Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7

Michea

7 Ahimè! Sono diventato
come uno spigolatore d'estate,
come un racimolatore dopo la vendemmia!
Non un grappolo da mangiare,
non un fico per la mia voglia.
7,1-7 Corruzione generale
2 L'uomo pio è scomparso dalla terra,
non c'è più un giusto fra gli uomini:
tutti stanno in agguato
per spargere sangue;
ognuno con la rete dà la caccia al fratello.
7,2
3 Le loro mani sono pronte per il male:
il principe avanza pretese,
il giudice si lascia comprare,
il grande manifesta la cupidigia,
e così distorcono tutto.
7,3
4 Il migliore di loro è come un rovo,
il più retto una siepe di spine.
Nel giorno predetto dalle tue sentinelle,
il tuo castigo è giunto,
adesso è il loro smarrimento.
7,4
5 Non credete all'amico,
non fidatevi del compagno.
Custodisci le porte della tua bocca
davanti a colei che riposa sul tuo petto.
7,5
6 Il figlio insulta suo padre,
la figlia si rivolta contro la madre,
la nuora contro la suocera
e i nemici dell'uomo
sono quelli di casa sua.
7,6
7 Ma io volgo lo sguardo al Signore,
spero nel Dio della mia salvezza,
il mio Dio mi esaudirà.
7,7
Non gioire di me,
o mia nemica!
Se sono caduta, mi rialzerò;
se siedo nelle tenebre,
il Signore sarà la mia luce.
7,8 PERDONO DIVINO E NUOVA GLORIA D’ISRAELE (7,8-20)
7,8-20 Probabilmente questi oracoli sono stati composti verso la fine dell’epoca esilica, nel VI sec., o dopo il ritorno dall’esilio.
7,8-10 Fiducia in Dio che salva
7,8 nemica: la nazione che aveva invaso Israele; forse si riferisce a Edom.
9 Sopporterò lo sdegno del Signore
perché ho peccato contro di lui,
finché egli tratti la mia causa
e ristabilisca il mio diritto,
finché mi faccia uscire alla luce
e io veda la sua giustizia.
7,9
10 La mia nemica lo vedrà
e sarà coperta di vergogna,
lei che mi diceva:
"Dov'è il Signore, tuo Dio?".
I miei occhi gioiranno nel vederla:
sarà calpestata come fango della strada.
7,10
È il giorno in cui le tue mura
saranno riedificate;
in quel giorno più ampi saranno i tuoi confini.
7,11-17 Restaurazione
7,11 le tue mura: quelle di Gerusalemme, ricostruite sotto Neemia (vedi Ne 2,11-3,32).
12 In quel giorno si verrà a te
dall'Assiria fino alle città dell'Egitto,
dall'Egitto fino al Fiume,
da mare a mare, da monte a monte.
7,12
13 La terra diventerà un deserto
a causa dei suoi abitanti,
per il frutto delle loro azioni.
7,13
Pasci il tuo popolo con la tua verga,
il gregge della tua eredità,
che sta solitario nella foresta
tra fertili campagne;
pascolino in Basan e in Gàlaad
come nei tempi antichi.
7,14 Basan e Gàlaad: regioni fertili a est del Giordano.
15 Come quando sei uscito dalla terra d'Egitto,
mostraci cose prodigiose.
7,15
16 Vedranno le genti e resteranno deluse
di tutta la loro potenza.
Si porranno la mano sulla bocca,
i loro orecchi ne resteranno assorditi.
7,16
17 Leccheranno la polvere come il serpente,
come i rettili della terra;
usciranno tremanti dai loro nascondigli,
trepideranno e di te avranno timore.
7,17
Quale dio è come te,
che toglie l'iniquità e perdona il peccato
al resto della sua eredità?
Egli non serba per sempre la sua ira,
ma si compiace di manifestare il suo amore.
7,18-20 Certezza del perdono divino
Egli tornerà ad avere pietà di noi,
calpesterà le nostre colpe.
Tu getterai in fondo al mare tutti i nostri peccati.
7,19 Tu getterai in fondo al mare: l’immagine indica la completa e definitiva cancellazione dei peccati.
20 Conserverai a Giacobbe la tua fedeltà,
ad Abramo il tuo amore,
come hai giurato ai nostri padri
fin dai tempi antichi.
7,20

Note nel testo

7,1-7Corruzione generale
7,8PERDONO DIVINO E NUOVA GLORIA D’ISRAELE (7,8-20)
7,8-20 Probabilmente questi oracoli sono stati composti verso la fine dell’epoca esilica, nel VI sec., o dopo il ritorno dall’esilio.
7,8-10 Fiducia in Dio che salva
7,8 nemica: la nazione che aveva invaso Israele; forse si riferisce a Edom.
7,11-17Restaurazione
7,11 le tue mura: quelle di Gerusalemme, ricostruite sotto Neemia (vedi Ne 2,11-3,32).
7,14Basan e Gàlaad: regioni fertili a est del Giordano.
7,18-20Certezza del perdono divino
7,19Tu getterai in fondo al mare: l’immagine indica la completa e definitiva cancellazione dei peccati.