Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

BibbiaEDU-logo

Geremia

AT greco Torna al libro

Interconfessionale

AT greco 1 1,1τὸ ῥῆμα τοῦ θεοῦ ὃ ἐγένετο ἐπὶ Ιερεμιαν τὸν τοῦ Χελκιου ἐκ τῶν ἱερέων ὃς κατῴκει ἐν Αναθωθ ἐν γῇ Βενιαμιν
Interconfessionale GerMessaggi e fatti della vita di Geremia. Egli era figlio di Chelkia, uno dei sacerdoti che abitavano ad Anatòt, nel territorio della tribù di Beniamino.
Rimandi
1,1 messaggi di Geremia Ger 51,64.
Note al Testo
1,1 Anatòt: piccolo villaggio a circa 5 km a nord di Gerusalemme.
AT greco 1,2ὃς ἐγενήθη λόγος τοῦ θεοῦ πρὸς αὐτὸν ἐν ταῖς ἡμέραις Ιωσια υἱοῦ Αμως βασιλέως Ιουδα ἔτους τρισκαιδεκάτου ἐν τῇ βασιλείᾳ αὐτοῦ
Interconfessionale GerIl Signore cominciò a parlare a Geremia nel tredicesimo anno del regno di Giosia figlio di Amon, re di Giuda.
Rimandi
1,2 al tempo di Giosia 2 Re 21,24-23,30; Ger 3,6; 36,2; Sof 1,1. — tredicesimo anno Ger 25,3; cfr. 36,2.
Note al Testo
1,2-3 Giosia regnò dal 640 al 609 a.C.; Ioiakìm dal 609 al 598 a.C. e Sedecia dal 598 al 587 a.C. — il tredicesimo anno di Giosia corrisponde al 627 a.C., mentre il quinto mese dell’undicesimo anno di Sedecia corrisponde al luglio del 587 a.C.
AT greco 1,3καὶ ἐγένετο ἐν ταῖς ἡμέραις Ιωακιμ υἱοῦ Ιωσια βασιλέως Ιουδα ἕως ἑνδεκάτου ἔτους Σεδεκια υἱοῦ Ιωσια βασιλέως Ιουδα ἕως τῆς αἰχμαλωσίας Ιερουσαλημ ἐν τῷ πέμπτῳ μηνί
Interconfessionale GerIl Signore gli parlò anche quando era re Ioiakìm figlio di Giosia, fino al termine dell’undicesimo anno di regno di un altro figlio di Giosia, Sedecia, cioè fino a quando, nel quinto mese di quell’anno, gli abitanti di Gerusalemme furono condotti in esilio.
Rimandi
1,3 al tempo di Ioiakìm 2 Re 23,36-24,6; Ger 22,13-19; 26,1.21; 36,1. — Sedecia 2 Re 24,17-25,7; Ger 21,1-10; 24,8; 28,1; 32,1; 37-38; 39,1-2; 51,59. — deportazione degli abitanti di Gerusalemme 2 Re 25,8-21; Ger 39,9; 52,15.28-30.
AT greco 1,4καὶ ἐγένετο λόγος κυρίου πρός με λέγων
Interconfessionale Ger1,4Il Signore mi disse:
AT greco 1,5πρὸ τοῦ με πλάσαι σε ἐν κοιλίᾳ ἐπίσταμαί σε καὶ πρὸ τοῦ σε ἐξελθεῖν ἐκ μήτρας ἡγίακά σε προφήτην εἰς ἔθνη τέθεικά σε
Interconfessionale Ger— Io pensavo a te prima ancora di formarti nel ventre materno. Prima che tu venissi alla luce, ti avevo già scelto, ti avevo consacrato profeta per annunziare il mio messaggio alle nazioni.
Rimandi
1,5 prima che venissi alla luce Gdc 13,5; Is 49,1-5; Sir 49,7; Lc 1,15.35; Gal 1,15; cfr. Gv 10,36. — di formarti Ger 18,6; Gn 2,7; Sal 33,15; 139,13-16; Gb 10,8-12; 2 Mac 7,22-23; Sap 7,1; cfr. Is 43,1; 44,2.21.24; 49,1-5; Sal 22,10. — scelto Am 3,2; Gv 10,27; Rm 8,29. — consacrato Ger 2,3; 12,3; Lv 20,26; Sal 105,15.
AT greco 1,6καὶ εἶπα ὦ δέσποτα κύριε ἰδοὺ οὐκ ἐπίσταμαι λαλεῖν ὅτι νεώτερος ἐγώ εἰμι
Interconfessionale GerIo risposi:
— Signore mio Dio, come farò? Vedi che sono ancora troppo giovane per presentarmi a parlare.
Rimandi
1,6 troppo giovane cfr. 1 Re 3,7; Gb 32,4.6; Lc 3,23.
Note al Testo
1,6 troppo giovane: l’età minima per parlare in pubblico si aggirava sui trent’anni (vedi Luca 3,23).
AT greco 1,7καὶ εἶπεν κύριος πρός με μὴ λέγε ὅτι νεώτερος ἐγώ εἰμι ὅτι πρὸς πάντας οὓς ἐὰν ἐξαποστείλω σε πορεύσῃ καὶ κατὰ πάντα ὅσα ἐὰν ἐντείλωμαί σοι λαλήσεις
Interconfessionale GerMa il Signore mi disse:
— Non preoccuparti se sei troppo giovane. Va’ dove ti manderò e riferisci quel che ti ordinerò.
Rimandi
1,7 obiezione vana Es 4,11-12. — ti manderò Is 6,8; Ez 2,3-7.
Note al Testo
1,7 dove ti manderò: altri: da tutti coloro a cui ti manderò.
AT greco 1,8μὴ φοβηθῇς ἀπὸ προσώπου αὐτῶν ὅτι μετὰ σοῦ ἐγώ εἰμι τοῦ ἐξαιρεῖσθαί σε λέγει κύριος
Interconfessionale GerNon aver paura della gente, perché io sono con te a difenderti. Io, il Signore, ti do la mia parola.
AT greco 1,9καὶ ἐξέτεινεν κύριος τὴν χεῖρα αὐτοῦ πρός με καὶ ἥψατο τοῦ στόματός μου καὶ εἶπεν κύριος πρός με ἰδοὺ δέδωκα τοὺς λόγους μου εἰς τὸ στόμα σου
Interconfessionale GerAllora il Signore stese la mano, mi toccò la bocca e mi disse:
— Io metto le mie parole sulle tue labbra.
Rimandi
1,9 mi toccò la bocca Is 6,7; Dn 10,16; cfr. Ez 2,8-3,3. — le mie parole sulle tue labbra Ger 5,14; 15,19; Es 4,12.15; Dt 18,18; Is 51,16.
AT greco 1,10ἰδοὺ κατέστακά σε σήμερον ἐπὶ ἔθνη καὶ βασιλείας ἐκριζοῦν καὶ κατασκάπτειν καὶ ἀπολλύειν καὶ ἀνοικοδομεῖν καὶ καταφυτεύειν
Interconfessionale GerEcco, oggi ti do autorità
sulle nazioni e sui regni
per sradicare e demolire,
per distruggere e abbattere,
per edificare e piantare.
Rimandi
1,10 autorità sulle nazioni Ger 12,14-17; 25,15-38; 27,1-11; 44,30; 46-51; Is 42,1; At 9,15. — sradicare, demolire… Ger 18,7; 31,28; 45,4; Sir 49,7; cfr. Ger 12,14. — edificare e piantare Ger 18,9; 24,6; 31,28; 32,41; 42,10; cfr. 31,4.
AT greco 1,11καὶ ἐγένετο λόγος κυρίου πρός με λέγων τί σὺ ὁρᾷς Ιερεμια καὶ εἶπα βακτηρίαν καρυΐνην
Interconfessionale GerIl Signore mi domandò:
— Geremia, che cosa vedi?
Io risposi:
— Vedo un ramo di mandorlo.
Rimandi
1,11 che cosa vedi? Ger 24,3; Am 7,8; 8,2.
AT greco 1,12καὶ εἶπεν κύριος πρός με καλῶς ἑώρακας διότι ἐγρήγορα ἐγὼ ἐπὶ τοὺς λόγους μου τοῦ ποιῆσαι αὐτούς
Interconfessionale GerIl Signore aggiunse:
— Hai visto bene, perché anch’io vigilo affinché si realizzi tutto quel che dico.
Rimandi
1,12 Dio sta molto attento… Ger 31,28; 44,28; Dn 9,14; Bar 2,9. — si realizzi quel che dico Ger 23,29; 44,29; 51,62-64; Gs 23,14; 1 Sam 3,19; Is 55,10-11; Ab 2,3; Tb 14,4; Mt 5,18; 2 Pt 3,9.
Note al Testo
1,12 vigilo: la parola ebraica ha un suono molto simile a quella del termine che indica il mandorlo.
AT greco 1,13καὶ ἐγένετο λόγος κυρίου πρός με ἐκ δευτέρου λέγων τί σὺ ὁρᾷς καὶ εἶπα λέβητα ὑποκαιόμενον καὶ τὸ πρόσωπον αὐτοῦ ἀπὸ προσώπου βορρᾶ
Interconfessionale Ger1,13Il Signore mi domandò ancora:
— Che cos’altro vedi?
Risposi:
— Vedo una pentola che sta bollendo, inclinata da nord verso sud.
AT greco 1,14καὶ εἶπεν κύριος πρός με ἀπὸ προσώπου βορρᾶ ἐκκαυθήσεται τὰ κακὰ ἐπὶ πάντας τοὺς κατοικοῦντας τὴν γῆν
Interconfessionale GerIl Signore mi spiegò:
«È proprio dal nord
che si rovescerà la distruzione
su tutti gli abitanti di questa regione.
Rimandi Note al Testo
1,14 Il nord indica spesso (anche simbolicamente) la direzione dalla quale vengono le disgrazie e le invasioni (vedi 6,1.22; 10,22; 47,2; 50,3.9).
AT greco 1,15διότι ἰδοὺ ἐγὼ συγκαλῶ πάσας τὰς βασιλείας ἀπὸ βορρᾶ τῆς γῆς λέγει κύριος καὶ ἥξουσιν καὶ θήσουσιν ἕκαστος τὸν θρόνον αὐτοῦ ἐπὶ τὰ πρόθυρα τῶν πυλῶν Ιερουσαλημ καὶ ἐπὶ πάντα τὰ τείχη τὰ κύκλῳ αὐτῆς καὶ ἐπὶ πάσας τὰς πόλεις Ιουδα
Interconfessionale GerIo infatti sto per radunare
tutte le tribù e i regni del nord.
Essi verranno, e ogni re porrà il suo trono
davanti alle porte di Gerusalemme,
contro le sue mura
e contro tutte le città di Giuda.
Lo dico io, il Signore.
Rimandi
1,15 Dio raduna i nemici di Israele Ger 25,9; Is 5,26. — i troni dei re nemici Ger 39,3; 43,10.
AT greco 1,16καὶ λαλήσω πρὸς αὐτοὺς μετὰ κρίσεως περὶ πάσης τῆς κακίας αὐτῶν ὡς ἐγκατέλιπόν με καὶ ἔθυσαν θεοῖς ἀλλοτρίοις καὶ προσεκύνησαν τοῖς ἔργοις τῶν χειρῶν αὐτῶν
Interconfessionale Ger«Allora io punirò gli abitanti della Giudea per tutto il male che hanno commesso: hanno abbandonato me per offrire incenso a divinità straniere e per andare a buttarsi in ginocchio davanti a idoli che loro stessi si sono fabbricati.
Rimandi
1,16 hanno abbandonato me Ger 2,13+. — offrire incenso Ger 7,9; 11,12; 18,15; 19,4.13; 32,29; 44,3.17-18.
AT greco 1,17καὶ σὺ περίζωσαι τὴν ὀσφύν σου καὶ ἀνάστηθι καὶ εἰπὸν πρὸς αὐτοὺς πάντα ὅσα ἂν ἐντείλωμαί σοι μὴ φοβηθῇς ἀπὸ προσώπου αὐτῶν μηδὲ πτοηθῇς ἐναντίον αὐτῶν ὅτι μετὰ σοῦ ἐγώ εἰμι τοῦ ἐξαιρεῖσθαί σε λέγει κύριος
Interconfessionale GerMa tu tieniti pronto per andare a riferire loro quel che io ti ordinerò. Non aver paura di loro, altrimenti sarò io a farti tremare davanti a loro.
Rimandi
1,17 tieniti pronto 2 Re 4,29; 9,1; Gb 38,3; 40,7; cfr. Lc 12,35+. — Non aver paura Ger 10,2; 30,10; Is 7,9; Mt 13,12.
AT greco 1,18ἰδοὺ τέθεικά σε ἐν τῇ σήμερον ἡμέρᾳ ὡς πόλιν ὀχυρὰν καὶ ὡς τεῖχος χαλκοῦν ὀχυρὸν ἅπασιν τοῖς βασιλεῦσιν Ιουδα καὶ τοῖς ἄρχουσιν αὐτοῦ καὶ τῷ λαῷ τῆς γῆς
Interconfessionale Ger1,18Oggi io ti rendo capace di resistere, come una città fortificata, come una colonna di ferro e un muro di bronzo contro gli attacchi di questa regione: i re di Giuda, i suoi capi, i sacerdoti, tutta la sua gente.
AT greco 1,19καὶ πολεμήσουσίν σε καὶ οὐ μὴ δύνωνται πρὸς σέ διότι μετὰ σοῦ ἐγώ εἰμι τοῦ ἐξαιρεῖσθαί σε εἶπεν κύριος
Interconfessionale Ger1,19Tutti ti faranno guerra, ma non potranno vincerti perché ci sarò io con te a difenderti. Te lo prometto io, il Signore!».