Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

BibbiaEDU-logo

Isaia

AT greco Torna al libro

Interconfessionale

AT greco 13 13,1ὅρασις ἣν εἶδεν Ησαιας υἱὸς Αμως κατὰ Βαβυλῶνος
Interconfessionale IsQuesto messaggio è per Babilonia;
Dio lo ha comunicato a Isaia, figlio di Amoz.
Rimandi
13,1 Messaggio Is 15,1; 17,1; 30,6; Na 1,1; Ab 1,1; Zc 9,1; 12,1; Ml 1,1; Lam 2,14. — per Babilonia Is 21,1-10; Ger 50-51; Ap 17-18.
AT greco 13,2ἐπ’ ὄρους πεδινοῦ ἄρατε σημεῖον ὑψώσατε τὴν φωνὴν αὐτοῖς μὴ φοβεῖσθε παρακαλεῖτε τῇ χειρί ἀνοίξατε οἱ ἄρχοντες
Interconfessionale Is«In cima a una collina senz’alberi,
innalzate una bandiera di guerra.
Gridate e fate segno ai soldati
di attaccare la città superba.
Rimandi
13,2 una bandiera Is 5,26.
Note al Testo
13,2 la città superba: altri: le porte dei nobili.
AT greco 13,3ἐγὼ συντάσσω καὶ ἐγὼ ἄγω αὐτούς ἡγιασμένοι εἰσίν καὶ ἐγὼ ἄγω αὐτούς γίγαντες ἔρχονται πληρῶσαι τὸν θυμόν μου χαίροντες ἅμα καὶ ὑβρίζοντες
Interconfessionale Is13,3Io ho chiamato i miei valorosi soldati,
mi sono fedeli e conoscono la mia grandezza:
essi saranno strumenti della mia ira».
AT greco 13,4φωνὴ ἐθνῶν πολλῶν ἐπὶ τῶν ὀρέων ὁμοία ἐθνῶν πολλῶν φωνὴ βασιλέων καὶ ἐθνῶν συνηγμένων κύριος σαβαωθ ἐντέταλται ἔθνει ὁπλομάχῳ
Interconfessionale IsSentite che frastuono sui monti:
è il rumore di un popolo immenso,
il rumore di nazioni e di regni.
Il Signore dell’universo passa in rassegna
le sue truppe prima della battaglia.
Rimandi
13,4 rumore di regni Ger 50,9; cfr. Sal 2,1.
AT greco 13,5ἔρχεσθαι ἐκ γῆς πόρρωθεν ἀπ’ ἄκρου θεμελίου τοῦ οὐρανοῦ κύριος καὶ οἱ ὁπλομάχοι αὐτοῦ τοῦ καταφθεῖραι τὴν οἰκουμένην ὅλην
Interconfessionale Is13,5Esse sono lo strumento della sua collera.
Arrivano da lontano e da tutte le parti,
al suo comando, per devastare l’intera regione.

AT greco 13,6ὀλολύζετε ἐγγὺς γὰρ ἡ ἡμέρα κυρίου καὶ συντριβὴ παρὰ τοῦ θεοῦ ἥξει
Interconfessionale IsUrlate e lamentatevi!
Il giorno del Signore è vicino,
l’Onnipotente distruggerà ogni cosa.
Rimandi
13,6 Il giorno del Signore Am 5,18+.
Note al Testo
13,6 Onnipotente: la parola ebraica così tradotta ricorre solo qui in Isaia, ma è usata altrove come titolo divino per indicare il Dio dei patriarchi (vedi Genesi 17,1; 28,3; 35,11; Esodo 6,3 e note).
AT greco 13,7διὰ τοῦτο πᾶσα χεὶρ ἐκλυθήσεται καὶ πᾶσα ψυχὴ ἀνθρώπου δειλιάσει
Interconfessionale IsTutti sentiranno venire meno il coraggio
e le braccia diventare fiacche.
Rimandi
13,7 scoraggiamento Ger 6,24; Ez 7,17.
AT greco 13,8καὶ ταραχθήσονται οἱ πρέσβεις καὶ ὠδῖνες αὐτοὺς ἕξουσιν ὡς γυναικὸς τικτούσης καὶ συμφοράσουσιν ἕτερος πρὸς τὸν ἕτερον καὶ ἐκστήσονται καὶ τὸ πρόσωπον αὐτῶν ὡς φλὸξ μεταβαλοῦσιν
Interconfessionale IsSaranno atterriti e sopraffatti dal dolore,
simile a quello che prova una partoriente.
Si guarderanno in faccia
e i loro volti diventeranno rossi di vergogna.
Rimandi
13,8 atterriti Is 29,9; Ab 1,5; Gb 26,11.
AT greco 13,9ἰδοὺ γὰρ ἡμέρα κυρίου ἀνίατος ἔρχεται θυμοῦ καὶ ὀργῆς θεῖναι τὴν οἰκουμένην ὅλην ἔρημον καὶ τοὺς ἁμαρτωλοὺς ἀπολέσαι ἐξ αὐτῆς
Interconfessionale IsIl giorno del Signore si avvicina implacabile.
Giorno di paura, di ira e di furore:
la terra sarà tutta un deserto,
e saranno distrutti tutti i peccatori.
Rimandi
13,9 Il giorno del Signore Gl 1,15+.
AT greco 13,10οἱ γὰρ ἀστέρες τοῦ οὐρανοῦ καὶ ὁ Ὠρίων καὶ πᾶς ὁ κόσμος τοῦ οὐρανοῦ τὸ φῶς οὐ δώσουσιν καὶ σκοτισθήσεται τοῦ ἡλίου ἀνατέλλοντος καὶ ἡ σελήνη οὐ δώσει τὸ φῶς αὐτῆς
Interconfessionale IsStelle e costellazioni smetteranno di brillare,
il sole si farà oscuro fin dal mattino,
e la luna non splenderà più.

Rimandi
13,10 costellazioni Am 5,8; Gb 9,9; 38,31. — astri spenti Ger 4,23; Am 5,18; Sof 1,1.
AT greco 13,11καὶ ἐντελοῦμαι τῇ οἰκουμένῃ ὅλῃ κακὰ καὶ τοῖς ἀσεβέσιν τὰς ἁμαρτίας αὐτῶν καὶ ἀπολῶ ὕβριν ἀνόμων καὶ ὕβριν ὑπερηφάνων ταπεινώσω
Interconfessionale Is13,11Il Signore dice:
«Su tutta la terra punirò i malvagi
per i loro molti peccati.
Umilierò tutti i superbi,
gli arroganti e i violenti.
AT greco 13,12καὶ ἔσονται οἱ καταλελειμμένοι ἔντιμοι μᾶλλον ἢ τὸ χρυσίον τὸ ἄπυρον καὶ ὁ ἄνθρωπος μᾶλλον ἔντιμος ἔσται ἢ ὁ λίθος ὁ ἐκ Σουφιρ
Interconfessionale IsI superstiti saranno più rari dell’oro puro,
più rari dell’oro di Ofir.
Rimandi
13,12 oro puro e oro di Ofir 1 Re 9,28; 10,11; 22,49; Sal 45,10; Gb 22,24; 28,16.
AT greco 13,13ὁ γὰρ οὐρανὸς θυμωθήσεται καὶ ἡ γῆ σεισθήσεται ἐκ τῶν θεμελίων αὐτῆς διὰ θυμὸν ὀργῆς κυρίου σαβαωθ τῇ ἡμέρᾳ ᾗ ἂν ἐπέλθῃ ὁ θυμὸς αὐτοῦ
Interconfessionale Is13,13Il giorno in cui manifesterò la mia ira
farò tremare il cielo
e scuoterò la terra»,
dice il Signore dell’universo.
AT greco 13,14καὶ ἔσονται οἱ καταλελειμμένοι ὡς δορκάδιον φεῦγον καὶ ὡς πρόβατον πλανώμενον καὶ οὐκ ἔσται ὁ συνάγων ὥστε ἄνθρωπον εἰς τὸν λαὸν αὐτοῦ ἀποστραφῆναι καὶ ἄνθρωπον εἰς τὴν χώραν αὐτοῦ διῶξαι
Interconfessionale Is«Allora gli stranieri che vivono in Babilonia
cercheranno rifugio tra la loro gente,
correranno verso le proprie regioni
e fuggiranno in disordine
come gazzelle impaurite
e come un gregge senza pastore.
Rimandi
13,14 gregge senza pastore 1 Re 22,17; Ez 34,5; Mc 6,34.
AT greco 13,15ὃς γὰρ ἂν ἁλῷ ἡττηθήσεται καὶ οἵτινες συνηγμένοι εἰσίν μαχαίρᾳ πεσοῦνται
Interconfessionale Is13,15Chiunque verrà raggiunto
sarà catturato e ucciso con la spada.
AT greco 13,16καὶ τὰ τέκνα αὐτῶν ἐνώπιον αὐτῶν ῥάξουσιν καὶ τὰς οἰκίας αὐτῶν προνομεύσουσιν καὶ τὰς γυναῖκας αὐτῶν ἕξουσιν
Interconfessionale Is13,16I loro figli saranno sfracellati,
le case saccheggiate e le loro donne
violentate davanti ai loro occhi».

AT greco 13,17ἰδοὺ ἐπεγείρω ὑμῖν τοὺς Μήδους οἳ οὐ λογίζονται ἀργύριον οὐδὲ χρυσίου χρείαν ἔχουσιν
Interconfessionale IsIl Signore dice:
«Ecco io spingo il popolo dei Medi
ad attaccare Babilonia.
I Medi non si lasciano corrompere
né dall’argento né dall’oro.
Rimandi
13,17 i Medi Ger 51,11-28.
Note al Testo
13,17 Medi, popolazione originaria della zona nordoccidentale dell’attuale Iran. Nel 612 a.C. si allearono con i Babilonesi contro l’Assiria. Nel 539 a.C. assieme ai Persiani posero fine all’impero babilonese.
AT greco 13,18τοξεύματα νεανίσκων συντρίψουσιν καὶ τὰ τέκνα ὑμῶν οὐ μὴ ἐλεήσωσιν οὐδὲ ἐπὶ τοῖς τέκνοις οὐ φείσονται οἱ ὀφθαλμοὶ αὐτῶν
Interconfessionale Is13,18Uccideranno i giovani
con le frecce degli archi.
Non avranno compassione dei neonati
né pietà per i bambini.
AT greco 13,19καὶ ἔσται Βαβυλών ἣ καλεῖται ἔνδοξος ὑπὸ βασιλέως Χαλδαίων ὃν τρόπον κατέστρεψεν ὁ θεὸς Σοδομα καὶ Γομορρα
Interconfessionale IsBabilonia è il gioiello dei regni,
l’orgoglio del suo popolo.
Ma io, il Signore,
distruggerò Babilonia
come Sòdoma e Gomorra!
Note al Testo
13,19 Sòdoma e Gomorra: vedi nota a 1,9.
AT greco 13,20οὐ κατοικηθήσεται εἰς τὸν αἰῶνα χρόνον οὐδὲ μὴ εἰσέλθωσιν εἰς αὐτὴν διὰ πολλῶν γενεῶν οὐδὲ μὴ διέλθωσιν αὐτὴν Ἄραβες οὐδὲ ποιμένες οὐ μὴ ἀναπαύσωνται ἐν αὐτῇ
Interconfessionale Is13,20Mai più nessuno l’abiterà.
Nessun nomade vi pianterà la sua tenda,
nessun pastore si fermerà a pascolare i greggi.
AT greco 13,21καὶ ἀναπαύσονται ἐκεῖ θηρία καὶ ἐμπλησθήσονται αἱ οἰκίαι ἤχου καὶ ἀναπαύσονται ἐκεῖ σειρῆνες καὶ δαιμόνια ἐκεῖ ὀρχήσονται
Interconfessionale IsLì si raduneranno gli animali del deserto
e i gufi vi costruiranno i loro nidi.
Sarà abitata dagli struzzi,
e capre selvatiche si aggireranno
tra le sue rovine.
Rimandi
13,21 città deserta abbandonata alle bestie selvatiche Is 14,23; 27,10; 32,14; 34,11; Ger 10,22; 50,39; Sof 2,14. — abitata da capre selvatiche (o dèmoni) Is 34,14; Bar 4,35.
Note al Testo
13,21 capre selvatiche: il termine ebraico può essere tradotto anche con satiri o dèmoni.
AT greco 13,22καὶ ὀνοκένταυροι ἐκεῖ κατοικήσουσιν καὶ νοσσοποιήσουσιν ἐχῖνοι ἐν τοῖς οἴκοις αὐτῶν ταχὺ ἔρχεται καὶ οὐ χρονιεῖ
Interconfessionale IsUlulati di iene e di sciacalli
risuoneranno nelle torri e nei palazzi sontuosi.
Babilonia ha le ore contate
il suo giorno è ormai vicino!».
Rimandi
13,22 il suo giorno è ormai vicino Ger 27,7; Ez 22,4; cfr. Gv 2,4+.