Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

GRECO_LXX

AT greco

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22

3 Re (1 Re)

AT greco Torna al libro

Interconfessionale Vai al libro

AT greco 9 9,1 καὶ ἐγενήθη ὡς συνετέλεσεν Σαλωμων οἰκοδομεῖν τὸν οἶκον κυρίου καὶ τὸν οἶκον τοῦ βασιλέως καὶ πᾶσαν τὴν πραγματείαν Σαλωμων ὅσα ἠθέλησεν ποιῆσαι
Interconfessionale Vorrei trovare un rifugio nel deserto, per abbandonare il mio popolo e fuggire lontano da lui. Sono tutti adùlteri, una massa di traditori.
9,1 un rifugio nel deserto 1Re 19,3-4; Sal 55,8. — tutti adulteri Ger 23,10.14; 29,23; cfr. 5,7-8.
AT greco 9,2 καὶ ὤφθη κύριος τῷ Σαλωμων δεύτερον καθὼς ὤφθη ἐν Γαβαων
Interconfessionale Tendono la lingua come un arco, favoriscono la menzogna, non lasciano regnare la verità nella nostra terra. Dice il Signore: «Il mio popolo passa da un delitto all’altro, e non mi riconosce come suo Dio.
9,2 non mi riconosce v. 23; Os 4,1+.
AT greco 9,3 καὶ εἶπεν πρὸς αὐτὸν κύριος ἤκουσα τῆς φωνῆς τῆς προσευχῆς σου καὶ τῆς δεήσεώς σου ἧς ἐδεήθης ἐνώπιον ἐμοῦ πεποίηκά σοι κατὰ πᾶσαν τὴν προσευχήν σου ἡγίακα τὸν οἶκον τοῦτον ὃν ᾠκοδόμησας τοῦ θέσθαι τὸ ὄνομά μου ἐκεῖ εἰς τὸν αἰῶνα καὶ ἔσονται οἱ ὀφθαλμοί μου ἐκεῖ καὶ ἡ καρδία μου πάσας τὰς ἡμέρας
Interconfessionale Ognuno si guardi dal suo amico, nessuno si fidi neppure di suo fratello, perché ogni fratello cerca di imbrogliare l’altro e ognuno va in giro a dire calunnie.
9,3 Ognuno si guardi dal suo amico Ger 12,6; Mic 7,5-6; Sal 41,10. 9,3 cerca di imbrogliare l’altro: altri: inganna come Giacobbe (vedi Genesi 25,26; 27,36).
AT greco 9,4 καὶ σὺ ἐὰν πορευθῇς ἐνώπιον ἐμοῦ καθὼς ἐπορεύθη Δαυιδ ὁ πατήρ σου ἐν ὁσιότητι καρδίας καὶ ἐν εὐθύτητι καὶ τοῦ ποιεῖν κατὰ πάντα ἃ ἐνετειλάμην αὐτῷ καὶ τὰ προστάγματά μου καὶ τὰς ἐντολάς μου φυλάξῃς
Interconfessionale Tutti ingannano i propri amici, nessuno dice la verità. Si sono talmente abituati a mentire che non possono fare a meno di commettere il male.
9,4 nessuno dice la verità Ger 7,28; Sal 12; 120. — non possono fare a meno di commettere il male Ger 8,5.
AT greco 9,5 καὶ ἀναστήσω τὸν θρόνον τῆς βασιλείας σου ἐπὶ Ισραηλ εἰς τὸν αἰῶνα καθὼς ἐλάλησα τῷ Δαυιδ πατρί σου λέγων οὐκ ἐξαρθήσεταί σοι ἀνὴρ ἡγούμενος ἐν Ισραηλ
Interconfessionale Commettono violenza su violenza, un inganno dopo l’altro, e rifiutano di riconoscermi». Così dice il Signore.
9,5 rifiutano di riconoscermi Ger 3,11.
AT greco 9,6 ἐὰν δὲ ἀποστραφέντες ἀποστραφῆτε ὑμεῖς καὶ τὰ τέκνα ὑμῶν ἀπ’ ἐμοῦ καὶ μὴ φυλάξητε τὰς ἐντολάς μου καὶ τὰ προστάγματά μου ἃ ἔδωκεν Μωυσῆς ἐνώπιον ὑμῶν καὶ πορευθῆτε καὶ δουλεύσητε θεοῖς ἑτέροις καὶ προσκυνήσητε αὐτοῖς
Interconfessionale Per questo, il Signore dell’universo dice: «Metterò alla prova la figlia del mio popolo; la raffinerò come un metallo, non mi resta altro da fare, con lei.
9,6 Metterò alla prova la figlia del mio popolo, la raffinerò Ger 6,27; Is 1,25.
AT greco 9,7 καὶ ἐξαρῶ τὸν Ισραηλ ἀπὸ τῆς γῆς ἧς ἔδωκα αὐτοῖς καὶ τὸν οἶκον τοῦτον ὃν ἡγίασα τῷ ὀνόματί μου ἀπορρίψω ἐκ προσώπου μου καὶ ἔσται Ισραηλ εἰς ἀφανισμὸν καὶ εἰς λάλημα εἰς πάντας τοὺς λαούς
Interconfessionale La loro lingua è come freccia mortale, la loro bocca dice solo menzogne. A parole, augurano il bene agli amici, ma dentro di sé pensano solo a rovinarli.
9,7 lingue, frecce mortali Ger 18,18; Sal 57,5+. — A parole… ma dentro Sal 28,3+; Sir 12,16; Mt 26,49.
AT greco 9,8 καὶ ὁ οἶκος οὗτος ὁ ὑψηλός πᾶς ὁ διαπορευόμενος δι’ αὐτοῦ ἐκστήσεται καὶ συριεῖ καὶ ἐροῦσιν ἕνεκα τίνος ἐποίησεν κύριος οὕτως τῇ γῇ ταύτῃ καὶ τῷ οἴκῳ τούτῳ
Interconfessionale Io, il Signore, non dovrei forse punirli per questi delitti, non dovrei vendicarmi di gente come questa?».
9,8 non dovrei forse punirli? Ger 5,9+. — vendicarmi? Ger 32,18; 44,22; Rm 2,2.
AT greco 9,9 καὶ ἐροῦσιν ἀνθ’ ὧν ἐγκατέλιπον κύριον θεὸν αὐτῶν ὃς ἐξήγαγεν τοὺς πατέρας αὐτῶν ἐξ Αἰγύπτου ἐξ οἴκου δουλείας καὶ ἀντελάβοντο θεῶν ἀλλοτρίων καὶ προσεκύνησαν αὐτοῖς καὶ ἐδούλευσαν αὐτοῖς διὰ τοῦτο ἐπήγαγεν κύριος ἐπ’ αὐτοὺς τὴν κακίαν ταύτην
Interconfessionale Io dissi: «Vedo i monti: piango e sospiro; vedo i pascoli e canto un lamento funebre. Sono bruciati, più nessuno vi passa. Non si ode più il muggito delle mandrie, gli uccelli, gli animali selvatici sono fuggiti, scomparsi».
9,9 uccelli, animali selvatici, sono scomparsi Ger 4,25+.
AT greco 9,9a τότε ἀνήγαγεν Σαλωμων τὴν θυγατέρα Φαραω ἐκ πόλεως Δαυιδ εἰς οἶκον αὐτοῦ ὃν ᾠκοδόμησεν ἑαυτῷ ἐν ταῖς ἡμέραις ἐκείναις
AT greco 9,10 εἴκοσι ἔτη ἐν οἷς ᾠκοδόμησεν Σαλωμων τοὺς δύο οἴκους τὸν οἶκον κυρίου καὶ τὸν οἶκον τοῦ βασιλέως
Interconfessionale 9,10 Rispose il Signore: «Ridurrò Gerusalemme a un mucchio di rovine, dove vivono gli sciacalli; raderò al suolo le città di Giuda, e più nessuno vi abiterà».
AT greco 9,11 Χιραμ βασιλεὺς Τύρου ἀντελάβετο τοῦ Σαλωμων ἐν ξύλοις κεδρίνοις καὶ ἐν ξύλοις πευκίνοις καὶ ἐν χρυσίῳ καὶ ἐν παντὶ θελήματι αὐτοῦ τότε ἔδωκεν ὁ βασιλεὺς τῷ Χιραμ εἴκοσι πόλεις ἐν τῇ γῇ τῇ Γαλιλαίᾳ
Interconfessionale Allora domandai: «Perché la nostra terra è devastata e bruciata come un deserto dove non passa nessuno? Se c’è qualcuno tanto sapiente da comprendere quel che il Signore ha detto, lo annunzi agli altri!».
9,11 Perché la nostra terra è devastata Ger 3,3; 5,25. — Se c’è qualcuno tanto sapiente Dt 32,29; Os 14,10; Sal 107,43.
AT greco 9,12 καὶ ἐξῆλθεν Χιραμ ἐκ Τύρου καὶ ἐπορεύθη εἰς τὴν Γαλιλαίαν τοῦ ἰδεῖν τὰς πόλεις ἃς ἔδωκεν αὐτῷ Σαλωμων καὶ οὐκ ἤρεσαν αὐτῷ
Interconfessionale 9,12 Il Signore rispose: «Questo avviene perché hanno rifiutato la legge che io avevo dato loro, non hanno ascoltato la mia voce e non hanno ubbidito.
AT greco 9,13 καὶ εἶπεν τί αἱ πόλεις αὗται ἃς ἔδωκάς μοι ἀδελφέ καὶ ἐκάλεσεν αὐτάς ὅριον ἕως τῆς ἡμέρας ταύτης
Interconfessionale Hanno seguito i loro cuori ostinati, hanno seguito gli idoli di Baal come avevano imparato dai loro padri.
9,13 cuori ostinati Ger 3,17; Is 65,2.
AT greco 9,14 καὶ ἤνεγκεν Χιραμ τῷ Σαλωμων ἑκατὸν καὶ εἴκοσι τάλαντα χρυσίου
AT greco 9,15
AT greco 9,16
Interconfessionale Il Signore dell’universo dice: «Fate attenzione! Chiamate le donne che per mestiere piangono nei funerali, cercate le più brave e radunatele!».
9,16 le donne che piangono per mestiere Qo 12,5; cfr. Am 5,16. 9,16 per mestiere: perché venivano pagate per esprimere con lamenti e pianti la tristezza della famiglia in lutto.
AT greco 9,17
Interconfessionale Il popolo dice: «Raccomandate loro di affrettarsi a intonare su di noi un canto funebre. I nostri occhi si sciolgano in pianto, le nostre ciglia grondino lacrime».
9,17 lacrime Ger 8,23+.
AT greco 9,18
Interconfessionale Ascoltate il grido di lamento che viene da Sion: «Siamo rovinati! Che vergogna dovere abbandonare la nostra terra ed essere scacciati dalle nostre case».
9,18 ed essere… case: altri: vedere abbattute le nostre case.
AT greco 9,19
Interconfessionale 9,19 E io dico: «O donne, ascoltate che cosa dice il Signore, fate attenzione alle sue parole. Ognuna insegni a sua figlia come fare il lamento, e alla propria amica il canto funebre.
AT greco 9,20
Interconfessionale La morte è entrata dalle nostre finestre, è penetrata nei nostri palazzi, ha falciato i bambini per strada e i giovani nelle piazze.
9,20 la morte è entrata dalle finestre Gl 2,9. — ha falciato i bambini Ger 6,11; Dt 32,25; Lam 1,20.
AT greco 9,21
Interconfessionale Questo è quel che il Signore mi ha ordinato di dire: cadaveri umani saranno sparsi ovunque come letame sui campi, come spighe di grano lasciate dai mietitori, che più nessuno raccoglie».
9,21 come letame Ger 8,2+.
AT greco 9,22
Interconfessionale Così dice il Signore: «Non si vanti il sapiente della sua sapienza, non si vanti il forte della sua forza, non si vanti il ricco della sua ricchezza.
9,22 vantarsi della sapienza Prv 3,5; 21,30; Qo 9,11. — vantarsi della ricchezza Sir 10,22.
AT greco 9,23
Interconfessionale Se qualcuno vuole vantarsi, si vanti di avere intelligenza e di conoscere me, il Signore, che agisco sulla terra con bontà, giustizia e rettitudine. Sono queste le cose che mi piacciono». Questo dice il Signore.
9,23 vantarsi 1Cor 1,31; 2Cor 10,17. — di conoscere il Signore Ger 16,21; 22,10; 24,7; Gv 17,3. — giustizia e rettitudine Ger 22,15; 23,5; 33,15; Sal 140,13.
AT greco 9,24
Interconfessionale Dice il Signore: «Sta per venire il tempo nel quale punirò tutti quelli che praticano una circoncisione che, per me, non ha alcun valore:
9,24–25 circoncisione e incirconcisione 1Cor 7,19; Gal 5,6; Col 2,11.
AT greco 9,25
Interconfessionale i popoli di Egitto, Giuda, Edom, Ammon, Moab e la gente del deserto che si taglia i capelli sulle tempie. Tutte queste nazioni, come anche Israele, nel loro cuore non sono circoncise e perciò le punirò».
9,25 contro l’Egitto Ger 25,19; 46; Is 18-19. — contro Edom Ger 25,21; 49,7-22; Am 1,11+. — contro Ammon Ger 25,21; 49,1-6; Am 1,13+. — contro Moab Ger 25,21; 48; Am 2,1+. 9,25 la gente… sulle tempie: questa pratica idolatrica, che i popoli menzionati osservavano in onore delle loro divinità, era proibita dalla legge ebraica (vedi Levitico 19,27).
AT greco 9,26 καὶ ναῦν ὑπὲρ οὗ ἐποίησεν ὁ βασιλεὺς Σαλωμων ἐν Γασιωνγαβερ τὴν οὖσαν ἐχομένην Αιλαθ ἐπὶ τοῦ χείλους τῆς ἐσχάτης θαλάσσης ἐν γῇ Εδωμ
AT greco 9,27 καὶ ἀπέστειλεν Χιραμ ἐν τῇ νηὶ τῶν παίδων αὐτοῦ ἄνδρας ναυτικοὺς ἐλαύνειν εἰδότας θάλασσαν μετὰ τῶν παίδων Σαλωμων
AT greco 9,28 καὶ ἦλθον εἰς Σωφηρα καὶ ἔλαβον ἐκεῖθεν χρυσίου ἑκατὸν καὶ εἴκοσι τάλαντα καὶ ἤνεγκαν τῷ βασιλεῖ Σαλωμων