Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3

INTRODUZIONE AL LIBRO DI NAUM

Autore e ambiente storico

Il libro del profeta Naum annunzia il giudizio di Dio sulla città di Ninive, capitale dell’Assiria. Nel VII secolo a.C. questa nazione dominava su tutta la regione del Vicino Oriente, e il regno di Giuda era suo vassallo. Il libro di Naum può dunque essere datato tra il 663 a.C., anno in cui Tebe, capitale dell’Egitto, fu saccheggiata dagli Assiri (vedi 3,8), e il 612 a.C., anno in cui Ninive cadde assediata dai Medi.
Caratteristiche principali

Il breve libro di Naum si suddivide in tre parti. La prima (1,2-8) proclama che il Signore è il dominatore di tutto il mondo, e a lui nulla e nessuno può resistere. La seconda (1,9-2,3) mostra come la potenza di Dio agisce nella situazione storica del tempo: distruggerà Ninive e libererà il popolo del regno di Giuda. La terza (2,4-3,19) descrive la rovina di Ninive e la fine del suo potere.

Naum parla ai suoi contemporanei della potenza e della giustizia del Signore. Egli manifesta bontà e pazienza verso il suo popolo che si rifugia in lui, ma pronunzia un giudizio inesorabile e terribile contro i nemici della sua nazione: Ninive sarà incapace di reagire alla devastazione inevitabile da cui verrà colpita. Ma Ninive è anche il simbolo di ogni potere umano fondato su presupposti che Dio rifiuta. E ogni potere di questo genere è destinato alla rovina.
Schema
— Il Signore è un Dio terribile e buono 1,2-8 — Messaggi per le città di Ninive e Giuda 1,9-2,3 — La distruzione di Ninive 2,4-3,19