Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22

Apocalisse 8

Il settimo sigillo

Quando l’Agnello aprì il settimo sigillo, si fece silenzio in cielo per circa mezz’ora.
Rimandi
8,1 silenzio Ab 2,20; Sof 1,7; Zc 2,17; Sap 18,14.
LE SETTE TROMBE

Poi vidi i sette *angeli che stanno davanti a Dio: essi ricevettero sette trombe.
Rimandi
8,2 trombe del giudizio Mt 24,31; 1 Cor 15,20.
Un altro angelo, con un incensiere d’oro, si avvicinò all’*altare e ricevette una grande quantità d’incenso da offrire, insieme con le preghiere di tutto il popolo di Dio, sull’altare d’oro posto davanti al trono;
Rimandi
8,3 la preghiera paragonata all’incenso Sal 141,2; Ap 5,8. — l’altare dei profumi Es 30,1-3; Ap 9,13.
4e dalle mani dell’angelo il fumo dell’incenso salì alla presenza di Dio, con le preghiere del suo popolo.
Allora l’angelo prese l’incensiere, lo riempì di brace ardente tolta dall’altare e lo scagliò sulla terra. Immediatamente ci fu un terremoto accompagnato da lampi e tuoni.
Rimandi
8,5 lampi e tuoni… Ap 4,5+.
Le prime quattro trombe

Allora i sette angeli si prepararono a suonare le sette trombe.
Note al Testo
8,6 le sette trombe: la tromba è spesso citata come segno del giudizio di Dio (vedi 1 Tessalonicesi 4,16).
Il primo angelo suonò la tromba e una grande tempesta di grandine e di fuoco, mescolati con sangue, si riversò sulla terra. Un terzo della terra fu bruciato, un terzo degli alberi andò in fiamme, e tutta l’erba verde fu arsa.
Rimandi
8,7 grandine e fuoco Es 9,23-24; Ez 38,22; Sap 16,22.
Il secondo angelo suonò la tromba, e una massa ardente simile a una montagna infuocata fu precipitata nel mare. Un terzo del mare diventò sangue,
Rimandi
8,8 acqua cambiata in sangue Es 7,17-21; Ap 16,3-4.
9e un terzo delle creature viventi che sono nel mare perirono, un terzo delle navi andò distrutto.
Il terzo angelo suonò la tromba, e cadde dal cielo una grande stella, ardente come una torcia, che piombò su un terzo dei fiumi e delle sorgenti.
Rimandi
8,10 caduta degli astri Is 14,12; Ap 9,1.
Il nome della stella è «Assenzio». Un terzo delle acque diventò amaro come l’assenzio, e molti di quelli che ne bevvero morirono, perché erano avvelenate.
Rimandi
8,11 Assenzio (veleno) Am 5,7; 6,12.
Note al Testo
8,11 Assenzio: pianta amara conosciuta anche in Israele come velenosa.
Quando il quarto angelo suonò la tromba, furono colpiti un terzo del sole, della luna e delle stelle: la loro luce diminuì di un terzo, e un terzo del giorno e della notte rimase privo di luce.
Rimandi
8,12 oscuramento degli astri Es 10,21-23; Sap 17; Ap 6,12-14+.
13Io guardai ancora e udii un’aquila, che volava alta nel cielo, gridare a gran voce: «Sventura, sventura, sventura a voi, abitanti della terra, ora che gli altri tre angeli stanno per suonare le tre ultime trombe».

Rimandi

8,1 silenzio Ab 2,20; Sof 1,7; Zc 2,17; Sap 18,14.
8,2 trombe del giudizio Mt 24,31; 1 Cor 15,20.
8,3 la preghiera paragonata all’incenso Sal 141,2; Ap 5,8. — l’altare dei profumi Es 30,1-3; Ap 9,13.
8,5 lampi e tuoni… Ap 4,5+.
8,7 grandine e fuoco Es 9,23-24; Ez 38,22; Sap 16,22.
8,8 acqua cambiata in sangue Es 7,17-21; Ap 16,3-4.
8,10 caduta degli astri Is 14,12; Ap 9,1.
8,11 Assenzio (veleno) Am 5,7; 6,12.
8,12 oscuramento degli astri Es 10,21-23; Sap 17; Ap 6,12-14+.

Note al Testo

8,6 le sette trombe: la tromba è spesso citata come segno del giudizio di Dio (vedi 1 Tessalonicesi 4,16).
8,11 Assenzio: pianta amara conosciuta anche in Israele come velenosa.