Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
15
18
19

Giosuè A (Codice Alessandrino)

AT greco Torna al libro

CEI 2008 Vai al libro

AT greco 15 15,1
CEI 2008 15,1 Dopo qualche tempo, nei giorni della mietitura del grano, Sansone andò a visitare sua moglie, le portò un capretto e disse: "Voglio entrare da mia moglie nella camera". Ma il padre di lei non gli permise di entrare
15,1
AT greco 15,2
CEI 2008 15,2 e gli disse: "Credevo proprio che tu l'avessi presa in odio e perciò l'ho data al tuo compagno; la sua sorella minore non è più bella di lei? Prendila dunque al suo posto".
15,2
AT greco 15,3
CEI 2008 15,3 Ma Sansone rispose loro: "Questa volta non sarò colpevole verso i Filistei, se farò loro del male".
15,3
AT greco 15,4
CEI 2008 15,4 Sansone se ne andò e catturò trecento volpi; prese delle fiaccole, legò coda a coda e mise una fiaccola fra le due code.
15,4
AT greco 15,5
CEI 2008 15,5 Poi accese le fiaccole, lasciò andare le volpi per i campi di grano dei Filistei e bruciò i covoni ammassati, il grano ancora in piedi e perfino le vigne e gli oliveti.
15,5
AT greco 15,6
CEI 2008 15,6 I Filistei chiesero: "Chi ha fatto questo?". La risposta fu: "Sansone, il genero dell'uomo di Timna, perché costui gli ha ripreso la moglie e l'ha data al compagno di lui". I Filistei salirono e bruciarono tra le fiamme lei e suo padre.
15,6
AT greco 15,7
CEI 2008 15,7 Sansone disse loro: "Poiché agite in questo modo, io non la smetterò finché non mi sia vendicato di voi".
15,7
AT greco 15,8
CEI 2008 15,8 Li sbatté uno contro l'altro, facendone una grande strage. Poi scese e si ritirò nella caverna della rupe di Etam.
15,8
AT greco 15,9
CEI 2008 15,9 Allora i Filistei vennero, si accamparono in Giuda e fecero una scorreria fino a Lechì.
15,9
AT greco 15,10
CEI 2008 15,10 Gli uomini di Giuda dissero loro: "Perché siete venuti contro di noi?". Quelli risposero: "Siamo venuti per legare Sansone, per fare a lui quello che ha fatto a noi".
15,10
AT greco 15,11
CEI 2008 15,11 Tremila uomini di Giuda scesero alla caverna della rupe di Etam e dissero a Sansone: "Non sai che i Filistei dominano su di noi? Che cosa ci hai fatto?". Egli rispose loro: "Quello che hanno fatto a me, io l'ho fatto a loro".
15,11
AT greco 15,12
CEI 2008 15,12 Gli dissero: "Siamo scesi per legarti e metterti nelle mani dei Filistei". Sansone replicò loro: "Giuratemi che non mi colpirete".
15,12
AT greco 15,13
CEI 2008 15,13 Quelli risposero: "No; ti legheremo soltanto e ti metteremo nelle loro mani, ma certo non ti uccideremo". Lo legarono con due funi nuove e lo trassero su dalla rupe.
15,13
AT greco 15,14
CEI 2008 15,14 Mentre giungeva a Lechì e i Filistei gli venivano incontro con grida di gioia, lo spirito del Signore irruppe su di lui: le funi che aveva alle braccia divennero come stoppini bruciacchiati dal fuoco e i legacci gli caddero disfatti dalle mani.
15,14
AT greco 15,15
CEI 2008 15,15 Trovò allora una mascella d'asino ancora fresca, stese la mano, l'afferrò e uccise con essa mille uomini.
15,15
AT greco 15,16
CEI 2008 15,16 Sansone disse:

"Con una mascella d'asino,
li ho ben macellati!
Con una mascella d'asino,
ho colpito mille uomini!".
15,16
AT greco 15,17
CEI 2008 15,17 Quand'ebbe finito di parlare, gettò via la mascella; per questo, quel luogo fu chiamato Ramat-Lechì.
15,17
AT greco 15,18
CEI 2008 15,18 Poi ebbe gran sete e invocò il Signore dicendo: "Tu hai concesso questa grande vittoria per mezzo del tuo servo; ora dovrò morire di sete e cadere nelle mani dei non circoncisi?".
15,18
AT greco 15,19
CEI 2008 15,19 Allora Dio spaccò la roccia concava che è a Lechì e ne scaturì acqua. Sansone bevve, il suo spirito si rianimò ed egli riprese vita. Perciò quella fonte fu chiamata En-Kore: essa esiste a Lechì ancora oggi.
15,19
AT greco 15,20
CEI 2008 15,20 Sansone fu giudice d'Israele, al tempo dei Filistei, per venti anni.


15,20
AT greco 15,21 Καβσεηλ καὶ Εδραι καὶ Ιαγουρ
AT greco 15,22 καὶ Κινα καὶ Διμωνα καὶ Αδαδα
AT greco 15,23 καὶ Κεδες καὶ Ιθναζιφ
AT greco 15,24 καὶ Τελεμ καὶ Βαλωθ
AT greco 15,25 καὶ πόλις Ασερων αὕτη Ασωρ
AT greco 15,26 Αμαμ καὶ Σαμαα καὶ Μωλαδα
AT greco 15,27 καὶ Ασεργαδδα καὶ Βαιθφαλεθ
AT greco 15,28 καὶ Ασαρσουλα καὶ Βηρσαβεε καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν καὶ αἱ ἐπαύλεις αὐτῶν
AT greco 15,29 Βααλα καὶ Αυιμ καὶ Ασεμ
AT greco 15,30 καὶ Ελθωδαδ καὶ Χασιλ καὶ Ερμα
AT greco 15,31 καὶ Σικελεγ καὶ Μεδεβηνα καὶ Σανσαννα
AT greco 15,32 καὶ Λαβωθ καὶ Σελεϊμ καὶ Ρεμμων πόλεις εἴκοσι καὶ ἐννέα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,33 ἐν τῇ πεδινῇ Εσθαολ καὶ Σαραα καὶ Ασνα
AT greco 15,34 καὶ Ραμεν καὶ Ζανω καὶ Αδιαθαϊμ καὶ Ηναϊμ
AT greco 15,35 καὶ Ιεριμουθ καὶ Οδολλαμ καὶ Νεμρα καὶ Σωχω καὶ Αζηκα
AT greco 15,36 καὶ Σαργαριμ καὶ Γαδηρα καὶ αἱ ἐπαύλεις αὐτῆς πόλεις δέκα τέσσαρες καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,37 Σενναν καὶ Αδασα καὶ Μαγδαλγαδ
AT greco 15,38 καὶ Δαλααν καὶ Μασφα καὶ Ιεχθαηλ
AT greco 15,39 καὶ Λαχις καὶ Βαζκαθ καὶ Αγλων
AT greco 15,40 καὶ Χαββα καὶ Λαμας καὶ Χαθλως
AT greco 15,41 καὶ Γαδηρωθ καὶ Βηθδαγων καὶ Νωμα καὶ Μακηδα πόλεις δεκαὲξ καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,42 Λεβνα καὶ Αθερ
AT greco 15,43 καὶ Ιεφθα καὶ Ασεννα καὶ Νεσιβ
AT greco 15,44 καὶ Κεϊλα καὶ Αχζιβ καὶ Μαρησα καὶ Εδωμ πόλεις ἐννέα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,45 Ακκαρων καὶ αἱ κῶμαι αὐτῆς καὶ αἱ ἐπαύλεις αὐτῆς
AT greco 15,46 καὶ ἀπὸ Ακκαρων Ιεμναι καὶ πᾶσαι ὅσαι εἰσὶν πλησίον Ασδωδ καὶ αἱ κῶμαι
AT greco 15,47 αὐτῆς καὶ αἱ ἐπαύλεις αὐτῆς Γάζα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῆς καὶ αἱ ἐπαύλεις αὐτῆς ἕως τοῦ χειμάρρου Αἰγύπτου καὶ ἡ θάλασσα ἡ μεγάλη διορίζει
AT greco 15,48 καὶ ἐν τῇ ὀρεινῇ Σαφιρ καὶ Ιεθερ καὶ Σωχω
AT greco 15,49 καὶ Ρεννα πόλις γραμμάτων αὕτη ἐστὶν Δαβιρ
AT greco 15,50 καὶ Ανωβ καὶ Εσθεμω καὶ Ανιμ
AT greco 15,51 καὶ Γοσομ καὶ Χιλουων καὶ Γηλων πόλεις δέκα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,52 Ερεβ καὶ Εσαν καὶ Ρουμα
AT greco 15,53 καὶ Ιανουμ καὶ Βαιθθαπφουε καὶ Αφακα
AT greco 15,54 καὶ Χαμματα καὶ πόλις Αρβο αὕτη ἐστὶν Χεβρων καὶ Σιωρ πόλεις ἐννέα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,55 Μαων καὶ Χερμελ καὶ Ζιφ καὶ Ιεττα
AT greco 15,56 καὶ Ιεζραελ καὶ Ιεκδααμ καὶ Ζανωακιμ
AT greco 15,57 καὶ Γαβαα καὶ Θαμνα πόλεις ἐννέα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,58 Αλουλ καὶ Βαιθσουρ καὶ Γεδωρ
AT greco 15,59 Θεκω καὶ Εφραθα αὕτη ἐστὶν Βηθλεεμ καὶ Φαγωρ καὶ Αιταμ καὶ Κουλον καὶ Ταταμι καὶ Σωρης καὶ Καρεμ καὶ Γαλλιμ καὶ Βαιθηρ καὶ Μανοχω πόλεις ἕνδεκα καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,60 Καριαθβααλ αὕτη πόλις Ιαριμ καὶ Αρεββα πόλεις δύο καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν καὶ αἱ ἐπαύλεις αὐτῶν
AT greco 15,61 Βαδδαργις καὶ Βηθαραβα καὶ Μαδων καὶ Σοχοχα
AT greco 15,62 καὶ Νεβσαν καὶ αἱ πόλεις ἁλῶν καὶ Ηνγαδδι πόλεις ἑπτὰ καὶ αἱ κῶμαι αὐτῶν
AT greco 15,63