Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6

Prima lettera a Timòteo 3

I pastori della comunità

Ecco una parola sicura: se qualcuno desidera avere un compito di *pastore nella comunità, desidera una cosa seria.
Rimandi
3,1 parola sicura 1 Tm 1,15+. — compito del pastore della comunità cfr. Tt 1,5-7; At 20,17.28.
Note al Testo
3,1 pastore: la corrispondente parola greca si può anche tradurre con vescovo o sorvegliante (vedi Tito 1,7); indica un responsabile che guida la comunità.
Un pastore deve essere un uomo buono, fedele alla propria moglie, capace di controllarsi, prudente, dignitoso, pronto ad accogliere gli ospiti, capace d’insegnare.
Rimandi
3,2 fedele alla propria moglie cfr. Mc 10,1-11; 1 Tm 5,9.
Note al Testo
3,2 fedele alla propria moglie: oppure: marito di una sola donna; quest’ultima traduzione che imita da vicino la forma del testo greco può essere intesa anche nel senso di sposato una sola volta.
Non può essere un ubriacone, un violento o uno che litiga facilmente: sia invece gentile e non si mostri attaccato ai soldi.
Rimandi
3,3-6 raccomandazioni ai pastori della comunità Tt 1,6-9; cfr. 2 Tm 2,24-26.
4Sappia governare bene la sua famiglia, i suoi figli siano ubbidienti e rispettosi.
5Perché, se uno non sa governare la propria famiglia, come potrà aver cura della chiesa di Dio?
6Egli non deve essere convertito da poco tempo, altrimenti potrebbe andare in superbia e finire condannato come il *diavolo.
Infine, bisogna che egli sia stimato anche da quelli che non sono cristiani, perché nessuno parli male di lui ed egli non cada in qualche trappola del diavolo.
Rimandi
3,7 sia stimato 2 Cor 8,21. — quelli che non sono cristiani (= gli altri) Mc 4,11+.
I diaconi

Anche i diaconi devono essere uomini seri e sinceri: non ubriaconi, e non avidi di guadagni.
Rimandi
3,8 i diaconi Fil 1,11.
Note al Testo
3,8 diaconi: termine usato nella Chiesa primitiva per indicare persone incaricate di curare l’assistenza a poveri e malati.
9Essi devono conservare la verità della fede con una coscienza pura.
10Perciò prima siano messi alla prova e poi, se non si troverà niente da dire contro di loro, potranno lavorare come diaconi.
Anche le donne siano serie, non pettegole, capaci di controllarsi e fedeli in tutto.
Rimandi
3,11 le donne (mogli dei diaconi) cfr. Rm 16,1. — non pettegole Tt 2,3.
Il diacono deve essere fedele alla propria moglie, saper governare bene la famiglia ed educare i figli.
Rimandi
3,12 fedele alla propria moglie 1 Tm 3,2+.
13I diaconi che svolgono bene il loro compito saranno onorati da tutti e potranno parlare con sicurezza della fede in Gesù *Cristo.
Il mistero rivelato

14Ti scrivo questa lettera, ma spero di poter venire presto da te.
Tuttavia può darsi che io non venga presto; perciò voglio che tu sappia come devi comportarti nella casa di Dio, cioè nella chiesa del Dio vivente, colonna e sostegno della verità.
Rimandi
3,15 casa di Dio Ef 2,19-22; cfr. 1 Cor 6,19+.
Davvero grande è il mistero della nostra fede:
Cristo.
Si è manifestato come uomo.
Fu dichiarato giusto
mediante lo *Spirito Santo.
Apparve agli *angeli.
Fu annunziato ai popoli pagani.
Molti credettero in lui.
Fu portato nella gloria di Dio.
Rimandi
3,16 il mistero Ef 3,3+. — manifestato come uomo Gv 1,14. — dichiarato giusto mediante lo Spirito Rm 1,4. — portato nella gloria di Dio Mc 16,19; At 1,9; cfr. Fil 2,9-11.

Rimandi

3,1 parola sicura 1 Tm 1,15+. — compito del pastore della comunità cfr. Tt 1,5-7; At 20,17.28.
3,2 fedele alla propria moglie cfr. Mc 10,1-11; 1 Tm 5,9.
3,3-6 raccomandazioni ai pastori della comunità Tt 1,6-9; cfr. 2 Tm 2,24-26.
3,7 sia stimato 2 Cor 8,21. — quelli che non sono cristiani (= gli altri) Mc 4,11+.
3,8 i diaconi Fil 1,11.
3,11 le donne (mogli dei diaconi) cfr. Rm 16,1. — non pettegole Tt 2,3.
3,12 fedele alla propria moglie 1 Tm 3,2+.
3,15 casa di Dio Ef 2,19-22; cfr. 1 Cor 6,19+.
3,16 il mistero Ef 3,3+. — manifestato come uomo Gv 1,14. — dichiarato giusto mediante lo Spirito Rm 1,4. — portato nella gloria di Dio Mc 16,19; At 1,9; cfr. Fil 2,9-11.

Note al Testo

3,1 pastore: la corrispondente parola greca si può anche tradurre con vescovo o sorvegliante (vedi Tito 1,7); indica un responsabile che guida la comunità.
3,2 fedele alla propria moglie: oppure: marito di una sola donna; quest’ultima traduzione che imita da vicino la forma del testo greco può essere intesa anche nel senso di sposato una sola volta.
3,8 diaconi: termine usato nella Chiesa primitiva per indicare persone incaricate di curare l’assistenza a poveri e malati.