Dimensioni del testo

Carattere

Tema

Evidenzia versetti con note

Stai leggendo

CEI1974

CEI 1974

Capitoli
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14

Osea

1 Parola del Signore rivolta a Osea figlio di Beeri, al tempo di Ozia, di Iotam, di Acaz, di Ezechia, re di Giuda, e al tempo di Geroboamo figlio di Ioas, re d`Israele.
1,1 Osea esercitò il suo ministero profetico nella seconda metà del secolo VIII a. C, nel regno scismatico d'Israele a nord della Palestina.
Quando il Signore cominciò a parlare a Osea, gli disse:
"Và, prenditi in moglie una prostituta
e abbi figli di prostituzione,
poiché il paese non fa che prostituirsi
allontanandosi dal Signore".
1,2 Tutta la vita del profeta ( cfr. Ger 16, 2-4. cfr. Ez 24, 15-24), acquista valore simbolico con il matrimonio, che rappresenta la condotta di Israele verso il suo Dio. Il popolo si è prostituito agli idoli, tradendo Dio-sposo (cfr. 2, 18). C'è chi pensa che il matrimonio non fu reale, ma allegorico.
3 Egli andò a prendere Gomer, figlia di Diblàim: essa concepì e gli partorì un figlio.
E il Signore disse a Osea:
"Chiamalo Izreel, perché tra poco
vendicherò il sangue di Izreel sulla casa di Ieu
e porrò fine al regno della casa d`Israele.
1,4-5 Izreèl è il nome della pianura di Esdrelon in Galilea e della città dove Jeu sterminò la dinastia del re Acab: cfr 2 Re 9, 21-27. cfr 10, 1-11.
5 In quel giorno
io spezzerò l`arco d`Israele nella valle di Izreel".
La donna concepì di nuovo e partorì una figlia e il Signore disse a Osea:

"Chiamala Non-amata,
perché non amerò più
la casa d`Israele,
non ne avrò più compassione.
1,6-7 Per i nomi simbolici della prole dei profeti cfr. Is 8, 3-4.
7 Invece io amerò la casa di Giuda
e saranno salvati dal Signore loro Dio;
non li salverò con l`arco, con la spada, con la guerra,
né con cavalli o cavalieri".
8 Dopo aver divezzato Non-amata, Gomer concepì e partorì un figlio.
E il Signore disse a Osea:

"Chiamalo Non-mio-popolo,
perché voi non siete mio popolo
e io non esisto per voi".
1,9 Cfr. Rm 9, 25-26. Israele diventò popolo di Dio con l'alleanza del Sinai.

Note al testo

1,1 Osea esercitò il suo ministero profetico nella seconda metà del secolo VIII a. C, nel regno scismatico d'Israele a nord della Palestina.
1,2 Tutta la vita del profeta ( cfr. Ger 16, 2-4. cfr. Ez 24, 15-24), acquista valore simbolico con il matrimonio, che rappresenta la condotta di Israele verso il suo Dio. Il popolo si è prostituito agli idoli, tradendo Dio-sposo (cfr. 2, 18). C'è chi pensa che il matrimonio non fu reale, ma allegorico.
1,4-5 Izreèl è il nome della pianura di Esdrelon in Galilea e della città dove Jeu sterminò la dinastia del re Acab: cfr 2 Re 9, 21-27. cfr 10, 1-11.
1,6-7 Per i nomi simbolici della prole dei profeti cfr. Is 8, 3-4.
1,9 Cfr. Rm 9, 25-26. Israele diventò popolo di Dio con l'alleanza del Sinai.