Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Ezechiele

35 Mi fu rivolta questa parola del Signore:
35,1-15 Oracolo di condanna per il monte Seir
35,1-15 La popolazione di Edom, indicata con l’appellativo monte Seir (v. 2), è accusata di aver tentato di sottrarre al Signore la sua proprietà, cioè i monti d’Israele (v. 12). Secondo l’AT, la terra promessa appartiene a Dio, che la dona al suo popolo.
2 "Figlio dell'uomo, volgiti verso il monte Seir e profetizza contro di esso.
35,2
3 Annuncerai: Così dice il Signore Dio:

Eccomi a te, monte Seir,
anche su di te stenderò il mio braccio
e farò di te una solitudine, un luogo desolato.
35,3
4 Ridurrò le tue città in rovina,
e tu diventerai un deserto;
così saprai che io sono il Signore.

35,4
5 Tu hai nutrito un odio secolare contro gli Israeliti e li hai consegnati alla spada al tempo della loro sventura, al colmo della loro iniquità;
35,5
6 per questo, com'è vero che io vivo - oracolo del Signore Dio -, ti abbandonerò alla violenza del sangue e il sangue ti perseguiterà; tu non hai odiato la violenza del sangue e il sangue ti perseguiterà.
35,6
7 Farò del monte Seir una solitudine e un deserto, e vi eliminerò chiunque lo percorre.
35,7
8 Riempirò di cadaveri i tuoi monti; sulle tue alture, per le tue pendici, in tutte le tue valli cadranno i trafitti di spada.
35,8
9 In solitudine perenne ti ridurrò e le tue città non saranno più abitate: saprete che io sono il Signore.
35,9
10 Poiché hai detto: "Questi due popoli, questi due territori saranno miei, noi li possederemo", anche se là è il Signore,
35,10
11 per questo, com'è vero che io vivo - oracolo del Signore Dio -, io agirò secondo quell'ira e quel furore che tu hai dimostrato nell'odio contro di loro e mi farò conoscere in mezzo a loro quando farò giustizia di te:
35,11
12 saprai allora che io sono il Signore. Ho udito tutti gli insulti che tu hai proferito contro i monti d'Israele, dicendo: "Sono deserti; sono dati a noi perché li divoriamo".
35,12
13 Contro di me avete fatto discorsi insolenti, contro di me avete moltiplicato le parole: ho udito tutto.
35,13
14 Così dice il Signore Dio: Poiché tutto il paese ha gioito, farò di te una solitudine:
35,14
15 poiché tu hai gioito per l'eredità della casa d'Israele quando era devastata, così io tratterò te: sarai ridotto a una solitudine, o monte Seir, e anche tu Edom, tutto intero. Sapranno che io sono il Signore.


35,15

Note nel testo

35,1-15Oracolo di condanna per il monte Seir
35,1-15 La popolazione di Edom, indicata con l’appellativo monte Seir (v. 2), è accusata di aver tentato di sottrarre al Signore la sua proprietà, cioè i monti d’Israele (v. 12). Secondo l’AT, la terra promessa appartiene a Dio, che la dona al suo popolo.