Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7

Michea

2 Guai a coloro che meditano l'iniquità
e tramano il male sui loro giacigli;
alla luce dell'alba lo compiono,
perché in mano loro è il potere.
2,1-11 Avidità e ingiustizia
2 Sono avidi di campi e li usurpano,
di case e se le prendono.
Così opprimono l'uomo e la sua casa,
il proprietario e la sua eredità.
2,2
3 Perciò così dice il Signore:
"Ecco, io medito contro questa genìa
una sciagura da cui non potranno sottrarre il collo
e non andranno più a testa alta,
perché sarà un tempo di calamità.
2,3
4 In quel tempo
si intonerà su di voi una canzone,
si leverà un lamento e si dirà:
"Siamo del tutto rovinati;
ad altri egli passa l'eredità del mio popolo,
non si avvicinerà più a me,
per restituirmi i campi che sta spartendo!".
2,4
Perciò non ci sarà nessuno
che tiri a sorte per te,
quando si farà la distribuzione
durante l'assemblea del Signore".
2,5 Allude ai sistemi usati per misurare e dividere le proprietà terriere; “tirare a sorte” significa “assegnare un appezzamento di terreno in proprietà”.
6 "Non profetizzate!", dicono i profeti.
"Non profetizzate riguardo a queste cose,
cioè che non ci raggiungerà l'obbrobrio".
2,6
7 È forse già cosa detta, o casa di Giacobbe?
È forse stanca la pazienza del Signore
o questo è il suo modo di agire?
Non sono forse benefiche le sue parole
per chi cammina con rettitudine?
2,7
8 Ma voi contro il mio popolo
insorgete come nemici:
strappate il mantello e la dignità
a chi passa tranquillo, senza intenzioni bellicose.
2,8
Cacciate le donne del mio popolo
fuori dalle loro piacevoli case,
e togliete ai loro bambini
il mio onore per sempre.
2,9 Per i debiti contratti, le donne povere (forse si riferisce alle vedove) perdono la casa e i figli, venduti come schiavi.
10 "Su, andatevene,
perché questo non è più luogo di riposo".
A causa della sua impurità
provoca distruzione e rovina totale.
2,10
11 Se uno che insegue il vento
e spaccia menzogne dicesse:
"Ti profetizzo riguardo al vino
e a bevanda inebriante",
questo sarebbe un profeta
per questo popolo.
2,11
Certo ti radunerò tutto, o Giacobbe;
certo ti raccoglierò, resto d'Israele.
Li metterò insieme come pecore in un recinto sicuro,
come una mandria in mezzo al pascolo,
dove muggisca lontano dagli uomini.
2,12-13 Promessa di salvezza
2,12-13 Forse questi versetti sono stati aggiunti agli oracoli del profeta all’epoca dell’esilio babilonese (VI sec.).
13 Chi ha aperto la breccia li precederà;
forzeranno e varcheranno la porta
e usciranno per essa.
Marcerà il loro re innanzi a loro
e il Signore sarà alla loro testa.


2,13

Note nel testo

2,1-11Avidità e ingiustizia
2,5Allude ai sistemi usati per misurare e dividere le proprietà terriere; “tirare a sorte” significa “assegnare un appezzamento di terreno in proprietà”.
2,9Per i debiti contratti, le donne povere (forse si riferisce alle vedove) perdono la casa e i figli, venduti come schiavi.
2,12-13Promessa di salvezza
2,12-13 Forse questi versetti sono stati aggiunti agli oracoli del profeta all’epoca dell’esilio babilonese (VI sec.).