Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
BibbiaEDU-logo

Cantico dei Cantici

AT greco Torna al libro

Interconfessionale

AT greco 3 3,1ἐπὶ κοίτην μου ἐν νυξὶν ἐζήτησα ὃν ἠγάπησεν ἡ ψυχή μου ἐζήτησα αὐτὸν καὶ οὐχ εὗρον αὐτόν ἐκάλεσα αὐτόν καὶ οὐχ ὑπήκουσέν μου
Interconfessionale CtDi notte, nel mio letto,
ho cercato il mio amore.
L’ho cercato,
ma non l’ho trovato.
Rimandi
3,1 l’ho cercato Ct 5,6; Is 65,1; Ger 29,13; Os 2,9; 5,6; Prv 1,28; cfr. Mt 7,7.
AT greco 3,2ἀναστήσομαι δὴ καὶ κυκλώσω ἐν τῇ πόλει ἐν ταῖς ἀγοραῖς καὶ ἐν ταῖς πλατείαις καὶ ζητήσω ὃν ἠγάπησεν ἡ ψυχή μου ἐζήτησα αὐτὸν καὶ οὐχ εὗρον αὐτόν
Interconfessionale Ct3,2Mi alzerò,
farò il giro della città!
Per strade e per piazze
devo cercare il mio amore.
L’ho cercato,
ma non l’ho trovato.
AT greco 3,3εὕροσάν με οἱ τηροῦντες οἱ κυκλοῦντες ἐν τῇ πόλει μὴ ὃν ἠγάπησεν ἡ ψυχή μου εἴδετε
Interconfessionale CtHo incontrato le guardie
che fanno la ronda in città.
Ho chiesto loro:
«Avete visto il mio amore?».
Rimandi
3,3 le guardie Ct 5,7.
AT greco 3,4ὡς μικρὸν ὅτε παρῆλθον ἀπ’ αὐτῶν ἕως οὗ εὗρον ὃν ἠγάπησεν ἡ ψυχή μου ἐκράτησα αὐτὸν καὶ οὐκ ἀφήσω αὐτόν ἕως οὗ εἰσήγαγον αὐτὸν εἰς οἶκον μητρός μου καὶ εἰς ταμίειον τῆς συλλαβούσης με
Interconfessionale CtLe avevo appena lasciate
ed ecco
ho trovato il mio amore.
L’ho stretto forte a me
e non lo lascerò più.
Lo porterò in casa mia
nella stanza dove mia
madre mi ha concepita.

Rimandi
3,4 non lo lascerò più Gn 2,24. — madre della ragazza Ct 6,9; 8,2. — del giovane 3,11; 8,5.
AT greco 3,5ὥρκισα ὑμᾶς θυγατέρες Ιερουσαλημ ἐν ταῖς δυνάμεσιν καὶ ἐν ταῖς ἰσχύσεσιν τοῦ ἀγροῦ ἐὰν ἐγείρητε καὶ ἐξεγείρητε τὴν ἀγάπην ἕως ἂν θελήσῃ
Interconfessionale CtRagazze di Gerusalemme,
io vi scongiuro
per le gazzelle e le cerve dei campi:
non risvegliate il nostro amore,
non provocatelo prima del tempo.

Note al Testo
3,5 nostro amore: vedi 2,7 e nota.
AT greco 3,6τίς αὕτη ἡ ἀναβαίνουσα ἀπὸ τῆς ἐρήμου ὡς στελέχη καπνοῦ τεθυμιαμένη σμύρναν καὶ λίβανον ἀπὸ πάντων κονιορτῶν μυρεψοῦ
Interconfessionale CtChi sta arrivando
dal deserto, come una nube di fumo,
che spande profumo di mirra, di incenso,
e di tutti gli aromi più rari?
Rimandi
3,6 Chi?… Ct 6,10; 8,5. — mirra e incenso cfr. Ct 1,12+.
Note al Testo
3,6 mirra: vedi 1,13 e nota. — di tutti gli aromi più rari: altri: di ogni polvere di mercanti.
AT greco 3,7ἰδοὺ ἡ κλίνη τοῦ Σαλωμων ἑξήκοντα δυνατοὶ κύκλῳ αὐτῆς ἀπὸ δυνατῶν Ισραηλ
Interconfessionale CtÈ la lettiga del re Salomone
circondata da sessanta soldati,
i più coraggiosi d’Israele.
Rimandi
3,7 Salomone Ct 3,9.11; 8,11-12.
Note al Testo
3,7 Salomone: presumibilmente la ragazza cita qui un poema che esalta le nozze del re Salomone e lo applica al ragazzo che ama, come gli ha già dato il titolo di re in 1,4.12.
AT greco 3,8πάντες κατέχοντες ῥομφαίαν δεδιδαγμένοι πόλεμον ἀνὴρ ῥομφαία αὐτοῦ ἐπὶ μηρὸν αὐτοῦ ἀπὸ θάμβους ἐν νυξίν
Interconfessionale CtSon tutti armati di spada
e allenati a combattere.
Portano al fianco la spada.
Stanno in guardia
contro i pericoli della notte.
Rimandi
3,8 pericoli della notte Sal 91,5; Tb 3,7-8; 6,14.
AT greco 3,9φορεῖον ἐποίησεν ἑαυτῷ ὁ βασιλεὺς Σαλωμων ἀπὸ ξύλων τοῦ Λιβάνου
Interconfessionale CtLa lettiga del re Salomone
è in legno di cedro.
Note al Testo
3,9 legno di cedro: il testo ebraico ha: legno del Libano; il Libano era famoso per le sue foreste di cedri (vedi 1 Re 5,16 ss).
AT greco 3,10στύλους αὐτοῦ ἐποίησεν ἀργύριον καὶ ἀνάκλιτον αὐτοῦ χρύσεον ἐπίβασις αὐτοῦ πορφυρᾶ ἐντὸς αὐτοῦ λιθόστρωτον ἀγάπην ἀπὸ θυγατέρων Ιερουσαλημ
Interconfessionale CtLe colonne sono d’argento,
lo schienale d’oro,
il sedile tutto di porpora.
Le ragazze di Gerusalemme
hanno adornato con amore l’interno.

Note al Testo
3,10 La porpora è un colorante naturale (rosso intenso) di lusso, ma il termine designa anche, per estensione, la stoffa di quel colore, e si tratta di stoffa pregiata.
AT greco 3,11ἐξέλθατε καὶ ἴδετε ἐν τῷ βασιλεῖ Σαλωμων ἐν τῷ στεφάνῳ ᾧ ἐστεφάνωσεν αὐτὸν ἡ μήτηρ αὐτοῦ ἐν ἡμέρᾳ νυμφεύσεως αὐτοῦ καὶ ἐν ἡμέρᾳ εὐφροσύνης καρδίας αὐτοῦ
Interconfessionale CtRagazze di Sion,
uscite a vedere il re Salomone.
Porta la corona che gli ha messo sua madre
il giorno delle sue nozze,
il giorno della sua gioia
e della sua felicità.
Rimandi
3,11 corona Is 61,10; 62,3. — nozze e gioia Is 62,5.
Note al Testo
3,11 Sion: designazione poetica della città di Gerusalemme.