Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

BibbiaEDU-logo

Siracide 10

Un politico saggio educa il suo popolo
e governa in modo intelligente e costruttivo.
Rimandi
10,1 un politico saggio Prv 8,15-16; Sap 6,24.
2Come è il capo di stato, tali sono i suoi ministri,
e come è chi comanda una città, tali saranno tutti i cittadini.
3Un sovrano ignorante porta il popolo alla rovina,
e una comunità per fare progressi ha bisogno di governanti intelligenti.
Ora il Signore ha potere su tutta la terra,
e quando vuole fa sorgere l’uomo adatto.
Rimandi
10,4 il Signore ha potere Ger 27,5. — fa sorgere l’uomo adatto Is 11,2-5; Prv 8,15-16.
Il successo di un uomo dipende dal Signore.
Egli fa risplendere la sua gloria nel legislatore.
Rimandi
10,5 la sua gloria nel legislatore (ebraico) Rm 13,1.
Note al Testo
10,5 nel legislatore: così secondo l’ebraico; il greco ha: nello scriba.
L’uomo orgoglioso

Non arrabbiarti con il tuo vicino quando ti fa un torto,
non reagire mai sotto la spinta della rabbia.
Rimandi
10,6 Non arrabbiarti 27,30+.
7Sia il Signore sia gli uomini detestano il superbo,
né l’uno né l’altro sopportano chi fa cose ingiuste.
8Il potere passa da un popolo all’altro
a causa dell’ingiustizia, della violenza e della brama di ricchezze.
L’ingiustizia più grande è quella di chi ama i soldi,
egli sarebbe disposto a vendere anche la sua anima.
Cosa pretende di essere chi è fatto di terra e di cenere?
Anche da vivo l’uomo ha un corpo fragile
dato che è destinato a perire.
Rimandi
10,9 di terra e di cenere 17,32; Gn 18,27.
Note al Testo
10,9 l’uomo… perire: testo per noi oscuro.
Una lunga malattia sfida ogni sforzo del medico,
anche se è un re, domani è cadavere.
Note al Testo
10,10 Una lunga… medico: il senso del testo greco è incerto, e anche l’ebraico non è chiaro.
Quando un uomo muore ed è sepolto,
ha in sorte rettili, insetti e vermi.
Rimandi
10,11 vermi Is 14,11; Gb 17,14.
Note al Testo
10,11 insetti: altri: belve.
Un uomo comincia a fare il superbo quando si separa da Dio
e si ribella contro colui che l’ha fatto.
Rimandi
10,12 comincia a fare il superbo Dt 8,14.
13È proprio così: l’orgoglio comincia con il peccato;
quelli che vanno per questa strada non seminano che cattiveria.
Per questo il Signore ha smascherato la miseria degli orgogliosi,
li ha castigati fino allo sterminio.
Il Signore ha rovesciato gli arroganti dai troni,
ha messo persone tolleranti al loro posto.
Rimandi
10,14 ha rovesciato, ha messo al loro posto 33,12; 1 Sam 2,4-8; Lc 1,51-52. — tolleranti Mt 5,5; Lc 1,51-52.
15Il Signore ha perfino sradicato certe nazioni,
per far posto agli umili.
16Egli ha sconvolto le terre abitate dai popoli
e le ha distrutte in profondità;
i popoli poi li ha tolti di mezzo annientandoli,
facendo scomparire dalla terra ogni loro ricordo.
Rimandi
10,17 far scomparire ogni loro ricordo 41,11; 44,9; Dt 9,14+; Sal 109,13+; Qo 2,16+; cfr. Sir 37,26.
18È proprio vero: l’orgoglio non è stato fatto per gli uomini,
l’arroganza non va bene per chi appartiene alla stirpe umana.
Chi devi onorare

Quale stirpe merita onore? Quella dell’uomo.
Chi è degno di essere onorato? Chi ubbidisce al Signore.
Quale stirpe non merita onore? Quella dell’uomo.
Chi non è degno di essere onorato? Chi non osserva i comandamenti.
Rimandi
10,19 ubbidire al Signore Sir 1,11. — non osservare i comandamenti Sir 19,24; cfr. 31,10.
20Il capo è onorato dalla sua comunità,
il Signore tiene conto solo di chi gli ubbidisce.
21Se credi nel Signore piacerai a lui,
se sei orgoglioso e ostinato ti rifiuterà.
Anche lo straniero, il forestiero e il povero
possono essere fieri di credere nel Signore.
Rimandi
10,22 fieri 9,16+.
Note al Testo
10,22 anche lo straniero, il forestiero e il povero: fondandosi sull’ebraico, alcuni correggono il testo greco e leggono: il convertito, lo straniero e il povero.
23Non è giusto disprezzare un uomo intelligente perché è povero
ma è sconveniente inchinarsi davanti a un disonesto.
Un capo, un magistrato, un principe meritano molto onore,
ma nessuno di loro è più grande di chi ama il Signore.
Rimandi
Perfino uomini liberi si metteranno a servizio di un servo saggio
e le persone intelligenti non avranno niente da ridire.
Rimandi
10,25 servo saggio Prv 17,2; cfr. Prv 11,29.
Come ci si guadagna la stima

Non insuperbirti quando fai il tuo dovere,
e non darti delle arie quando sei nel bisogno.
Rimandi
10,26 Non insuperbirti… Lc 17,10.
È meglio lavorare e avere più del necessario,
piuttosto che vantarsi e non avere di che mangiare.
Rimandi
10,27 vantarsi e non avere di che mangiare Prv 12,9.
Figlio mio, abbi una moderata stima di te,
valuta te stesso con un giudizio veritiero.
Rimandi
10,28 moderata stima 10,24+.
29Nessuno può dichiarare innocente chi accusa se stesso,
e nessuno può stimare chi si disprezza.
Un povero sarà stimato per la sua intelligenza,
e un ricco per i suoi soldi.
Rimandi
10,30 stimato per l’intelligenza 10,20; 11,1.
31Se uno è stimato quando è povero,
tanto più lo sarà se diventerà ricco;
ma se uno è disprezzato quando è ricco,
lo sarà ancor di più se diventerà povero.

Rimandi

10,1 un politico saggio Prv 8,15-16; Sap 6,24.
10,4 il Signore ha potere Ger 27,5. — fa sorgere l’uomo adatto Is 11,2-5; Prv 8,15-16.
10,5 la sua gloria nel legislatore (ebraico) Rm 13,1.
10,6 Non arrabbiarti 27,30+.
10,9 di terra e di cenere 17,32; Gn 18,27.
10,11 vermi Is 14,11; Gb 17,14.
10,12 comincia a fare il superbo Dt 8,14.
10,14 ha rovesciato, ha messo al loro posto 33,12; 1 Sam 2,4-8; Lc 1,51-52. — tolleranti Mt 5,5; Lc 1,51-52.
10,17 far scomparire ogni loro ricordo 41,11; 44,9; Dt 9,14+; Sal 109,13+; Qo 2,16+; cfr. Sir 37,26.
10,19 ubbidire al Signore Sir 1,11. — non osservare i comandamenti Sir 19,24; cfr. 31,10.
10,22 fieri 9,16+.
10,25 servo saggio Prv 17,2; cfr. Prv 11,29.
10,26 Non insuperbirti… Lc 17,10.
10,27 vantarsi e non avere di che mangiare Prv 12,9.
10,28 moderata stima 10,24+.
10,30 stimato per l’intelligenza 10,20; 11,1.

Note al Testo

10,5 nel legislatore: così secondo l’ebraico; il greco ha: nello scriba.
10,9 l’uomo… perire: testo per noi oscuro.
10,10 Una lunga… medico: il senso del testo greco è incerto, e anche l’ebraico non è chiaro.
10,11 insetti: altri: belve.
10,22 anche lo straniero, il forestiero e il povero: fondandosi sull’ebraico, alcuni correggono il testo greco e leggono: il convertito, lo straniero e il povero.