Se Dio pensasse soltanto a se stesso
e si riprendesse il suo spirito, il soffio della vita,
Rimandi
34,14 Dio padrone della vita 12,10+; Sal 104,29; Qo 12,7.
ogni creatura cesserebbe di vivere
e l’uomo tornerebbe a essere polvere.

Rimandi
34,15 tornare a essere polvere Gn 3,19; Qo 12,7.
16Giobbe, se vuoi ragionare, ascoltami,
rifletti sulle mie parole.
Come potrebbe Dio governare il mondo,
se odiasse le leggi?
Ma tu osi condannare Dio,
l’unico veramente giusto».
Rimandi
34,17 Dio non odia le leggi Gn 18,25.
Dio giudica tutte le azioni degli uomini

18«Dio rinfaccia ai re la loro arroganza
e ai nobili la loro corruzione;
non fa preferenze per i prìncipi,
né favorisce i ricchi contro i poveri:
egli ha creato gli uni e gli altri.
Rimandi
34,19 Dio non fa preferenze Dt 10,17; cfr. Lv 19,15.
Tutti possono morire all’improvviso,
nel cuore della notte,
perire colpiti da un disastro.
Perfino i potenti vengono eliminati d’un colpo.
Rimandi
34,20 morte improvvisa Es 12,29; Sap 18,14-16; Lc 12,20.
Note al Testo
34,20 perire… disastro: altri: il popolo è in rivolta ed essi periscono.
Perché gli occhi di Dio controllano il cammino dell’uomo
e vedono ogni suo passo.
Rimandi
34,21 Dio controlla il cammino dell’uomo 24,23; 31,4; Ger 32,19; Sal 33,14-15.
Non c’è buio, non c’è fitta oscurità
dove i malvagi possano nascondersi,
Rimandi
34,22 non c’è buio per Dio Sal 139,11-12.
23perché Dio non fissa per nessuno una data
per comparire in giudizio davanti a lui.
Dio non ha bisogno di interrogare i capi del popolo
per annientarli e sostituirli.
Rimandi
34,24 Dio annienta e sostituisce 12,19; 34,20; 1 Sam 16,1; Dn 4,14; Lc 1,52.
25Egli conosce quel che hanno fatto;
in una notte li fa precipitare e li frantuma.
Davanti agli occhi di tutti,
li colpisce come malfattori,
Rimandi
34,26 colpisce davanti agli occhi di tutti cfr. Mt 26,67 par.; Gv 18,22; At 23,2-3.
27perché hanno deviato,
non hanno seguito la sua strada,
hanno fatto arrivare fino a Dio
le lamentele dei poveri
ed egli ha udito le grida dei miseri.

Rimandi
34,28 Dio ha udito le grida dei miseri Es 2,23-24; 1 Sam 9,16; Gc 5,4.
Se poi Dio non interviene, chi lo può condannare?
Chi può trovarlo, se si nasconde?
Ma sopra un popolo e sopra l’umanità egli veglia
Note al Testo
34,29-33 Il testo ebraico è qui particolarmente oscuro per noi, e la traduzione resta quindi molto incerta.
30perché non regni un tiranno,
perché al popolo non si tendano insidie.
31Se qualcuno dice a Dio:
“Giuro di non peccare più,
32fammi conoscere i miei errori nascosti,
se ho peccato, non commetterò altro male”,
33ritieni che Dio dovrebbe punirlo
secondo quello che pensi tu,
poiché tu rifiuti il suo modo di vedere?
Devi dirlo tu, non io,
tu conosci la questione».
Giobbe è privo di senno e si ribella

34«Le persone ragionevoli,
gli esperti che mi ascoltano, mi diranno:
35“Giobbe non sa quel che dice,
le sue parole sono prive di senno”.
Amici, esaminate a fondo i suoi discorsi:
parla come un bestemmiatore;
Rimandi
34,36 esaminare a fondo 19,28.
egli non solo ha peccato, ma anche si ribella,
gesticola confuso davanti a noi
rivolge contro Dio un fiume di parole».
Note al Testo
34,37 gesticola… noi: altri: getta scherno su di noi.

Rimandi

34,5 Io ho ragione 31,6+. — Dio mi ha fatto torto 27,2+.
34,6 ferito a morte 6,4+.
34,9 Non serve a niente cercare la benevolenza di Dio cfr. 27,7-12.
34,11 Dio ci ripaga secondo le nostre colpe Ger 32,19; Prv 24,12; Mt 16,27+.
34,12 Dio non agisce contro il diritto 8,3+; 27,2+.
34,14 Dio padrone della vita 12,10+; Sal 104,29; Qo 12,7.
34,15 tornare a essere polvere Gn 3,19; Qo 12,7.
34,17 Dio non odia le leggi Gn 18,25.
34,19 Dio non fa preferenze Dt 10,17; cfr. Lv 19,15.
34,20 morte improvvisa Es 12,29; Sap 18,14-16; Lc 12,20.
34,21 Dio controlla il cammino dell’uomo 24,23; 31,4; Ger 32,19; Sal 33,14-15.
34,22 non c’è buio per Dio Sal 139,11-12.
34,24 Dio annienta e sostituisce 12,19; 34,20; 1 Sam 16,1; Dn 4,14; Lc 1,52.
34,26 colpisce davanti agli occhi di tutti cfr. Mt 26,67 par.; Gv 18,22; At 23,2-3.
34,28 Dio ha udito le grida dei miseri Es 2,23-24; 1 Sam 9,16; Gc 5,4.
34,36 esaminare a fondo 19,28.

Note al Testo

34,6 ha mentito: così secondo l’antica traduzione greca; il testo ebraico ha: io sono bugiardo, probabilmente per evitare un’espressione blasfema (vedi nota a 1,5).
34,20 perire… disastro: altri: il popolo è in rivolta ed essi periscono.
34,29-33 Il testo ebraico è qui particolarmente oscuro per noi, e la traduzione resta quindi molto incerta.
34,37 gesticola… noi: altri: getta scherno su di noi.