Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI2008

CEI 2008

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9

Amos

1 Parole di Amos, che era allevatore di pecore, di Tekòa, il quale ebbe visioni riguardo a Israele, al tempo di Ozia, re di Giuda, e al tempo di Geroboamo, figlio di Ioas, re d'Israele, due anni prima del terremoto.

1,1 ORACOLI CONTRO LE NAZIONI (1,1-2,16)
1,1-2 Titolo ed esordio
1,1 Tekòa: sorgeva a sud di Betlemme, nel regno di Giuda.
Egli disse:
"Il Signore ruggirà da Sion
e da Gerusalemme farà udire la sua voce;
saranno avvizziti i pascoli dei pastori,
sarà inaridita la cima del Carmelo".

1,2 Il Carmelo, nel nord della terra di Canaan, era proverbiale per la vegetazione rigogliosa.
Così dice il Signore:
"Per tre misfatti di Damasco
e per quattro non revocherò il mio decreto di condanna,
perché hanno trebbiato Gàlaad
con trebbie ferrate.
1,3-5 Contro Damasco e la Siria
1,3 Per tre misfatti… per quattro: questa formula, comune agli oracoli, indica completezza: qui segnala che i misfatti hanno raggiunto il colmo.
Alla casa di Cazaèl manderò il fuoco
e divorerà i palazzi di Ben-Adàd;
1,4 Cazaèl e Ben-Adàd: re di Damasco (vedi 2Re 8,7-15; 13,3). I palazzi sono anche simbolo della ricchezza e del potere del regno.
spezzerò il catenaccio di Damasco,
sterminerò chi siede sul trono di Bikat-Aven
e chi detiene lo scettro di Bet-Eden,
e il popolo di Aram sarà deportato in esilio a Kir",
dice il Signore.

1,5 I toponimi Bikat-Aven, “valle dell'iniquità”, e Bet-Eden, “casa del piacere”, sono forse nomi simbolici di Damasco; altri li identificano rispettivamente con la Beqa, tra il Libano e l’Antilibano, e con la piccola regione di Bit-Adini, sul medio Eufrate. Kir era il luogo d’origine degli Aramei (vedi 9,7), la popolazione che abitava la zona della Siria.
Così dice il Signore:
"Per tre misfatti di Gaza
e per quattro non revocherò il mio decreto di condanna,
perché hanno deportato popolazioni intere
per consegnarle a Edom.
1,6-8 Contro Gaza e altre città filistee
Manderò il fuoco alle mura di Gaza
e divorerà i suoi palazzi,
1,7-8 Gaza, Asdod, Àscalon e Ekron: situate sulla costa centromeridionale del territorio di Canaan, erano, insieme a Gat, le più importanti città filistee.
8 sterminerò chi siede sul trono di Asdod
e chi detiene lo scettro di Àscalon;
rivolgerò la mia mano contro Ekron
e così perirà il resto dei Filistei",
dice il Signore.

1,8
Così dice il Signore:
"Per tre misfatti di Tiro
e per quattro non revocherò il mio decreto di condanna,
perché hanno deportato popolazioni intere a Edom,
senza ricordare l'alleanza fraterna.
1,9-10 Contro Tiro
1,9 alleanza fraterna: allude forse al patto stipulato tra Salomone e il re di Tiro (vedi 1Re 5,26).
10 Manderò il fuoco alle mura di Tiro
e divorerà i suoi palazzi".
1,10
Così dice il Signore:
"Per tre misfatti di Edom
e per quattro non revocherò il mio decreto di condanna,
perché ha inseguito con la spada suo fratello
e ha soffocato la pietà verso di lui,
perché la sua ira ha sbranato senza fine
e ha conservato lo sdegno per sempre.
1,11-12 Contro Edom
Manderò il fuoco a Teman
e divorerà i palazzi di Bosra".

1,12 Teman: indica probabilmente il territorio di Edom, di cui Bosra era una delle città principali.
Così dice il Signore:
"Per tre misfatti degli Ammoniti
e per quattro non revocherò il mio decreto di condanna,
perché hanno sventrato le donne incinte di Gàlaad
per allargare il loro confine.
1,13-15 Contro Ammon
Darò fuoco alle mura di Rabbà
e divorerà i suoi palazzi,
tra il fragore di un giorno di battaglia,
fra il turbine di un giorno di tempesta.
1,14 Rabbà: capitale degli Ammoniti; corrisponde all’odierna Amman, in Giordania.
15 Il loro re andrà in esilio,
egli insieme ai suoi comandanti",
dice il Signore.


1,15

Note nel testo

1,1ORACOLI CONTRO LE NAZIONI (1,1-2,16)
1,1-2 Titolo ed esordio
1,1 Tekòa: sorgeva a sud di Betlemme, nel regno di Giuda.
1,2Il Carmelo, nel nord della terra di Canaan, era proverbiale per la vegetazione rigogliosa.
1,3-5Contro Damasco e la Siria
1,3 Per tre misfatti… per quattro: questa formula, comune agli oracoli, indica completezza: qui segnala che i misfatti hanno raggiunto il colmo.
1,4Cazaèl e Ben-Adàd: re di Damasco (vedi 2Re 8,7-15; 13,3). I palazzi sono anche simbolo della ricchezza e del potere del regno.
1,5I toponimi Bikat-Aven, “valle dell'iniquità”, e Bet-Eden, “casa del piacere”, sono forse nomi simbolici di Damasco; altri li identificano rispettivamente con la Beqa, tra il Libano e l’Antilibano, e con la piccola regione di Bit-Adini, sul medio Eufrate. Kir era il luogo d’origine degli Aramei (vedi 9,7), la popolazione che abitava la zona della Siria.
1,6-8Contro Gaza e altre città filistee
1,7-8Gaza, Asdod, Àscalon e Ekron: situate sulla costa centromeridionale del territorio di Canaan, erano, insieme a Gat, le più importanti città filistee.
1,9-10Contro Tiro
1,9 alleanza fraterna: allude forse al patto stipulato tra Salomone e il re di Tiro (vedi 1Re 5,26).
1,11-12Contro Edom
1,12Teman: indica probabilmente il territorio di Edom, di cui Bosra era una delle città principali.
1,13-15Contro Ammon
1,14Rabbà: capitale degli Ammoniti; corrisponde all’odierna Amman, in Giordania.