Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Ezechiele

7 Mi fu rivolta questa parola del Signore:
7,1-27 Annuncio della fine d’Israele
2 "Ora, figlio dell'uomo, riferisci: Così dice il Signore Dio alla terra d'Israele. Ecco la fine: essa giunge sino ai quattro estremi della terra.
7,2
3 Ora che su di te pende la fine, io scaglio contro di te la mia ira, per giudicarti secondo le tue opere e per domandarti conto di tutti i tuoi abomini.
7,3
4 Non avrà pietà di te il mio occhio e non avrò compassione, ma ti riterrò responsabile della tua condotta e diverranno palesi in mezzo a te i tuoi abomini; saprete allora che io sono il Signore.
7,4
5 Così dice il Signore Dio: Ecco, arriva sventura su sventura.
7,5
6 Viene la fine, viene su di te: ecco, viene!
7,6
7 Viene il tuo turno, o abitante della terra: arriva il tempo, è prossimo il giorno terribile e non di tripudio sui monti.
7,7
8 Ora, fra breve, rovescerò il mio furore su di te, e su di te darò sfogo alla mia ira, per giudicarti secondo le tue opere e per domandarti conto di tutti i tuoi abomini.
7,8
9 Non avrà pietà di te il mio occhio e non avrò compassione, ma ti riterrò responsabile della tua condotta e diverranno palesi in mezzo a te i tuoi abomini: saprete allora che sono io, il Signore, colui che colpisce.
7,9
10 Ecco il giorno, eccolo: arriva. È giunto il tuo turno. L'ingiustizia fiorisce, germoglia l'orgoglio
7,10
11 e regna la violenza, scettro della malvagità.
7,11
12 È giunto il tempo, è vicino il giorno: chi ha comprato non si allieti, chi ha venduto non rimpianga, perché l'ira pende su tutti!
7,12
13 Chi ha venduto non tornerà in possesso di ciò che ha venduto, anche se rimarrà in vita, perché la condanna contro il loro fasto non sarà revocata e nessuno, per la sua perversità, potrà salvare la sua esistenza.
7,13
14 Si suona il corno e tutto è pronto; ma nessuno muove a battaglia, perché il mio furore è contro tutta quella moltitudine.
7,14
15 La spada all'esterno, la peste e la fame di dentro: chi è in campagna perirà di spada, chi è in città sarà divorato dalla fame e dalla peste.
7,15
16 Chi di loro potrà fuggire e salvarsi sui monti, gemerà come le colombe delle valli, ognuno per la sua iniquità.
7,16
17 Tutte le mani si indeboliranno e tutte le ginocchia si scioglieranno come acqua.
7,17
Vestiranno il sacco e lo spavento li avvolgerà. Su tutti i volti sarà la vergogna e tutte le teste saranno rasate.
7,18 le teste… rasate: in segno di lutto.
19 Getteranno l'argento per le strade e il loro oro si cambierà in immondizia, con esso non si sfameranno, non si riempiranno il ventre, perché è stato per loro causa di peccato.
7,19
20 Della bellezza dei loro gioielli fecero oggetto d'orgoglio e fabbricarono con essi le abominevoli statue dei loro idoli. Per questo li tratterò come immondizia,
7,20
21 li darò in preda agli stranieri e saranno bottino per i malvagi della terra che li profaneranno.
7,21
Distoglierò da loro la mia faccia, sarà profanato il mio tesoro, vi entreranno i ladri e lo profaneranno.
7,22 sarà profanato il mio tesoro: il tempio di Gerusalemme.
23 Prepàrati una catena, poiché il paese è pieno di assassini e la città è colma di violenza.
7,23
24 Io manderò i popoli più feroci e s'impadroniranno delle loro case, abbatterò la superbia dei potenti, i santuari saranno profanati.
7,24
25 Giungerà l'angoscia e cercheranno pace, ma pace non vi sarà.
7,25
Sventura seguirà a sventura, allarme succederà ad allarme: ai profeti chiederanno responsi, ai sacerdoti verrà meno la legge, agli anziani il consiglio.
7,26 profeti… sacerdoti… anziani: non è più possibile conoscere la volontà divina tramite gli abituali ministri della religione (vedi Ger 18,18).
27 Il re sarà in lutto, il principe sarà ammantato di desolazione. Tremeranno le mani della popolazione del paese. Li tratterò secondo la loro condotta, li giudicherò secondo i loro giudizi: così sapranno che io sono il Signore".


7,27

Note nel testo

7,1-27Annuncio della fine d’Israele
7,18le teste… rasate: in segno di lutto.
7,22sarà profanato il mio tesoro: il tempio di Gerusalemme.
7,26profeti… sacerdoti… anziani: non è più possibile conoscere la volontà divina tramite gli abituali ministri della religione (vedi Ger 18,18).