Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

BibbiaEDU-logo

Proverbi 1

Elogio della Sapienza

Proverbi di Salomone,
figlio di Davide e re d’Israele.
Note al Testo
1,1 Proverbi di Salomone: sulla sapienza di questo re vedi 1 Re 5,9-14.
Introduzione

2Questi proverbi fanno conoscere la vera sapienza
e capire i detti più profondi.
3Insegnano a vivere in modo intelligente,
a essere giusti, onesti e leali.
4Danno agli inesperti l’accortezza,
insegnano ai giovani riflessione e discernimento.
5Anche il saggio, con questi proverbi, può accrescere la sapienza,
la persona avveduta acquisire abilità:
6così possono capire i significati dei proverbi
e i problemi dei sapienti.
Rispettare il Signore è fondamento del conoscere;
gli stolti disprezzano la sapienza e rifiutano di imparare.
Rimandi
1,7 rispetto (timore) del Signore e sapienza Prv 9,10+.
Note al Testo
1,7 Rispettare il Signore: vedi nota a 2,5.
Occorre guardarsi dalle cattive compagnie

Ascolta, figlio mio, i consigli di tuo padre,
non rifiutare gli insegnamenti di tua madre.
Rimandi
1,8 insegnamento trasmesso dalla famiglia Prv 6,20; Es 13,8; Dt 4,9; Sal 78,5.
9I loro insegnamenti ti saranno preziosi e ti adorneranno
come una corona sul capo e una collana al collo.
10Figlio mio, non lasciarti corrompere
dalle cattive compagnie.
11Potrebbero dirti: «Vieni con noi,
cerchiamo di uccidere qualcuno,
e, per divertirci, attacchiamo l’innocente.
Inghiottiamolo vivo come fa il mondo dei morti,
tutt’intero, come chi scende nella fossa.
Rimandi
1,12 mondo dei morti Prv 5,5; 7,27; 9,18; Is 14,9.
13Troveremo ogni specie di tesori,
riempiremo con il bottino le nostre case.
14Vieni con noi, e condividerai con noi
tutto quello che avremo in comune».
15Figlio mio, sta’ lontano da quella gente,
non andare con loro.
16Si affrettano a compiere il male,
non esitano a uccidere.
17È inutile tendere una rete
se gli uccelli la vedono.
18Ma quella gente tende a se stessa una trappola,
mette in pericolo la sua stessa vita.
Così va a finire ogni avido ladro;
la rapina fa morire chi la commette.
Rimandi
1,19 il ladro rovina se stesso Prv 15,27.
La Sapienza chiama e ammonisce

Per le strade e sulle piazze
la Sapienza lancia i suoi appelli;
Rimandi
1,20 appelli della Sapienza Prv 8,1-10; 9,3; Sir 24,19-22; cfr. Mt 22,1-14; Lc 14,15-24; Gv 7,37.
Note al Testo
1,20ss La Sapienza: qui — e spesso altrove — è personificata (vedi 8,1-9,6; Siracide 24,1-22).
dall’alto delle mura e alla porta della città
essa chiama e proclama:
Note al Testo
1,21 La porta della città era il luogo dove si trattavano gli affari pubblici e dove si riuniva il tribunale.
«O popolo di stolti! Fino a quando amerete l’ignoranza?
O gente arrogante! Fino a quando sarete insolenti?
O schiera di sciocchi! Fino a quando non vorrete imparare?
Rimandi
1,22 arrogante (superbo) Prv 14,6; 15,12; Mt 20,19; 2 Pt 3,3.
23Ascoltate quel che v’insegno:
vi aprirò il mio cuore,
vi manifesterò le mie parole.
Vi ho chiamato e avete rifiutato l’invito,
vi sono venuta incontro, ma nessuno mi ha guardata,
Rimandi
1,24-25 rifiuto di ascoltare la Sapienza Is 65,12; 66,4; Ger 7,13.
25avete ignorato tutti i miei consigli,
non avete accolto i miei insegnamenti.
26Anch’io riderò delle vostre sventure,
mi farò beffe della vostra paura,
27quando il terrore vi piomberà addosso come una tempesta,
quando la disgrazia vi travolgerà come un uragano,
quando sarete in preda all’angoscia e alla miseria.
Allora mi chiamerete, ma non risponderò,
mi cercherete, ma non mi troverete.
Rimandi
1,28 non risponderò e non mi troverete Ger 11,11; Os 5,6; Am 8,11.12; Mic 3,3-4; Gv 7,34.
Voi avete sempre odiato la sapienza,
avete sempre rifiutato di ubbidire al Signore.
Rimandi
1,29 ubbidire al (temere il) Signore Gn 20,11; 2 Sam 23,3; Sal 19,10; Lc 18,2; At 9,31; 1 Pt 2,7; cfr. Prv 8,13+; 9,10+; 10,27+.
30Voi non avete mai accettato i miei consigli,
avete disprezzato le mie esortazioni.
31Ebbene, ora raccoglierete il frutto della vostra condotta,
vi sazierete dei vostri progetti malvagi.
32Gli inesperti moriranno per la loro stupidità
gli sciocchi saranno rovinati dalla loro stoltezza.
33Ma chi ascolta me, vivrà in pace,
sarà sicuro e non avrà nulla da temere».

Rimandi

1,7 rispetto (timore) del Signore e sapienza Prv 9,10+.
1,8 insegnamento trasmesso dalla famiglia Prv 6,20; Es 13,8; Dt 4,9; Sal 78,5.
1,12 mondo dei morti Prv 5,5; 7,27; 9,18; Is 14,9.
1,19 il ladro rovina se stesso Prv 15,27.
1,20 appelli della Sapienza Prv 8,1-10; 9,3; Sir 24,19-22; cfr. Mt 22,1-14; Lc 14,15-24; Gv 7,37.
1,22 arrogante (superbo) Prv 14,6; 15,12; Mt 20,19; 2 Pt 3,3.
1,24-25 rifiuto di ascoltare la Sapienza Is 65,12; 66,4; Ger 7,13.
1,28 non risponderò e non mi troverete Ger 11,11; Os 5,6; Am 8,11.12; Mic 3,3-4; Gv 7,34.
1,29 ubbidire al (temere il) Signore Gn 20,11; 2 Sam 23,3; Sal 19,10; Lc 18,2; At 9,31; 1 Pt 2,7; cfr. Prv 8,13+; 9,10+; 10,27+.

Note al Testo

1,1 Proverbi di Salomone: sulla sapienza di questo re vedi 1 Re 5,9-14.
1,7 Rispettare il Signore: vedi nota a 2,5.
1,20ss La Sapienza: qui — e spesso altrove — è personificata (vedi 8,1-9,6; Siracide 24,1-22).
1,21 La porta della città era il luogo dove si trattavano gli affari pubblici e dove si riuniva il tribunale.