Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Odi

AT greco Torna al libro

CEI 2008 Vai al libro

AT greco 7 7,1
CEI 2008 Non fare il male, perché il male non ti prenda.
7,1

7,5a NVg (7,5b) aggiunge: perché egli conosce a fondo il cuore
7,19a NVg (7,21b) aggiunge: che ti sei procurato temendo il Signore
7,21b NVg (7,23c) aggiunge: e non lasciarlo nella miseria


7,1-17 Consigli vari sulla vita morale e sociale
AT greco 7,2
CEI 2008 7,2 Stai lontano dall'iniquità ed essa si allontanerà da te.
7,2
AT greco 7,3
CEI 2008 7,3 Figlio, non seminare nei solchi dell'ingiustizia
per non raccoglierne sette volte tanto.
7,3
AT greco 7,4
CEI 2008 7,4 Non domandare al Signore il potere
né al re un posto di onore.
7,4
AT greco 7,5
CEI 2008 7,5 Non farti giusto davanti al Signore
né saggio davanti al re.
7,5
AT greco 7,6
CEI 2008 7,6 Non cercare di divenire giudice
se ti manca la forza di estirpare l'ingiustizia,
perché temeresti di fronte al potente
e getteresti una macchia sulla tua retta condotta.
7,6
AT greco 7,7
CEI 2008 7,7 Non fare soprusi contro l'assemblea della città
e non degradarti in mezzo al popolo.
7,7
AT greco 7,8
CEI 2008 7,8 Non ti impigliare due volte nel peccato,
perché neppure di uno resterai impunito.
7,8
AT greco 7,9
CEI 2008 7,9 Non dire: "Egli guarderà all'abbondanza dei miei doni,
e quando farò l'offerta al Dio altissimo, egli l'accetterà".
7,9
AT greco 7,10
CEI 2008 7,10 Non essere incostante nella tua preghiera
e non trascurare di fare elemosina.
7,10
AT greco 7,11
CEI 2008 7,11 Non deridere un uomo dall'animo amareggiato,
perché c'è chi umilia e innalza.
7,11
AT greco 7,12
CEI 2008 7,12 Non seminare menzogne contro tuo fratello
e non fare qualcosa di simile all'amico.
7,12
AT greco 7,13
CEI 2008 7,13 Non ricorrere mai alla menzogna:
è un'abitudine che non porta alcun bene.
7,13
AT greco 7,14
CEI 2008 7,14 Non parlare troppo nell'assemblea degli anziani
e non ripetere le parole della tua preghiera.
7,14
AT greco 7,15
CEI 2008 7,15 Non disprezzare il lavoro faticoso,
in particolare l'agricoltura che Dio ha istituito.
7,15
AT greco 7,16
CEI 2008 7,16 Non unirti alla moltitudine dei peccatori,
ricòrdati che la collera divina non tarderà.
7,16
AT greco 7,17
CEI 2008 7,17 Umìliati profondamente,
perché castigo dell'empio sono fuoco e vermi.

7,17
AT greco 7,18
CEI 2008 Non cambiare un amico per interesse
né un vero fratello per l'oro di Ofir.
7,18-28 Come comportarsi con gli amici e in famiglia
7,18 Ofir: era una regione celebre per l’oro raffinato che in essa si trovava.
AT greco 7,19
CEI 2008 7,19 Non disdegnare una sposa saggia e buona,
poiché la sua amabilità vale più dell'oro.
7,19
AT greco 7,20
CEI 2008 7,20 Non maltrattare un servo che lavora fedelmente
né l'operaio che si impegna totalmente.
7,20
AT greco 7,21
CEI 2008 Ama il servo intelligente
e non rifiutargli la libertà.
7,21 Vedi Es 21,2-6; Dt 15,12-15.
AT greco 7,22
CEI 2008 7,22 Hai bestiame? Abbine cura;
se ti è utile, resti in tuo possesso.
7,22
AT greco 7,23
CEI 2008 7,23 Hai figli? Educali
e fa' loro piegare il collo fin dalla giovinezza.
7,23
AT greco 7,24
CEI 2008 7,24 Hai figlie? Vigila sul loro corpo
e non mostrare loro un volto troppo indulgente.
7,24
AT greco 7,25
CEI 2008 7,25 Fa' sposare tua figlia e avrai compiuto un grande affare,
ma dàlla a un uomo assennato.
7,25
AT greco 7,26 εὐλογητὸς εἶ κύριε ὁ θεὸς τῶν πατέρων ἡμῶν καὶ αἰνετὸν καὶ δεδοξασμένον τὸ ὄνομά σου εἰς τοὺς αἰῶνας
CEI 2008 Hai una moglie secondo il tuo cuore? Non ripudiarla,
ma se non le vuoi bene, non fidarti.

7,26 Non ripudiarla: il divorzio, nella società ebraica, veniva deciso solo dal marito (Dt 22,13-21; 24,1-4).
AT greco 7,27 ὅτι δίκαιος εἶ ἐπὶ πᾶσιν οἷς ἐποίησας ἡμῖν καὶ πάντα τὰ ἔργα σου ἀληθινά καὶ εὐθεῖαι αἱ ὁδοί σου καὶ πᾶσαι αἱ κρίσεις σου ἀληθεῖς
CEI 2008 7,27 Onora tuo padre con tutto il cuore
e non dimenticare le doglie di tua madre.
7,27
AT greco 7,28 καὶ κρίματα ἀληθείας ἐποίησας κατὰ πάντα ἃ ἐπήγαγες ἡμῖν καὶ ἐπὶ τὴν πόλιν τὴν ἁγίαν τὴν τῶν πατέρων ἡμῶν Ιερουσαλημ ὅτι ἐν ἀληθείᾳ καὶ κρίσει ἐπήγαγες ταῦτα πάντα διὰ τὰς ἁμαρτίας ἡμῶν
CEI 2008 7,28 Ricorda che essi ti hanno generato:
che cosa darai loro in cambio di quanto ti hanno dato?
7,28
AT greco 7,29 ὅτι ἡμάρτομεν καὶ ἠνομήσαμεν ἀποστῆναι ἀπὸ σοῦ καὶ ἐξημάρτομεν ἐν πᾶσιν καὶ τῶν ἐντολῶν σου οὐκ ἠκούσαμεν
CEI 2008 Con tutta l'anima temi il Signore
e abbi riverenza per i suoi sacerdoti.
7,29-31 ... con i sacerdoti
AT greco 7,30 οὐδὲ συνετηρήσαμεν οὐδὲ ἐποιήσαμεν καθὼς ἐνετείλω ἡμῖν ἵνα εὖ ἡμῖν γένηται
CEI 2008 7,30 Ama con tutta la forza chi ti ha creato
e non trascurare i suoi ministri.
7,30
AT greco 7,31 καὶ πάντα ὅσα ἐπήγαγες ἡμῖν καὶ πάντα ὅσα ἐποίησας ἡμῖν ἐν ἀληθινῇ κρίσει ἐποίησας
CEI 2008 Temi il Signore e onora il sacerdote,
dàgli la sua parte, come ti è stato comandato:
primizie, sacrifici di riparazione, offerta delle spalle,
vittima di santificazione e primizie delle cose sante.
7,31
7,31 La legge regolava, oltre alle primizie (Nm 18,11-18), anche la parte dei sacrifici che veniva destinata ai sacerdoti: vedi Lv 2,1-16; 5,1-13; Dt 18,3-4. Vedi anche Dt 14,28-29.
AT greco 7,32 καὶ παρέδωκας ἡμᾶς εἰς χεῖρας ἐχθρῶν ἀνόμων ἐχθίστων ἀποστατῶν καὶ βασιλεῖ ἀδίκῳ καὶ πονηροτάτῳ παρὰ πᾶσαν τὴν γῆν
CEI 2008 Anche al povero tendi la tua mano,
perché sia perfetta la tua benedizione.
7,32-36 ... con i poveri, gli afflitti e i malati
AT greco 7,33 καὶ νῦν οὐκ ἔστιν ἡμῖν ἀνοῖξαι τὸ στόμα αἰσχύνη καὶ ὄνειδος ἐγενήθη τοῖς δούλοις σου καὶ τοῖς σεβομένοις σε
CEI 2008 7,33 La tua generosità si estenda a ogni vivente,
ma anche al morto non negare la tua pietà.
7,33
AT greco 7,34 μὴ δὴ παραδῷς ἡμᾶς εἰς τέλος διὰ τὸ ὄνομά σου καὶ μὴ διασκεδάσῃς τὴν διαθήκην σου
CEI 2008 7,34 Non evitare coloro che piangono
e con gli afflitti móstrati afflitto.
7,34
AT greco 7,35 καὶ μὴ ἀποστήσῃς τὸ ἔλεός σου ἀφ’ ἡμῶν δι’ Αβρααμ τὸν ἠγαπημένον ὑπὸ σοῦ καὶ διὰ Ισαακ τὸν δοῦλόν σου καὶ Ισραηλ τὸν ἅγιόν σου
CEI 2008 7,35 Non esitare a visitare un malato,
perché per questo sarai amato.
7,35
AT greco 7,36 οἷς ἐλάλησας πρὸς αὐτοὺς λέγων πληθῦναι τὸ σπέρμα αὐτῶν ὡς τὰ ἄστρα τοῦ οὐρανοῦ καὶ ὡς τὴν ἄμμον τὴν παρὰ τὸ χεῖλος τῆς θαλάσσης
CEI 2008 7,36 In tutte le tue opere ricòrdati della tua fine
e non cadrai mai nel peccato.


7,36
AT greco 7,37 ὅτι δέσποτα ἐσμικρύνθημεν παρὰ πάντα τὰ ἔθνη καί ἐσμεν ταπεινοὶ ἐν πάσῃ τῇ γῇ σήμερον διὰ τὰς ἁμαρτίας ἡμῶν
AT greco 7,38 καὶ οὐκ ἔστιν ἐν τῷ καιρῷ τούτῳ ἄρχων καὶ προφήτης καὶ ἡγούμενος οὐδὲ ὁλοκαύτωσις οὐδὲ θυσία οὐδὲ προσφορὰ οὐδὲ θυμίαμα οὐ τόπος τοῦ καρπῶσαι ἐνώπιόν σου καὶ εὑρεῖν ἔλεος
AT greco 7,39 ἀλλ’ ἐν ψυχῇ συντετριμμένῃ καὶ πνεύματι ταπεινώσεως προσδεχθείημεν ὡς ἐν ὁλοκαυτώμασιν κριῶν καὶ ταύρων καὶ ὡς ἐν μυριάσιν ἀρνῶν πιόνων
AT greco 7,40 οὕτως γενέσθω ἡ θυσία ἡμῶν ἐνώπιόν σου σήμερον καὶ ἐκτελέσαι ὄπισθέν σου ὅτι οὐκ ἔστιν αἰσχύνη τοῖς πεποιθόσιν ἐπὶ σοί
AT greco 7,41 καὶ νῦν ἐξακολουθοῦμεν ἐν ὅλῃ καρδίᾳ καὶ φοβούμεθά σε καὶ ζητοῦμεν τὸ πρόσωπόν σου μὴ καταισχύνῃς ἡμᾶς
AT greco 7,42 ἀλλὰ ποίησον μεθ’ ἡμῶν κατὰ τὴν ἐπιείκειάν σου καὶ κατὰ τὸ πλῆθος τοῦ ἐλέου σου
AT greco 7,43 καὶ ἐξελοῦ ἡμᾶς κατὰ τὰ θαυμάσιά σου καὶ δὸς δόξαν τῷ ὀνόματί σου κύριε
AT greco 7,44 καὶ ἐντραπείησαν πάντες οἱ ἐνδεικνύμενοι τοῖς δούλοις σου κακὰ καὶ καταισχυνθείησαν ἀπὸ πάσης δυνάμεως καὶ δυναστείας καὶ ἡ ἰσχὺς αὐτῶν συντριβείη
AT greco 7,45 καὶ γνώτωσαν ὅτι σὺ εἶ κύριος ὁ θεὸς μόνος καὶ ἔνδοξος ἐφ’ ὅλην τὴν οἰκουμένην