Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4

Colossesi

3 Se voi siete risuscitati insieme con Cristo, cercate le cose del cielo, dove Cristo regna accanto a Dio.
3,1 risuscitati insieme con Cristo Col 2,12+. — cercare le cose del cielo Mt 6,20-23; Fil 3,20-21; Gv 3,3. — accanto a Dio Sal 110,1 (Mt 22,44+; cfr. Eb 1,3+).
2 Pensate alle cose del cielo e non a quelle di questo mondo.
3 Perché voi siete già come morti: la vostra vera vita è nascosta con Cristo in Dio.
E quando Cristo, che è la vostra vita, sarà visibile a tutti, allora parteciperete anche voi visibilmente alla sua gloria.
3,4 Cristo vostra vita Gal 2,20; Fil 1,21. — parteciperete anche voi visibilmente della sua gloria Rm 8,10; 1Ts 4,17; 1Pt 1,6-8; 1Gv 3,2.
Perciò fate morire in voi gli atteggiamenti che sono propri di questo mondo: immoralità, passioni, impurità, desideri maligni e quella voglia sfrenata di possedere che è un tipo di idolatria.
3,5 fate morire… Rm 6,6-11; 8,13; Gal 5,24; Mc 9,43-47. — gli atteggiamenti propri di questo mondo Ef 5,3-5+.
6 Tutte queste cose attirano la condanna di Dio su quelli che gli disubbidiscono.
7 Un tempo anche voi eravate così, quando la vostra vita era in mezzo a quei vizi.
Adesso, invece, buttate via tutto: l’ira, le passioni, la cattiveria, le calunnie e le parole volgari.
3,8–10 spogliati dell’uomo vecchio e rivestiti dell’uomo nuovo Ef 4,22-25.
3,8 spogliamento Rm 13,12; Gc 1,21; 1Pt 2,1; Eb 12,1. — parole volgari Ef 4,29+.
9 Non ci sia falsità quando parlate tra voi, perché voi avete abbandonato la vecchia vita e le sue azioni, come si mette via un vestito vecchio.
Ormai siete uomini nuovi, e Dio vi rinnova continuamente per portarvi alla perfetta conoscenza e farvi essere simili a lui che vi ha creati.
3,10 uomini nuovi Ef 2,15; 1Cor 15,45; 2Cor 5,17; cfr. Ez 36,26-27; Sal 51,12. — rinnovamento Rm 12,2; 2Cor 4,16. — simili al Creatore Col 1,15+.
Così, non ha più importanza essere Greci o Ebrei, circoncisi o no, barbari o selvaggi, schiavi o liberi: ciò che importa è *Cristo e la sua presenza in tutti noi.
3,11 selvaggi: pare sia questo oggi il senso della parola greca Scita con la quale si indicava una popolazione poco civilizzata che abitava a nord del Mar Nero.
3,11 abolite le separazioni Rm 10,12; 1Cor 12,13; Gal 3,27-28.
Ora voi siete il popolo di Dio. Egli vi ha scelti e vi ama. Perciò abbiate sentimenti nuovi: di misericordia, di bontà, di umiltà, di pazienza, e di dolcezza.
3,12–15 comportamento di fronte agli altri Ef 4,1-3; Fil 2,1-4.
Sopportatevi a vicenda: se avete motivo di lamentarvi degli altri, siate pronti a perdonare, come il Signore ha perdonato voi.
3,13 perdonare Mt 6,14; 18,21-35; 2Cor 2,5-11; Ef 4,32. — come il Signore Ef 5,2; Gv 15,12; Rm 15,7.
Al di sopra di tutto ci sia sempre l’amore, perché soltanto l’amore tiene perfettamente uniti.
3,14 amore Rm 13,8-10; 1Cor 13.
E la pace, che è dono di Cristo, regni sempre nel vostro cuore. A questa pace Dio vi ha chiamati tutti insieme. Siate sempre riconoscenti.
3,15 pace Col 1,20+; Fil 4,7. — un solo corpo Ef 4,4; Col 1,18+. — riconoscenza Col 1,3+.
Il messaggio di Cristo, con tutta la sua ricchezza, sia sempre presente in mezzo a voi. Siate saggi e aiutatevi gli uni gli altri a diventarlo. Cantate a Dio salmi, inni e canti spirituali, volentieri e con riconoscenza.
3,16 buon uso delle parole Ef 4,29+. — esortazione vicendevole Col 1,28; Rm 15,14; 1Ts 5,11. — inni Ef 5,19-20; 1Cor 14,15.26.
Tutto quello che fate, parole e azioni, tutto sia fatto nel nome di Gesù, nostro Signore; e per mezzo di lui ringraziate Dio, nostro Padre.
3,17 ringraziare Col 1,3+.
Voi mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, così com’è giusto di fronte al Signore.
3,18–19 mariti e mogli Ef 5,22-23; 1Cor 7; 11,3; 1Pt 3,1-7; Tt 2,4-5.
Voi mariti, amate le vostre mogli e non trattatele con asprezza.
3,19 non trattatele con asprezza: altri: non siate indisponenti verso di loro.
Voi figli, ubbidite ai genitori in tutto, perché è questo che il Signore si aspetta da voi.
3,20–21 figli e genitori Ef 6,1-4; Eb 12,4-11; 1Pt 5,5.
21 Voi genitori, non esasperate i vostri figli, perché non si scoraggino.
Voi schiavi, ubbidite in tutto ai vostri padroni di questo mondo: comportatevi con sincerità e agite per amore del Signore. Non siate servizievoli solo per farvi vedere e per compiacerli.
3,22 Non siate… per compiacerli: altri: non servite solo quando vi vedono, come si fa per piacere agli uomini.
3,22–25 schiavi e padroni Ef 6,5-9; Lv 25,43; 1Cor 7,21-23; 1Tm 6,1-2; Tt 2,9-10; Fm; 1Pt 2,18-20.
23 Quel che fate, qualunque cosa sia, fatelo volentieri, come per il Signore, e non per gli uomini.
Voi sapete che la vostra ricompensa è l’eredità che riceverete dal Signore. Perciò è Cristo che dovete servire.
3,24 eredità: affermazione sensazionale; nell’antica società greca gli schiavi (v. 22) non avevano alcun diritto di ereditare (vedi Gàlati 4,1).
3,24 servitori di Cristo Rm 12,11.
Chi invece fa il male dovrà subire le conseguenze delle sue azioni, chiunque sia; perché Dio non fa preferenze per nessuno.
3,25 Dio non fa preferenze Rm 2,11+.

Note nel testo

3,1risuscitati insieme con Cristo Col 2,12+. — cercare le cose del cielo Mt 6,20-23; Fil 3,20-21; Gv 3,3. — accanto a Dio Sal 110,1 (Mt 22,44+; cfr. Eb 1,3+).
3,4Cristo vostra vita Gal 2,20; Fil 1,21. — parteciperete anche voi visibilmente della sua gloria Rm 8,10; 1Ts 4,17; 1Pt 1,6-8; 1Gv 3,2.
3,5fate morire… Rm 6,6-11; 8,13; Gal 5,24; Mc 9,43-47. — gli atteggiamenti propri di questo mondo Ef 5,3-5+.
3,8–10spogliati dell’uomo vecchio e rivestiti dell’uomo nuovo Ef 4,22-25.
3,8spogliamento Rm 13,12; Gc 1,21; 1Pt 2,1; Eb 12,1. — parole volgari Ef 4,29+.
3,10uomini nuovi Ef 2,15; 1Cor 15,45; 2Cor 5,17; cfr. Ez 36,26-27; Sal 51,12. — rinnovamento Rm 12,2; 2Cor 4,16. — simili al Creatore Col 1,15+.
3,11selvaggi: pare sia questo oggi il senso della parola greca Scita con la quale si indicava una popolazione poco civilizzata che abitava a nord del Mar Nero.
3,11abolite le separazioni Rm 10,12; 1Cor 12,13; Gal 3,27-28.
3,12–15comportamento di fronte agli altri Ef 4,1-3; Fil 2,1-4.
3,13perdonare Mt 6,14; 18,21-35; 2Cor 2,5-11; Ef 4,32. — come il Signore Ef 5,2; Gv 15,12; Rm 15,7.
3,14amore Rm 13,8-10; 1Cor 13.
3,15pace Col 1,20+; Fil 4,7. — un solo corpo Ef 4,4; Col 1,18+. — riconoscenza Col 1,3+.
3,16buon uso delle parole Ef 4,29+. — esortazione vicendevole Col 1,28; Rm 15,14; 1Ts 5,11. — inni Ef 5,19-20; 1Cor 14,15.26.
3,17ringraziare Col 1,3+.
3,18–19mariti e mogli Ef 5,22-23; 1Cor 7; 11,3; 1Pt 3,1-7; Tt 2,4-5.
3,19non trattatele con asprezza: altri: non siate indisponenti verso di loro.
3,20–21figli e genitori Ef 6,1-4; Eb 12,4-11; 1Pt 5,5.
3,22Non siate… per compiacerli: altri: non servite solo quando vi vedono, come si fa per piacere agli uomini.
3,22–25schiavi e padroni Ef 6,5-9; Lv 25,43; 1Cor 7,21-23; 1Tm 6,1-2; Tt 2,9-10; Fm; 1Pt 2,18-20.
3,24eredità: affermazione sensazionale; nell’antica società greca gli schiavi (v. 22) non avevano alcun diritto di ereditare (vedi Gàlati 4,1).
3,24servitori di Cristo Rm 12,11.
3,25Dio non fa preferenze Rm 2,11+.