Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22

Apocalisse 5

Il libro che nessuno può aprire

Nella mano destra di colui che sedeva sul trono vidi un libro a forma di rotolo, scritto di dentro e di fuori, chiuso da sette sigilli.
Rimandi
5,1 libro scritto di dentro e di fuori Ez 2,9-10. — libro sigillato Is 29,11.
Note al Testo
5,1 di dentro e di fuori: i libri antichi avevano forma di rotolo. Il rotolo in questo caso era scritto sulle due facce. Per i sigilli, vedi Apocalisse 7,2 e nota.
2Vidi anche un *angelo vigoroso che gridava con voce tonante: «Chi è degno di togliere i sigilli e di aprire il libro?».
Ma non c’era nessuno, né in cielo né in terra né sotto la terra, che fosse capace di aprire il libro e di leggervi dentro.
Note al Testo
5,3 sotto la terra: probabilmente si indica con questa espressione il mondo dei morti.
4Io piangevo a dirotto, perché non si trovava nessuno degno di aprire e di leggere il libro.
L’Agnello può aprire il libro

Ma uno degli *anziani mi disse: «Non piangere. Colui che la Bibbia chiama “Leone della tribù di Giuda” e “Germoglio di Davide” ha vinto la sua battaglia e può aprire il libro e i suoi sette sigilli».
Rimandi
5,5 Leone della tribù di Giuda Gn 49,9; cfr. Eb 7,14. — Germoglio (discendente) di Davide Is 11,1.10 (Rm 15,12); Ap 22,16.
Note al Testo
5,5 «Non piangere. Colui… può aprire»: altri: «Non piangere più; ha vinto il Leone della tribù di Giuda, il Germoglio di Davide, e aprirà». — Il Germoglio di Davide è qui il Cristo (vedi nota a 3,7).
Allora, fra il cerchio degli anziani e il trono con i quattro esseri viventi, vidi un Agnello che sembrava sgozzato, ma stava ritto in piedi. Egli aveva sette corna, e sette occhi che rappresentano i sette spiriti di Dio che sono stati mandati nel mondo.
Rimandi
5,6 Agnello sgozzato Es 12,3-6; Is 53,7; 1 Pt 1,19-20; Ap 5,12; 13,8; 14,1.
Note al Testo
5,6 Le corna sono simbolo di potenza (vedi 17,12), gli occhi di onniscienza, mentre il numero sette è spesso simbolo di pienezza e totalità (vedi Rt 4,15).
7L’Agnello si fece avanti e, da Dio, che stava seduto sul trono, ricevette il libro.
Allora i quattro esseri viventi e i ventiquattro anziani si inginocchiarono davanti all’Agnello. Ognuno di loro teneva in mano un’arpa e una coppa d’oro piena d’incenso che rappresenta le preghiere di quelli che appartengono al Signore
Rimandi
5,8 le preghiere di quelli che appartengono al Signore Sal 141,2; Ap 8,3.
e insieme cantavano un canto nuovo:
«Tu sei degno di prendere il libro e di aprire i suoi sigilli,
perché sei stato ucciso e con la tua morte hai procurato a Dio
un popolo tratto da ogni tribù e razza, nazione e lingua
Rimandi
5,9 canto nuovo Is 42,10; Sal 33,3; 40,4; 96,1; 98,1; 144,9; Ap 14,3. — tratto Ap 4,4.
e li hai fatti regnare con te,
sacerdoti al servizio di Dio.
Essi governeranno la terra».
Rimandi
5,10 sacerdoti al servizio di Dio Ap 1,6+. — governeranno la terra Ap 20,6; 22,5-6.
Mentre guardavo, udii la voce di numerosi *angeli che stavano intorno al trono, agli esseri viventi e agli anziani. Erano migliaia, milioni,
Rimandi
5,11 migliaia Dn 7,10; Eb 12,22.
12e formavano un coro possente che diceva:
«L’Agnello che è stato ucciso
è degno di ricevere la potenza e
la ricchezza, la sapienza e la forza,
l’onore, la gloria e la lode».
13Tutte le creature, nel cielo e sulla terra, sotto la terra e nel mare, e tutto ciò che vive nell’universo, sentii che dicevano:
«A Dio che siede sul trono, e all’Agnello,
la lode, l’onore, la gloria e la potenza per sempre».
14I quattro esseri viventi rispondevano:
*«Amen», e gli anziani s’inginocchiarono in adorazione.

Rimandi

5,1 libro scritto di dentro e di fuori Ez 2,9-10. — libro sigillato Is 29,11.
5,5 Leone della tribù di Giuda Gn 49,9; cfr. Eb 7,14. — Germoglio (discendente) di Davide Is 11,1.10 (Rm 15,12); Ap 22,16.
5,6 Agnello sgozzato Es 12,3-6; Is 53,7; 1 Pt 1,19-20; Ap 5,12; 13,8; 14,1.
5,8 le preghiere di quelli che appartengono al Signore Sal 141,2; Ap 8,3.
5,9 canto nuovo Is 42,10; Sal 33,3; 40,4; 96,1; 98,1; 144,9; Ap 14,3. — tratto Ap 4,4.
5,10 sacerdoti al servizio di Dio Ap 1,6+. — governeranno la terra Ap 20,6; 22,5-6.
5,11 migliaia Dn 7,10; Eb 12,22.

Note al Testo

5,1 di dentro e di fuori: i libri antichi avevano forma di rotolo. Il rotolo in questo caso era scritto sulle due facce. Per i sigilli, vedi Apocalisse 7,2 e nota.
5,3 sotto la terra: probabilmente si indica con questa espressione il mondo dei morti.
5,5 «Non piangere. Colui… può aprire»: altri: «Non piangere più; ha vinto il Leone della tribù di Giuda, il Germoglio di Davide, e aprirà». — Il Germoglio di Davide è qui il Cristo (vedi nota a 3,7).
5,6 Le corna sono simbolo di potenza (vedi 17,12), gli occhi di onniscienza, mentre il numero sette è spesso simbolo di pienezza e totalità (vedi Rt 4,15).