Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

INTERCONFESSIONALE

Interconfessionale

BibbiaEDU-logo

Salmi 48 47

47
Lode a Sion
1Canto. Salmo dei figli di Core.

Grande è il Signore, e degno di lode
nella città del nostro Dio.
Il suo monte santo,
Rimandi
48,2 grandezza del Signore e lode Sal 96,4.
magnifica altura,
porta gioia a tutta la terra.
Il monte Sion, sede divina,
è la città del grande re.
Rimandi
48,3 bellezza di Sion Sal 50,2. — la città del grande re Mt 5,35.
Note al Testo
48,3 sede divina: l’ebraico usa l’espressione: estremo nord, che nella mitologia cananea indicava la sede della montagna su cui si riunivano gli dèi (vedi Isaia 14,13 e nota); l’autore del salmo afferma che quel centro divino è in realtà il monte Sion, dove abita il Signore.
Tra i palazzi di Sion,
è Dio inespugnabile fortezza.

Rimandi
48,4 Dio, l’ineguagliabile fortezza Sal 9,10+.
I re si erano alleati,
uniti avanzavano all’attacco.
Rimandi
48,5 i re si sono alleati Sal 2,2+. — attacco mancato contro Gerusalemme Is 36-37.
Alla vista di Sion rimasero stupefatti
e, spaventati, si diedero alla fuga.
Rimandi
48,6 si diedero alla fuga Sal 68,13.
Furono presi da tremiti di paura,
si agitavano come partorienti,
Rimandi
48,7 come partorienti Es 15,14.
come navi di Tarsis
squassate dal vento orientale.

Rimandi
48,8 navi squassate 1 Re 10,22; 22,49; Is 2,16; 23,1; 60,9; Ez 27,25; Gio 1,3. — vento d’oriente Ger 18,17.
Note al Testo
48,8 navi di Tarsis: si indicano con questa espressione delle navi grandi e potenti, capaci di solcare vasti mari.
Tutto questo l’avevamo udito;
ora l’abbiamo visto con i nostri occhi
nella città del Signore dell’universo,
qui, nella città del nostro Dio.
Egli l’ha resa stabile per sempre.
Rimandi
48,9 quanto avevamo udito l’abbiamo visto Sal 46,9. — la città del Signore resa stabile Sal 46,6.
10Qui, nel tuo tempio, o Dio,
celebriamo il tuo amore.

La nostra lode come la tua gloria
giunge agli estremi confini del mondo.
La tua mano è colma di salvezza.
Rimandi
48,11 lode a Dio su tutta la terra Sal 113,3.
Si rallegri il monte Sion,
le città di Giuda siano in festa
per le tue giuste decisioni.

Rimandi
48,12 gioia sul monte Sion Sal 97,8.
13Sfilate in corteo intorno a Sion,
contate le sue torri,
ammirate le sue mura,
contemplate i suoi palazzi!
Potrete dire alle generazioni future:
Rimandi
48,14 annunziare alle generazioni future Sal 78,4.
«Questo Dio è il nostro Dio
per sempre e in eterno,
è lui la nostra guida».
Rimandi
48,15 nostro Dio per sempre Sal 90,2.
Note al Testo
48,15 guida: il testo ebraico aggiunge: sulla morte, che non ha senso nel contesto. Alcuni seguono l’antica traduzione greca, che ha letto diversamente, intendendo l’espressione in senso avverbiale (per sempre). Altri la ritengono un’annotazione musicale, simile a quella del titolo del Salmo 46.

Rimandi

48,2 grandezza del Signore e lode Sal 96,4.
48,3 bellezza di Sion Sal 50,2. — la città del grande re Mt 5,35.
48,4 Dio, l’ineguagliabile fortezza Sal 9,10+.
48,5 i re si sono alleati Sal 2,2+. — attacco mancato contro Gerusalemme Is 36-37.
48,6 si diedero alla fuga Sal 68,13.
48,7 come partorienti Es 15,14.
48,8 navi squassate 1 Re 10,22; 22,49; Is 2,16; 23,1; 60,9; Ez 27,25; Gio 1,3. — vento d’oriente Ger 18,17.
48,9 quanto avevamo udito l’abbiamo visto Sal 46,9. — la città del Signore resa stabile Sal 46,6.
48,11 lode a Dio su tutta la terra Sal 113,3.
48,12 gioia sul monte Sion Sal 97,8.
48,14 annunziare alle generazioni future Sal 78,4.
48,15 nostro Dio per sempre Sal 90,2.

Note al Testo

48,3 sede divina: l’ebraico usa l’espressione: estremo nord, che nella mitologia cananea indicava la sede della montagna su cui si riunivano gli dèi (vedi Isaia 14,13 e nota); l’autore del salmo afferma che quel centro divino è in realtà il monte Sion, dove abita il Signore.
48,8 navi di Tarsis: si indicano con questa espressione delle navi grandi e potenti, capaci di solcare vasti mari.
48,15 guida: il testo ebraico aggiunge: sulla morte, che non ha senso nel contesto. Alcuni seguono l’antica traduzione greca, che ha letto diversamente, intendendo l’espressione in senso avverbiale (per sempre). Altri la ritengono un’annotazione musicale, simile a quella del titolo del Salmo 46.