Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Capitoli
1
2
3
4
5

1 Giovanni

1 Quello che era da principio, quello che noi abbiamo udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi, quello che contemplammo e che le nostre mani toccarono del Verbo della vita -
1,1 TESTIMONI DI GESÙ (1,1-4)
1,1-4 Più che introduzione a questa lettera, il brano è un prologo, nel quale Giovanni sottolinea con forza la veridicità dell’incarnazione del Verbo della vita. Ciò che il cristiano crede e annuncia è un messaggio fedele al suo inizio: Quello che era da principio.
2 la vita infatti si manifestò, noi l'abbiamo veduta e di ciò diamo testimonianza e vi annunciamo la vita eterna, che era presso il Padre e che si manifestò a noi -,
1,2
quello che abbiamo veduto e udito, noi lo annunciamo anche a voi, perché anche voi siate in comunione con noi. E la nostra comunione è con il Padre e con il Figlio suo, Gesù Cristo.
1,3 perché anche voi siate in comunione con noi: per essere in comunione con il Padre e con il Figlio è necessario essere in comunione con gli apostoli (con noi), ossia in comunione con la Chiesa e in continuità di tradizione con le origini.
4 Queste cose vi scriviamo, perché la nostra gioia sia piena.
1,4
Questo è il messaggio che abbiamo udito da lui e che noi vi annunciamo: Dio è luce e in lui non c'è tenebra alcuna.
1,5 DIO È LUCE (1,5-2,29)
1,5-2,2 Camminare nella luce
6 Se diciamo di essere in comunione con lui e camminiamo nelle tenebre, siamo bugiardi e non mettiamo in pratica la verità.
1,6
7 Ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, siamo in comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù, il Figlio suo, ci purifica da ogni peccato.
1,7
8 Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi e la verità non è in noi.
1,8
9 Se confessiamo i nostri peccati, egli è fedele e giusto tanto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità.
1,9
10 Se diciamo di non avere peccato, facciamo di lui un bugiardo e la sua parola non è in noi.


1,10

Note nel testo

1,1TESTIMONI DI GESÙ (1,1-4)
1,1-4 Più che introduzione a questa lettera, il brano è un prologo, nel quale Giovanni sottolinea con forza la veridicità dell’incarnazione del Verbo della vita. Ciò che il cristiano crede e annuncia è un messaggio fedele al suo inizio: Quello che era da principio.
1,3perché anche voi siate in comunione con noi: per essere in comunione con il Padre e con il Figlio è necessario essere in comunione con gli apostoli (con noi), ossia in comunione con la Chiesa e in continuità di tradizione con le origini.
1,5DIO È LUCE (1,5-2,29)
1,5-2,2 Camminare nella luce