Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_NT

NT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
BibbiaEDU-logo

Giovanni

NT greco Torna al libro

CEI 2008

NT greco 8 8,1Ἰησοῦς δὲ ἐπορεύθη εἰς τὸ ὄρος τῶν ἐλαιῶν.
CEI 2008 Gv Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi.
8,1-11  Gesù perdona una donna adultera
 Il brano 7,53-8,11 manca nella maggior parte dei manoscritti greci e delle versioni antiche. Lo stile lo accosta a Luca, nel cui vangelo (dopo 21,38) lo inseriscono diversi manoscritti. Nella Chiesa è conosciuto fin dal II secolo e se ne riconosce la canonicità.
NT greco 8,2 Ὄρθρου δὲ πάλιν ⸀παρεγένετο εἰς τὸ ἱερὸν ⸋καὶ πᾶς ὁ λαὸς ἤρχετο πρὸς αὐτόν, καὶ καθίσας ἐδίδασκεν αὐτούς⸌.
CEI 2008 Gv8,2Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro.
NT greco 8,3Ἄγουσιν δὲ οἱ γραμματεῖς καὶ οἱ Φαρισαῖοι ⸂γυναῖκα ἐπὶ μοιχείᾳ⸃ κατειλημμένην καὶ στήσαντες αὐτὴν ἐν μέσῳ
CEI 2008 Gv8,3Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e
NT greco 8,4⸀λέγουσιν αὐτῷ ⸆· διδάσκαλε, ⸂αὕτη ἡ γυνὴ κατείληπται ἐπ᾿ αὐτοφώρῳ μοιχευομένη⸃·
CEI 2008 Gv8,4gli dissero: "Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio.
NT greco 8,5⸂ἐν δὲ τῷ νόμῳ ⸀ἡμῖν Μωϋσῆς ἐνετείλατο⸃ τὰς τοιαύτας ⸁λιθάζειν. σὺ ⸀1οὖν τί λέγεις ⸆;
CEI 2008 GvOra Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?".
8,5 La lapidazione è prescritta in Lv 20,10Dt 22,22-24.
NT greco 8,6⸋τοῦτο δὲ ἔλεγον πειράζοντες αὐτόν, ἵνα ⸀ἔχωσιν ⸂κατηγορεῖν αὐτοῦ⸃.⸌ ὁ δὲ Ἰησοῦς κάτω κύψας τῷ δακτύλῳ ⸁κατέγραφεν εἰς τὴν γῆν ⸆.
CEI 2008 Gv8,6Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo. Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra.
NT greco 8,7ὡς δὲ ἐπέμενον ἐρωτῶντες °αὐτόν, ⸂ἀνέκυψεν καὶ⸃ εἶπεν ⸀αὐτοῖς· ὁ ἀναμάρτητος ὑμῶν πρῶτος ⸄ἐπ᾿ αὐτὴν βαλέτω λίθον⸅.
CEI 2008 GvTuttavia, poiché insistevano nell'interrogarlo, si alzò e disse loro: "Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei".
8,7 Gesù coinvolge tutti nel giudizio, e per lui l’adulterio di una donna non è diverso da quello di un uomo.
NT greco 8,8καὶ πάλιν ⸀κατακύψας ⸆ ⸁ἔγραφεν εἰς τὴν γῆν ⸇.
CEI 2008 Gv8,8E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra.
NT greco 8,9⸂οἱ δὲ ἀκούσαντες⸃ ⸄ἐξήρχοντο εἷς καθ᾿ εἷς⸅ ἀρξάμενοι ἀπὸ τῶν πρεσβυτέρων ⸆ καὶ κατελείφθη ⸀μόνος καὶ ἡ γυνὴ ἐν μέσῳ ⸁οὖσα.
CEI 2008 Gv8,9Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani. Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo.
NT greco 8,10⸀ἀνακύψας δὲ ὁ Ἰησοῦς ⸆ εἶπεν ⸂αὐτῇ· γύναι,⸃ ⸄ποῦ εἰσιν⸅; οὐδείς σε κατέκρινεν;
CEI 2008 Gv8,10Allora Gesù si alzò e le disse: "Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?".
NT greco 8,11⸂ἡ δὲ εἶπεν⸃· οὐδείς, κύριε. ⸄εἶπεν δὲ ὁ Ἰησοῦς⸅· οὐδὲ ἐγώ σε κατακρίνω· ⸀πορεύου, ⸂1[καὶ] ἀπὸ τοῦ νῦν⸃ μηκέτι ἁμάρτανε ⸆.⟧
CEI 2008 Gv8,11Ed ella rispose: "Nessuno, Signore". E Gesù disse: "Neanch'io ti condanno; va' e d'ora in poi non peccare più".
NT greco Πάλιν οὖν αὐτοῖς ⸂ἐλάλησεν ὁ Ἰησοῦς⸃ λέγων· Ἐγώ εἰμι τὸ φῶς τοῦ κόσμου· ὁ ἀκολουθῶν ⸀ἐμοὶ οὐ μὴ περιπατήσῃ ἐν τῇ σκοτίᾳ, ἀλλ’ ἕξει τὸ φῶς τῆς ζωῆς.
8,12 ἐλάλησεν ὁ Ἰησοῦς WH Treg NIV ] ὁ Ἰησοῦς ἐλάλησεν RP • ἐμοὶ NIV RP ] μοι WH Treg
CEI 2008 GvDi nuovo Gesù parlò loro e disse: "Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita".
8,12-20  Dov’è tuo padre?
 La festa delle Capanne era famosa per le sue luminarie, in ricordo della nube luminosa che aveva guidato gli Ebrei nell’esodo (vedi Es 13,21). Prendendo spunto da questa usanza Gesù proclama di essere la vera luce del mondo.
NT greco 8,13εἶπον οὖν αὐτῷ οἱ Φαρισαῖοι· Σὺ περὶ σεαυτοῦ μαρτυρεῖς· ἡ μαρτυρία σου οὐκ ἔστιν ἀληθής.
CEI 2008 Gv8,13Gli dissero allora i farisei: "Tu dai testimonianza di te stesso; la tua testimonianza non è vera".
NT greco ἀπεκρίθη Ἰησοῦς καὶ εἶπεν αὐτοῖς· Κἂν ἐγὼ μαρτυρῶ περὶ ἐμαυτοῦ, ἀληθής ἐστιν ἡ μαρτυρία μου, ὅτι οἶδα πόθεν ἦλθον καὶ ποῦ ὑπάγω· ὑμεῖς δὲ οὐκ οἴδατε πόθεν ἔρχομαι ⸀ἢ ποῦ ὑπάγω.
8,14 ἢ WH Treg NIV ] καὶ RP
CEI 2008 Gv8,14Gesù rispose loro: "Anche se io do testimonianza di me stesso, la mia testimonianza è vera, perché so da dove sono venuto e dove vado. Voi invece non sapete da dove vengo o dove vado.
NT greco 8,15ὑμεῖς κατὰ τὴν σάρκα κρίνετε, ἐγὼ οὐ κρίνω οὐδένα.
CEI 2008 GvVoi giudicate secondo la carne; io non giudico nessuno.
8,15 Giudicare secondo la carne significa giudicare solo secondo le apparenze o in base ai criteri umani comuni.
NT greco καὶ ἐὰν κρίνω δὲ ἐγώ, ἡ κρίσις ἡ ἐμὴ ⸀ἀληθινή ἐστιν, ὅτι μόνος οὐκ εἰμί, ἀλλ’ ἐγὼ καὶ ὁ πέμψας με πατήρ.
8,16 ἀληθινή WH Treg NIV ] ἀληθής RP
CEI 2008 Gv8,16E anche se io giudico, il mio giudizio è vero, perché non sono solo, ma io e il Padre che mi ha mandato.
NT greco 8,17καὶ ἐν τῷ νόμῳ δὲ τῷ ὑμετέρῳ γέγραπται ὅτι δύο ἀνθρώπων ἡ μαρτυρία ἀληθής ἐστιν.
CEI 2008 Gv8,17E nella vostra Legge sta scritto che la testimonianza di due persone è vera.
NT greco 8,18ἐγώ εἰμι ὁ μαρτυρῶν περὶ ἐμαυτοῦ καὶ μαρτυρεῖ περὶ ἐμοῦ ὁ πέμψας με πατήρ.
CEI 2008 Gv8,18Sono io che do testimonianza di me stesso, e anche il Padre, che mi ha mandato, dà testimonianza di me".
NT greco ἔλεγον οὖν αὐτῷ· Ποῦ ἐστιν ὁ πατήρ σου; ἀπεκρίθη Ἰησοῦς· Οὔτε ἐμὲ οἴδατε οὔτε τὸν πατέρα μου· εἰ ἐμὲ ᾔδειτε, καὶ τὸν πατέρα μου ⸂ἂν ᾔδειτε⸃.
8,19 ἂν ᾔδειτε WH Treg NIV ] ᾔδειτε ἂν RP
CEI 2008 Gv8,19Gli dissero allora: "Dov'è tuo padre?". Rispose Gesù: "Voi non conoscete né me né il Padre mio; se conosceste me, conoscereste anche il Padre mio".
NT greco ταῦτα τὰ ῥήματα ⸀ἐλάλησεν ἐν τῷ γαζοφυλακίῳ διδάσκων ἐν τῷ ἱερῷ· καὶ οὐδεὶς ἐπίασεν αὐτόν, ὅτι οὔπω ἐληλύθει ἡ ὥρα αὐτοῦ.
8,20 ἐλάλησεν WH Treg NIV ] + ὁ Ἰησοῦς RP
CEI 2008 Gv8,20Gesù pronunciò queste parole nel luogo del tesoro, mentre insegnava nel tempio. E nessuno lo arrestò, perché non era ancora venuta la sua ora.
NT greco Εἶπεν οὖν πάλιν ⸀αὐτοῖς· Ἐγὼ ὑπάγω καὶ ζητήσετέ με, καὶ ἐν τῇ ἁμαρτίᾳ ὑμῶν ἀποθανεῖσθε· ὅπου ἐγὼ ὑπάγω ὑμεῖς οὐ δύνασθε ἐλθεῖν.
8,21 αὐτοῖς WH Treg NIV ] + ὁ Ἰησοῦς RP
CEI 2008 GvDi nuovo disse loro: "Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro peccato. Dove vado io, voi non potete venire".
8,21-29 Tu, chi sei?
NT greco 8,22ἔλεγον οὖν οἱ Ἰουδαῖοι· Μήτι ἀποκτενεῖ ἑαυτὸν ὅτι λέγει· Ὅπου ἐγὼ ὑπάγω ὑμεῖς οὐ δύνασθε ἐλθεῖν;
CEI 2008 Gv8,22Dicevano allora i Giudei: "Vuole forse uccidersi, dal momento che dice: "Dove vado io, voi non potete venire"?".
NT greco καὶ ⸀ἔλεγεν αὐτοῖς· Ὑμεῖς ἐκ τῶν κάτω ἐστέ, ἐγὼ ἐκ τῶν ἄνω εἰμί· ὑμεῖς ἐκ ⸂τούτου τοῦ κόσμου⸃ ἐστέ, ἐγὼ οὐκ εἰμὶ ἐκ τοῦ κόσμου τούτου.
8,23 ἔλεγεν WH Treg NIV ] εἶπεν RP • τούτου τοῦ κόσμου WH Treg NIV ] τοῦ κόσμου τούτου RP
CEI 2008 Gv8,23E diceva loro: "Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo.
NT greco 8,24εἶπον οὖν ὑμῖν ὅτι ἀποθανεῖσθε ἐν ταῖς ἁμαρτίαις ὑμῶν· ἐὰν γὰρ μὴ πιστεύσητε ὅτι ἐγώ εἰμι, ἀποθανεῖσθε ἐν ταῖς ἁμαρτίαις ὑμῶν.
CEI 2008 GvVi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati".
8,24  L’affermazione Io Sono (vedi anche vv. 28.58; 13,19) allude al nome divino rivelato a Mosè (vedi Es 3,14). In tal modo Gesù dichiara implicitamente di essere Dio, entrato nella storia per salvare gli uomini.
NT greco ἔλεγον οὖν αὐτῷ· Σὺ τίς εἶ; ⸀εἶπεν αὐτοῖς ὁ Ἰησοῦς· Τὴν ἀρχὴν ⸂ὅ τι⸃ καὶ λαλῶ ὑμῖν;
8,25 εἶπεν WH Treg NIV ] Καὶ εἶπεν RP • ὅ τι Treg NIV RP ] ὅτι WH
CEI 2008 Gv8,25Gli dissero allora: "Tu, chi sei?". Gesù disse loro: "Proprio ciò che io vi dico.
NT greco πολλὰ ἔχω περὶ ὑμῶν λαλεῖν καὶ κρίνειν· ἀλλ’ ὁ πέμψας με ἀληθής ἐστιν, κἀγὼ ἃ ἤκουσα παρ’ αὐτοῦ ταῦτα ⸀λαλῶ εἰς τὸν κόσμον.
8,26 λαλῶ WH Treg NIV ] λὲγω RP
CEI 2008 Gv8,26Molte cose ho da dire di voi, e da giudicare; ma colui che mi ha mandato è veritiero, e le cose che ho udito da lui, le dico al mondo".
NT greco 8,27οὐκ ἔγνωσαν ὅτι τὸν πατέρα αὐτοῖς ἔλεγεν.
CEI 2008 Gv8,27Non capirono che egli parlava loro del Padre.
NT greco εἶπεν ⸀οὖν ὁ Ἰησοῦς· Ὅταν ὑψώσητε τὸν υἱὸν τοῦ ἀνθρώπου, τότε γνώσεσθε ὅτι ἐγώ εἰμι, καὶ ἀπ’ ἐμαυτοῦ ποιῶ οὐδέν, ἀλλὰ καθὼς ἐδίδαξέν με ὁ ⸀πατὴρ ταῦτα λαλῶ.
8,28 οὖν WH Treg NIV ] + αὐτοῖς RP NA • πατὴρ WH Treg NIV ] + μου RP
CEI 2008 GvDisse allora Gesù: "Quando avrete innalzato il Figlio dell'uomo, allora conoscerete che Io Sono e che non faccio nulla da me stesso, ma parlo come il Padre mi ha insegnato.
8,28 innalzato: cioè crocifisso; Giovanni presenta la croce come l’esaltazione di Gesù (vedi 3,14), e in tal modo sottolinea che la crocifissione – che nelle apparenze è solo morte e sconfitta – in realtà è la rivelazione gloriosa dell’amore di Dio e l’ascendere di Gesù al Padre.
NT greco καὶ ὁ πέμψας με μετ’ ἐμοῦ ἐστιν· οὐκ ἀφῆκέν με ⸀μόνον, ὅτι ἐγὼ τὰ ἀρεστὰ αὐτῷ ποιῶ πάντοτε.
8,29 μόνον WH Treg NIV ] ὁ πατήρ RP
CEI 2008 Gv8,29Colui che mi ha mandato è con me: non mi ha lasciato solo, perché faccio sempre le cose che gli sono gradite".
NT greco 8,30ταῦτα αὐτοῦ λαλοῦντος πολλοὶ ἐπίστευσαν εἰς αὐτόν.
CEI 2008 GvA queste sue parole, molti credettero in lui.
8,30-47 Se foste figli di Abramo
NT greco 8,31Ἔλεγεν οὖν ὁ Ἰησοῦς πρὸς τοὺς πεπιστευκότας αὐτῷ Ἰουδαίους· Ἐὰν ὑμεῖς μείνητε ἐν τῷ λόγῳ τῷ ἐμῷ, ἀληθῶς μαθηταί μού ἐστε,
CEI 2008 Gv8,31Gesù allora disse a quei Giudei che gli avevano creduto: "Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli;
NT greco 8,32καὶ γνώσεσθε τὴν ἀλήθειαν, καὶ ἡ ἀλήθεια ἐλευθερώσει ὑμᾶς.
CEI 2008 Gv8,32conoscerete la verità e la verità vi farà liberi".
NT greco ἀπεκρίθησαν ⸂πρὸς αὐτόν⸃· Σπέρμα Ἀβραάμ ἐσμεν καὶ οὐδενὶ δεδουλεύκαμεν πώποτε· πῶς σὺ λέγεις ὅτι Ἐλεύθεροι γενήσεσθε;
8,33 πρὸς αὐτόν WH Treg NIV ] αὐτῷ RP
CEI 2008 Gv8,33Gli risposero: "Noi siamo discendenti di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi dire: "Diventerete liberi"?".
NT greco 8,34Ἀπεκρίθη αὐτοῖς ὁ Ἰησοῦς· Ἀμὴν ἀμὴν λέγω ὑμῖν ὅτι πᾶς ὁ ποιῶν τὴν ἁμαρτίαν δοῦλός ἐστιν τῆς ἁμαρτίας·
CEI 2008 Gv8,34Gesù rispose loro: "In verità, in verità io vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato.
NT greco ὁ δὲ δοῦλος οὐ μένει ἐν τῇ οἰκίᾳ εἰς τὸν αἰῶνα· ⸀ὁ υἱὸς μένει εἰς τὸν αἰῶνα.
8,35 ὁ WH Treg RP NA ] + δὲ NIV
CEI 2008 Gv8,35Ora, lo schiavo non resta per sempre nella casa; il figlio vi resta per sempre.
NT greco 8,36ἐὰν οὖν ὁ υἱὸς ὑμᾶς ἐλευθερώσῃ, ὄντως ἐλεύθεροι ἔσεσθε.
CEI 2008 Gv8,36Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete liberi davvero.
NT greco 8,37οἶδα ὅτι σπέρμα Ἀβραάμ ἐστε· ἀλλὰ ζητεῖτέ με ἀποκτεῖναι, ὅτι ὁ λόγος ὁ ἐμὸς οὐ χωρεῖ ἐν ὑμῖν.
CEI 2008 Gv8,37So che siete discendenti di Abramo. Ma intanto cercate di uccidermi perché la mia parola non trova accoglienza in voi.
NT greco ⸂ἃ ἐγὼ⸃ ἑώρακα παρὰ τῷ ⸀πατρὶ λαλῶ· καὶ ὑμεῖς οὖν ⸂ἃ ἠκούσατε⸃ παρὰ ⸂τοῦ πατρὸς⸃ ποιεῖτε.
8,38 ἃ ἐγὼ WH Treg NIV ] Ἐγὼ ὃ RP • πατρὶ WH Treg NIV ] + μου RP • ἃ ἠκούσατε WH Treg NIV ] ὃ ἑωράκατε RP • τοῦ πατρὸς WH Treg NA ] + ὑμῶν NIV; τῷ πατρὶ ὑμῶν RP
CEI 2008 Gv8,38Io dico quello che ho visto presso il Padre; anche voi dunque fate quello che avete ascoltato dal padre vostro".
NT greco Ἀπεκρίθησαν καὶ εἶπαν αὐτῷ· Ὁ πατὴρ ἡμῶν Ἀβραάμ ἐστιν. λέγει αὐτοῖς ὁ Ἰησοῦς· Εἰ τέκνα τοῦ Ἀβραάμ ⸀ἐστε, τὰ ἔργα τοῦ Ἀβραὰμ ⸀ἐποιεῖτε·
8,39 ἐστε WH Treg NA ] ἦτε NIV RP • ἐποιεῖτε Treg NIV RP ] ποιεῖτε WH
CEI 2008 Gv8,39Gli risposero: "Il padre nostro è Abramo". Disse loro Gesù: "Se foste figli di Abramo, fareste le opere di Abramo.
NT greco 8,40νῦν δὲ ζητεῖτέ με ἀποκτεῖναι, ἄνθρωπον ὃς τὴν ἀλήθειαν ὑμῖν λελάληκα ἣν ἤκουσα παρὰ τοῦ θεοῦ· τοῦτο Ἀβραὰμ οὐκ ἐποίησεν.
CEI 2008 Gv8,40Ora invece voi cercate di uccidere me, un uomo che vi ha detto la verità udita da Dio. Questo, Abramo non l'ha fatto.
NT greco ὑμεῖς ποιεῖτε τὰ ἔργα τοῦ πατρὸς ὑμῶν. ⸀εἶπαν αὐτῷ· Ἡμεῖς ἐκ πορνείας ⸂οὐ γεγεννήμεθα⸃· ἕνα πατέρα ἔχομεν τὸν θεόν.
8,41 εἶπαν WH Treg NIV ] + οὖν RP NA • οὐ γεγεννήμεθα NIV RP ] οὐκ ἐγεννήθημεν WH Treg
CEI 2008 Gv8,41Voi fate le opere del padre vostro". Gli risposero allora: "Noi non siamo nati da prostituzione; abbiamo un solo padre: Dio!".
NT greco ⸀εἶπεν αὐτοῖς ὁ Ἰησοῦς· Εἰ ὁ θεὸς πατὴρ ὑμῶν ἦν ἠγαπᾶτε ἂν ἐμέ, ἐγὼ γὰρ ἐκ τοῦ θεοῦ ἐξῆλθον καὶ ἥκω· οὐδὲ γὰρ ἀπ’ ἐμαυτοῦ ἐλήλυθα, ἀλλ’ ἐκεῖνός με ἀπέστειλεν.
8,42 εἶπεν WH Treg NIV ] + οὖν RP
CEI 2008 Gv8,42Disse loro Gesù: "Se Dio fosse vostro padre, mi amereste, perché da Dio sono uscito e vengo; non sono venuto da me stesso, ma lui mi ha mandato.
NT greco 8,43διὰ τί τὴν λαλιὰν τὴν ἐμὴν οὐ γινώσκετε; ὅτι οὐ δύνασθε ἀκούειν τὸν λόγον τὸν ἐμόν.
CEI 2008 Gv8,43Per quale motivo non comprendete il mio linguaggio? Perché non potete dare ascolto alla mia parola.
NT greco ὑμεῖς ἐκ τοῦ πατρὸς τοῦ διαβόλου ἐστὲ καὶ τὰς ἐπιθυμίας τοῦ πατρὸς ὑμῶν θέλετε ποιεῖν. ἐκεῖνος ἀνθρωποκτόνος ἦν ἀπ’ ἀρχῆς, καὶ ἐν τῇ ἀληθείᾳ ⸂οὐκ ἔστηκεν⸃, ὅτι οὐκ ἔστιν ἀλήθεια ἐν αὐτῷ. ὅταν λαλῇ τὸ ψεῦδος, ἐκ τῶν ἰδίων λαλεῖ, ὅτι ψεύστης ἐστὶν καὶ ὁ πατὴρ αὐτοῦ.
8,44 οὐκ ἔστηκεν WH NIV ] οὐχ ἕστηκεν Treg RP
CEI 2008 Gv8,44Voi avete per padre il diavolo e volete compiere i desideri del padre vostro. Egli era omicida fin da principio e non stava saldo nella verità, perché in lui non c'è verità. Quando dice il falso, dice ciò che è suo, perché è menzognero e padre della menzogna.
NT greco 8,45ἐγὼ δὲ ὅτι τὴν ἀλήθειαν λέγω, οὐ πιστεύετέ μοι.
CEI 2008 Gv8,45A me, invece, voi non credete, perché dico la verità.
NT greco τίς ἐξ ὑμῶν ἐλέγχει με περὶ ἁμαρτίας; ⸀εἰ ἀλήθειαν λέγω, διὰ τί ὑμεῖς οὐ πιστεύετέ μοι;
8,46 εἰ WH Treg NIV ] + δὲ RP
CEI 2008 Gv8,46Chi di voi può dimostrare che ho peccato? Se dico la verità, perché non mi credete?
NT greco 8,47ὁ ὢν ἐκ τοῦ θεοῦ τὰ ῥήματα τοῦ θεοῦ ἀκούει· διὰ τοῦτο ὑμεῖς οὐκ ἀκούετε ὅτι ἐκ τοῦ θεοῦ οὐκ ἐστέ.
CEI 2008 Gv8,47Chi è da Dio ascolta le parole di Dio. Per questo voi non ascoltate: perché non siete da Dio".
NT greco ⸀Ἀπεκρίθησαν οἱ Ἰουδαῖοι καὶ εἶπαν αὐτῷ· Οὐ καλῶς λέγομεν ἡμεῖς ὅτι Σαμαρίτης εἶ σὺ καὶ δαιμόνιον ἔχεις;
8,48 Ἀπεκρίθησαν WH Treg NIV ] + οὖν RP
CEI 2008 GvGli risposero i Giudei: "Non abbiamo forse ragione di dire che tu sei un Samaritano e un indemoniato?".
8,48-59 Prima che Abramo fosse, Io Sono
Samaritano: vedi nota a 4,9.
NT greco 8,49ἀπεκρίθη Ἰησοῦς· Ἐγὼ δαιμόνιον οὐκ ἔχω, ἀλλὰ τιμῶ τὸν πατέρα μου, καὶ ὑμεῖς ἀτιμάζετέ με.
CEI 2008 Gv8,49Rispose Gesù: "Io non sono indemoniato: io onoro il Padre mio, ma voi non onorate me.
NT greco 8,50ἐγὼ δὲ οὐ ζητῶ τὴν δόξαν μου· ἔστιν ὁ ζητῶν καὶ κρίνων.
CEI 2008 Gv8,50Io non cerco la mia gloria; vi è chi la cerca, e giudica.
NT greco ἀμὴν ἀμὴν λέγω ὑμῖν, ἐάν τις τὸν ⸂ἐμὸν λόγον⸃ τηρήσῃ, θάνατον οὐ μὴ θεωρήσῃ εἰς τὸν αἰῶνα.
8,51 ἐμὸν λόγον WH Treg NIV ] λόγον τὸν ἐμὸν RP
CEI 2008 Gv8,51In verità, in verità io vi dico: se uno osserva la mia parola, non vedrà la morte in eterno".
NT greco ⸀εἶπον αὐτῷ οἱ Ἰουδαῖοι· Νῦν ἐγνώκαμεν ὅτι δαιμόνιον ἔχεις. Ἀβραὰμ ἀπέθανεν καὶ οἱ προφῆται, καὶ σὺ λέγεις· Ἐάν τις τὸν λόγον μου τηρήσῃ, οὐ μὴ γεύσηται θανάτου εἰς τὸν αἰῶνα·
8,52 εἶπον WH Treg ] + οὖν NIV RP
CEI 2008 Gv8,52Gli dissero allora i Giudei: "Ora sappiamo che sei indemoniato. Abramo è morto, come anche i profeti, e tu dici: "Se uno osserva la mia parola, non sperimenterà la morte in eterno".
NT greco μὴ σὺ μείζων εἶ τοῦ πατρὸς ἡμῶν Ἀβραάμ, ὅστις ἀπέθανεν; καὶ οἱ προφῆται ἀπέθανον· τίνα ⸀σεαυτὸν ποιεῖς;
8,53 σεαυτὸν WH Treg NIV ] + σὺ RP
CEI 2008 Gv8,53Sei tu più grande del nostro padre Abramo, che è morto? Anche i profeti sono morti. Chi credi di essere?".
NT greco ἀπεκρίθη Ἰησοῦς· Ἐὰν ἐγὼ ⸀δοξάσω ἐμαυτόν, ἡ δόξα μου οὐδέν ἐστιν· ἔστιν ὁ πατήρ μου ὁ δοξάζων με, ὃν ὑμεῖς λέγετε ὅτι θεὸς ⸀ἡμῶν ἐστιν,
8,54 δοξάσω WH Treg NIV ] δοξάζω RP • ἡμῶν Treg NIV RP ] ὑμῶν WH
CEI 2008 Gv8,54Rispose Gesù: "Se io glorificassi me stesso, la mia gloria sarebbe nulla. Chi mi glorifica è il Padre mio, del quale voi dite: "È nostro Dio!",
NT greco καὶ οὐκ ἐγνώκατε αὐτόν, ἐγὼ δὲ οἶδα αὐτόν· κἂν εἴπω ὅτι οὐκ οἶδα αὐτόν, ἔσομαι ὅμοιος ⸀ὑμῖν ψεύστης· ἀλλὰ οἶδα αὐτὸν καὶ τὸν λόγον αὐτοῦ τηρῶ.
8,55 ὑμῖν WH Treg NIV ] ὑμῶν RP
CEI 2008 Gv8,55e non lo conoscete. Io invece lo conosco. Se dicessi che non lo conosco, sarei come voi: un mentitore. Ma io lo conosco e osservo la sua parola.
NT greco 8,56Ἀβραὰμ ὁ πατὴρ ὑμῶν ἠγαλλιάσατο ἵνα ἴδῃ τὴν ἡμέραν τὴν ἐμήν, καὶ εἶδεν καὶ ἐχάρη.
CEI 2008 Gv8,56Abramo, vostro padre, esultò nella speranza di vedere il mio giorno; lo vide e fu pieno di gioia".
NT greco 8,57εἶπον οὖν οἱ Ἰουδαῖοι πρὸς αὐτόν· Πεντήκοντα ἔτη οὔπω ἔχεις καὶ Ἀβραὰμ ἑώρακας;
CEI 2008 Gv8,57Allora i Giudei gli dissero: "Non hai ancora cinquant'anni e hai visto Abramo?".
NT greco εἶπεν ⸀αὐτοῖς Ἰησοῦς· Ἀμὴν ἀμὴν λέγω ὑμῖν, πρὶν Ἀβραὰμ γενέσθαι ἐγὼ εἰμί.
8,58 αὐτοῖς WH Treg NIV ] + ὁ RP
CEI 2008 GvRispose loro Gesù: "In verità, in verità io vi dico: prima che Abramo fosse, Io Sono".
8,58 Io Sono: vedi nota a 8,24.
NT greco ἦραν οὖν λίθους ἵνα βάλωσιν ἐπ’ αὐτόν· Ἰησοῦς δὲ ἐκρύβη καὶ ἐξῆλθεν ἐκ τοῦ ⸀ἱεροῦ.
8,59 ἱεροῦ WH Treg NIV ] + διελθὼν διὰ μέσου αὐτῶν καὶ παρῆγεν οὕτως RP
CEI 2008 GvAllora raccolsero delle pietre per gettarle contro di lui; ma Gesù si nascose e uscì dal tempio.


8,59 Il tentativo di lapidazione fa pensare che le parole di Gesù siano state interpretate come bestemmia.