Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Siracide

Prologo Molti  e importanti insegnamenti ci sono dati dalla legge,  dai profeti e  dagli altri scritti successivi, per i quali è bene dar  lode a Israele  quanto a dottrina e sapienza. Però non è giusto che ne  vengano a  conoscenza solo quelli che li leggono, ma è bene che gli  studiosi, con  la parola e con gli scritti, si rendano utili a quelli che  ne sono al  di fuori.

Per questo motivo, mio nonno Gesù, dopo  essersi  dedicato per tanto tempo alla lettura della legge, dei profeti e  degli  altri libri dei nostri padri, avendone conseguito una notevole   competenza, fu indotto pure lui a scrivere qualche cosa su ciò che   riguarda la dottrina e la sapienza, perché gli amanti del sapere,   assimilato anche questo, possano progredire sempre più nel vivere in   maniera conforme alla legge.

Siete dunque invitati a farne la   lettura con benevola attenzione e ad essere indulgenti se, nonostante   l’impegno posto nella traduzione, sembrerà che non siamo riusciti a   rendere la forza di certe espressioni. Difatti le cose dette in ebraico   non hanno la medesima forza quando vengono tradotte in un’altra lingua.  E  non solamente quest’opera, ma anche la stessa legge, i profeti e il   resto dei libri nel testo originale conservano un vantaggio non  piccolo.

Nell’anno  trentottesimo del re Evèrgete, anch’io,  venuto in Egitto e fermatomi un  poco, dopo avere scoperto che lo  scritto è di grande valore educativo,  ritenni necessario adoperarmi a  tradurlo con diligente fatica. In tutto  quel tempo, dopo avervi  dedicato molte veglie e studi, ho portato a  termine questo libro, che  ora pubblico per quelli che, all’estero,  desiderano istruirsi per  conformare alla legge il proprio modo di  vivere.