Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13

Ebrei

1 Nei tempi passati Dio parlò molte volte e in molti modi ai nostri padri, per mezzo dei *profeti.
1,1 nostri padri: sono gli antenati degli Ebrei.
1,1 i padri Rm 4,16-18; 11,17; 1Cor 10,1.
Ora invece, in questi tempi che sono gli ultimi, ha parlato a noi, per mezzo del Figlio. Per mezzo di lui Dio ha creato l’universo, e ora lo ha stabilito come Signore di tutte le cose.
1,2 questi tempi che sono gli ultimi Mic 4,1; At 2,17; 1Cor 10,11; 1Pt 1,20. — Cristo Signore Mt 21,38; 28,18; Sal 2,8. — Cristo e la creazione Gv 1,3; 1Cor 8,6; Col 1,16 (cfr. Prv 8,27-31; Sap 7,21; 9,9).
Egli è lo specchio della gloria di Dio, l’immagine perfetta di ciò che Dio è. La sua parola potente sostiene tutto l’universo. Ora, dopo aver purificato gli uomini dai loro peccati, il Figlio è salito nei cieli e ha il suo posto accanto a Dio.
1,3 accanto a Dio: vedi nota ad Atti 2,33.
1,3 immagine di Dio 2Cor 4,4; Col 1,15. — Cristo accanto a Dio Sal 110,1 (Mt 22,44+).
Ora egli è diventato più grande anche degli *angeli, perché più grande è il nome che Dio gli ha dato.
1,4 il nome Ef 1,21; Fil 2,9.
5 Infatti Dio non ha mai detto a un angelo queste parole della *Bibbia: Tu sei mio figlio; io oggi ti ho generato oppure: Io sarò per lui un padre, egli sarà per me un figlio.
E quando Dio sta per mandare nel mondo il suo unico Figlio, la Bibbia dice: Tutti gli angeli di Dio devono adorarlo.
1,6 mondo: alcuni interpretano la parola greca corrispondente nel senso di mondo futuro; in questo caso si parlerebbe qui del conferimento degli onori regali a Gesù nella gloria (vedi 1,2-3) e non dell’entrata del Figlio di Dio in questo mondo. — tutti gli angeli…: il testo di Deuteronomio 32,43 è riportato come si legge nell’antica traduzione greca.
Degli angeli, invece, si dice: Dio li fa diventare suoi messaggeri come il vento, suoi ministri come le fiamme del fuoco.
1,7 Sal 104,4.
Parlando del Figlio dice: Il tuo trono, o Dio, durerà per sempre. Con giustizia governi il tuo regno.
1,8–9 Sal 45,7-8.
9 Tu ami quel che è giusto e non sopporti il male. Perciò Dio, il tuo Dio, ti ha scelto, fra tutti, ti ha consacrato con olio, segno di gioia.
E poi: Tu, Signore, all’inizio hai creato la terra; opera delle tue mani sono i cieli.
1,10–12 Sal 102,26-28.
11 Essi spariranno, ma tu resterai. Tutti invecchieranno, come un vestito.
12 Come un mantello, li arrotolerai; come un vestito, saranno cambiati. Ma tu rimani sempre lo stesso, senza fine sono i tuoi anni.
Dio non ha mai detto a un angelo: Siedi accanto a me, sul mio trono, e farò dei tuoi nemici lo sgabello dei tuoi piedi. 14 Tutti gli angeli sono soltanto spiriti al servizio di Dio, ed egli li manda in aiuto di quelli che devono ricevere la salvezza.

Note nel testo

1,1nostri padri: sono gli antenati degli Ebrei.
1,1i padri Rm 4,16-18; 11,17; 1Cor 10,1.
1,2questi tempi che sono gli ultimi Mic 4,1; At 2,17; 1Cor 10,11; 1Pt 1,20. — Cristo Signore Mt 21,38; 28,18; Sal 2,8. — Cristo e la creazione Gv 1,3; 1Cor 8,6; Col 1,16 (cfr. Prv 8,27-31; Sap 7,21; 9,9).
1,3accanto a Dio: vedi nota ad Atti 2,33.
1,3immagine di Dio 2Cor 4,4; Col 1,15. — Cristo accanto a Dio Sal 110,1 (Mt 22,44+).
1,4il nome Ef 1,21; Fil 2,9.
1,6mondo: alcuni interpretano la parola greca corrispondente nel senso di mondo futuro; in questo caso si parlerebbe qui del conferimento degli onori regali a Gesù nella gloria (vedi 1,2-3) e non dell’entrata del Figlio di Dio in questo mondo. — tutti gli angeli…: il testo di Deuteronomio 32,43 è riportato come si legge nell’antica traduzione greca.
1,7Sal 104,4.
1,8–9Sal 45,7-8.
1,10–12Sal 102,26-28.