Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
BibbiaEDU-logo

Ester Greco 5

La regina si presenta al re

D Il terzo giorno, Ester smise di pregare, si levò gli abiti di lutto e indossò i suoi vestiti di regina.
Rimandi
D,1 Il terzo giorno Est.gr 4,16+.
Note al Testo
D,1 Il capitolo D sviluppa ampiamente quanto nel testo ebraico è contenuto nei versi 1-2 del capitolo 5.
Quando ebbe finito di adornarsi invocò ancora una volta Dio salvatore che tutto vede. Poi prese con sé due serve.
Rimandi
D,2 adornarsi Gdt 10,1-4; 12,15. — Dio salvatore Gdt 9,11; Sap 16,7 che tutto vede 2 Mac 7,35; 9,5.
3Si appoggiò languidamente al braccio di una di loro,
4mentre l’altra le sorreggeva lo strascico.
5Un leggero rossore la rendeva bellissima. Il suo viso era radioso come quello di una donna innamorata, ma il suo cuore era oppresso dalla paura.
6Attraversò tutte le anticamere e arrivò davanti al re. Lui era seduto sul trono, portava le insegne regali, era tutto coperto d’oro e di pietre preziose: il suo aspetto faceva paura.
7Il re alzò la faccia con durezza agghiacciante e gettò uno sguardo adirato alla regina. Ester fu sul punto di svenire, sbiancò in volto e poggiò la testa sulla spalla della serva che l’accompagnava.
8Ma Dio ispirò al re sentimenti di tenerezza. Si impressionò per il malore di Ester, scese dal trono e la prese tra le braccia, finché non si riprese. Intanto la rassicurava con parole gentili.
9Le diceva:
— Che c’è, Ester? Io sono pur sempre il tuo sposo, coraggio!
10Non aver paura di essere condannata a morte, la norma vale per gli altri, ma non per te.
11Vieni!
Così dicendo appoggiò al collo di Ester lo scettro d’oro, la baciò e le disse ancora:
— Parlami pure.
Note al Testo
D,12 appoggiò al collo lo scettro: segno di salvezza per Ester (vedi 4,11).
13Ma Ester rispose:
— Appena ti ho visto mi sei sembrato un angelo di Dio, mi sono sentita venire meno alla vista del tuo splendore.
14O mio re, tu sei meraviglioso e il tuo volto è pieno di fascino.
15Mentre diceva queste parole cadde svenuta.
16Il re si turbò, e intanto i suoi servi cercavano di rianimarla.
Ester invita a banchetto il re e Aman

5 3Il re le disse:
— Ester, che cosa desideri? Avrai quel che vuoi, fosse anche la metà del mio regno.
4Ella rispose:
— Oggi per me è un gran giorno. Perciò ti prego di accettare l’invito al banchetto che ho preparato per te e per Aman.
5Il re ordinò:
— Avvertite subito Aman; dobbiamo essere pronti per l’invito di Ester.
Così il re e Aman andarono al banchetto preparato da Ester.
6Mentre si bevevano gli ultimi bicchieri di vino, il re disse:
— Ester, mia regina, che cosa vuoi? Quello che desideri l’avrai.
7Ma Ester rispose:
— Che cosa posso chiedere?
8Se vuoi farmi piacere, o mio re, tornate domani, tu e Aman, a banchetto da me. Faremo ancora festa come oggi.
Aman vuole uccidere Mardocheo

9Quel giorno Aman usci dal banchetto felice e soddisfatto. Però quando alla porta del palazzo vide Mardocheo, l’odiato Ebreo, fu preso dalla collera.
10Andò a casa e fece chiamare gli amici e sua moglie Zosara.
11Si vantò con loro della sua ricchezza, degli onori che il re gli aveva dato e dell’altissima carica che aveva nel governo dell’impero.
12E diceva: «Anche la regina Ester mi onora: al convito che ha appena fatto, insieme col re ha invitato solo me e domani siamo invitati di nuovo.
13Ma tutto questo non conta più niente per me quando vedo quell’Ebreo presente a corte».
14Sua moglie Zosara e gli amici gli dissero: «E tu fa’ preparare un palo alto venticinque metri, e domattina di’ al re che vi faccia impiccare Mardocheo, così potrai andare contento al banchetto».
Aman fu soddisfatto del consiglio e fece preparare il palo.

Rimandi

D,1 Il terzo giorno Est.gr 4,16+.
D,2 adornarsi Gdt 10,1-4; 12,15. — Dio salvatore Gdt 9,11; Sap 16,7 che tutto vede 2 Mac 7,35; 9,5.

Note al Testo

D,1 Il capitolo D sviluppa ampiamente quanto nel testo ebraico è contenuto nei versi 1-2 del capitolo 5.
D,12 appoggiò al collo lo scettro: segno di salvezza per Ester (vedi 4,11).